Donato Carrisi entra nella top ten delle vendite e si piazza sul secondo gradino del podio

Donato Carrisi scalza Alessandro D'Avenia dal secondo gradino del podio piazzando il suo ''L'ipotesi del male'', nuovo ingresso nella top ten, subito dietro a ''ZeroZeroZero'' di Roberto Saviano. Altre tre sono le new entry in classifica...

Saviano rimane in testa, D’Avenia scivola al terzo posto. Tra i nuovi ingressi in classifica, il libro di Andrea Pirlo scritto con Alessandro Alciato, “Penso quindi gioco”

MILANO – Donato Carrisi scalza Alessandro D’Avenia dal secondo gradino del podio piazzando il suo “L’ipotesi del male”, nuovo ingresso nella top ten, subito dietro a “ZeroZeroZero” di Roberto Saviano. Altre tre sono le new entry in classifica, “Penso quindi gioco”, il libro di Andrea Pirlo scritto con Alessandro Alciato, quarto, “Adorata nemica mia” di Marcela Serrano, sesto, e “L’amore è un difetto meraviglioso” di Graeme Simsion, nono.

Ne “L’ipotesi del male”, che Donato Carrisi ci aveva presentato in un’intervista che abbiamo pubblicato il 25 aprile, qualche giorno prima dell’uscita, la storia gira attorno alle indagini di Mila Vasquez, poliziotta che lavora nell’ufficio persone scomparse. Per lei è impossibile dimenticare chi è svanito nel nulla, e nel dare la caccia a quelli che il resto del mondo ha cancellato dalla memoria è la migliore. Quando però d’improvviso alcuni scomparsi tornano con intenzioni oscure, le cose si complicano. Sembrano identici a prima, questi scomparsi, ma il male li ha cambiati. Alla domanda su chi li ha presi, se ne aggiungono altre. Dove sono stati tutto questo tempo? E perché sono tornati? Mila capisce che per fermarli non servono gli indizi, non bastano le indagini. Deve dare all’oscurità una forma, deve attribuirle un senso, deve formulare un’ipotesi convincente, solida, razionale. Un’ipotesi del male.

Altra grande novità nella classifica settimanale è “Penso quindi gioco”, il libro di Andrea Pirlo e Alessadro Alciato, da noi intervistato in questi giorni, piazzatosi subito dietro al podio. Il fantasista della Juventus e della Nazionale, ex Milan ed ex Inter si racconta in questo volume come mai aveva fatto prima, rivelando episodi inediti della sua vita. Ciò che colpisce di lui, oltre al geniale estro, è la formidabile logica fuori e dentro il campo. Il regista bianconero usa i piedi per calciare, la testa per pensare e la lingua per dire ciò che sente, senza giri di parole. Molti sono gli argomenti trattati: fra le tante prese di posizione scomode contenute in questo libro, Pirlo è categorico sui colleghi calciatori coinvolti nelle scommesse, suggerisce provvedimenti drastici per combattere la violenza negli stadi e il crescente razzismo che colpisce gli atleti di pelle nera. Non è tenero nei confronti dei dirigenti che hanno provato a rottamarlo, mentre ha qualche rimpianto verso quegli addetti ai lavori (Barcellona, Real Madrid, Chelsea) che gli hanno fatto una corte spietata, ma mai nel momento giusto. Pirlo racconta anche il suo lato spiritoso e gli scherzi da spogliatoio, di cui è sempre stato abile orchestratore. Negli anni rossoneri il suo bersaglio migliore è stato Rino Ringhio Gattuso e oggi la trova continuamente nuove prede, nella Juve e in Nazionale.

Anima e psicologia femminili sono ancora una volta i soggetti del libro di Marcela Serrano, “Adorata nemica mia”, venti racconti appassionanti e potenti, abitati da donne fragili, forti, avventurose e timorose, casalinghe o intellettuali. Laura è contro il femminismo, Manuela cuce e sogna, Magdalena si sente sempre più rinchiusa, Anabella e Marilyn aspettano la felicità, María Bonita ha perso il nemico di una vita, Eloísa cerca di dimenticare, Irma si sfila finalmente l’anello, Dulcinea racconta la sua versione della storia. Dai Balcani fino a Santiago del Cile, passando per la Mancia di Don Chisciotte, i mondi interiori delle donne sono uniti da fili invisibili e forti. A volte sono la forza delle risate, il valore dell’amicizia, l’amore o il sesso; altre, la paura di fronte a un matrimonio inaridito, l’ipocrisia, la solitudine o il timore dell’abbandono.

1.    Roberto Saviano – ZeroZeroZero – Feltrinelli –  € 18,00
2.    Donato Carrisi – L’ipotesi del male – Longanesi – €  18,60
3.    Alessandro D’Avenia– Bianca come il latte, rossa come il sangue – Mondadori –  € 13,00
4.    Andrea Pirlo, Alessandro Alciato – Penso quindi gioco – Mondadori – € 16,00
5.    Mario Giordano – Tutti a casa! – Mondadori – € 17,00
6.    Marcela Serrano – Adorata nemica mia – Feltrinelli – € 16,00
7.    Massimo Gramellini – Fai bei sogni  – Longanesi – € 14,90
8.    Andrea Camilleri – La rivoluzione della luna – Sellerio – € 14,00
9.    Graeme Simsion – L’amore è un difetto meraviglioso – Longanesi – €  14,90
10.    Gorges Simenon – La locanda degli Annegati – Adelphi – € 10,00

14 maggio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti