E’ il romanzo giallo a dominare la classifica settimanale delle vendite di Amazon

E'un giallo dai mille intrecci e dai molteplici risvolti l'ebook più venduto di questa settimana. ''La dea cieca'' si aggiudica il primo gradino del podio della classica di Amazon seguito dal romanzo di Jonathan Safran Foer ''Molto forte, incredibilmente vicino''...

“La dea cieca” conquista la vetta della classifica, seguito da “Molto forte, incredibilmente vicino”. Alessandro Perissinotto con “Una piccola storia ignobile” guadagna la terza posizione

MILANO –  E’ un giallo dai mille intrecci e dai molteplici risvolti l’ebook più venduto di questa settimana. “La dea cieca” si aggiudica il primo gradino del podio della classica di Amazon seguito dal romanzo di Jonathan Safran Foer “Molto forte, incredibilmente vicino”, che narra la commovente vicenda di un ragazzo orfano di padre morto nella strage dell’11 settembre. Ed è ancora un giallo, “Una piccola storia ignobile”, firmato da Alessandro Perissinotto, ad aggiudicarsi la terza posizione. Importante la presenza di Giorgio Scerbanenco, che si aggiudica ben tre posizioni nella top ten, rispettivamente la quinta, la sesta e l’ottava.

Le vicende de “La donna cieca” si aprono con l’uccisione di un piccolo spacciatore per le strade di Oslo. Un ragazzo olandese fermato in stato confusionale e coperto di sangue: il sospetto ideale sul quale concentrare le indagini. La donna che l’ha trovato, Karen Borg, è un avvocato civilista, ma il ragazzo dichiara di voler parlare solo con lei e di volerla come difensore. Ma c’è un secondo omicidio, quello di un avvocato di dubbia moralità, e sembra non avere alcun legame con il primo. Sembra soltanto, però. Spetta all’ispettrice Hanne Wilhelmsen andare a fondo su entrambi i delitti, fino a intuire collegamenti impensati. Può essere davvero possibile che droga, avvocati, corruzione e perfino servizi segreti siano legati da un’unica rete?

A New York un ragazzino riceve dal padre un messaggio rassicurante sul cellulare: ‘C’è qualche problema qui nelle Torri Gemelle, ma è tutto sotto controllo’. In “Molto forte, incredibilmente vicino” lo scenario è ambientato l’11 settembre 2001. Tra le cose del padre scomparso il ragazzo trova una busta col nome Black e una chiave: a questi due elementi si aggrappa per riallacciare il rapporto troncato e per compensare un vuoto affettivo che neppure la madre riesce a colmare. Inizia un viaggio nella città alla ricerca del misterioso signor Black: un itinerario ricco di incontri che lo porterà a dare finalmente risposta all’enigmatico ritrovamento e ai propri dubbi. E sarà soprattutto l’incontro col nonno a fargli ritrovare un mondo di affetti e a riaprirlo alla vita.

I resti dell’avvelenata campagna intorno a Milano sono avvolti dal buio mentre Anna Pavesi, protagonista di “Una piccola storia ignobile”, psicologa trentottenne che tira avanti con qualche consulenza per una cooperativa, scava nella terra gelata. Cerca di venire a capo di un’indagine insolita che Benedetta Vitali, nome noto della Milano bene, le ha affidato qualche giorno prima per ricostruire gli ultimi mesi di vita di una sorellastra dimenticata per anni e poi ricomparsa tragicamente, uccisa da un’auto pirata su una strada di campagna. Anna non è una detective, ma è a corto di soldi e accetta l’incarico che la porterà in un labirinto di equivoci, emarginazioni e ripensamenti, nella brutale normalità di una piccola storia ignobile.

1.    Anne Holt – La dea cieca – Giulio Einaudi Editore

2.    Jonathan Safran Foer – Molto forte, incredibilmente vicino – Guanda

3.    Alessandro Perissinotto – Una piccola storia ignobile – RCS

4.    Richard Crompton – L’ora del dio rosso – Edigita

5.    Giorgio Scerbanenco – Al mare con la ragazza – Garzanti

6.    Giorgio Scerbanenco – La sabbia non ricorda – Garzanti
7.    Enrico Pandiani – La donna di troppo – RCS

8.    Giorgio Scerbanenco – Racconti neri – Garzanti

9.    Khaled Hosseini – E l’eco rispose – Edizioni Piemme

10.  Veronica Benini – Tacco 12 – Sperling & Kupfer

20 luglio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti