Cosa leggere quest'estate

Dimmi dove vai in vacanza e ti dirò che libro leggere. I consigli di lettura estivi di Claudia Spadoni

L'estate è tempo di vacanze, relax e, per ogni booklover che si rispetti, maggiori occasioni di lettura. Non tutte le letture, però sono uguali. A seconda delle ore di viaggio, della destinazione e del modo con cui si ha intenzione di trascorrere...

MILANO – L’estate è tempo di vacanze, relax e, per ogni booklover che si rispetti, maggiori occasioni di leggere. Non tutte le letture, però, sono uguali. A seconda delle ore di viaggio, della destinazione e del modo con cui si ha intenzione di trascorrere le ferie estive, alcuni libri sono più adatti rispetto ad altri, al netto dei propri gusti personali. Per questo motivo abbiamo chiesto a Claudia Spadoni, redattrice della cultura per Marie Claire e che da anni si occupa di cultura, editoria e libri, di indicarci i libri più adatti a seconda dei propri gusti e delle proprie mete turistiche.

IL CARDELLINO di Donna Tartt, Rizzoli
Consigliato…per un luuuuungo viaggio aereo
Ho cominciato a consigliarlo prima ancora che uscisse. Un atto di fede verso un’autrice che stimo profondamente: ho amato Dio di illusioni, amo il fatto che passino almeno dieci anni tra un suo libro e l’altro. Il cardellino è di 800 pagine: la storia (e l’educazione sentimentale) di Theo Decker, dalla morte della madre in poi.  La narrazione procede con estrema lentezza, e la mia lettura anche: voglio farlo durare il più possibile.

PAURA DI VOLARE di Erica Jong
Consigliato…per un viaggio aereo a medio raggio
Il libro inizia con un viaggio aereo, e dunque iniziate a leggerlo mentre siete in volo. Paura di volare ha appena compiuto 40 anni ma sembra scritto un’ora fa. Sappiatelo: se iniziate, non riuscite a smettere. Ogni donna dovrebbe leggerlo, e pure qualche maschietto che crede di sapere tutto.

IL SALE di Jean-Baptiste Del Amo (Neo Edizioni)
Consigliato…per un weekend al mare
è un libro pieno di salsedine, quella della cittadina francese di Sète. Parla di rancori familiari, omosessualità, litigi epici, corpi. A un certo punto vi verrà voglia di saperne qualcosa di più sull’autore, per vedere che faccia ha uno che scrive pagine tanto inquiete e, a volte, erotiche: fortunatamente la sua foto è stampata nel risvolto di copertina. Andate a vederla e poi fatemi sapere.

E’ IL TUO GIORNO BILLY LYNN di Ben Fountain (Minimum fax)
L’ideale…per un tour negli Usa
Il libro più bello che ho letto nell’ultimo anno. E il caporale 19enne Billy Lynn è un di quei personaggi che ti restano nel cuore. Così tenero e indifeso, pure se è uno che ha combattuto in Iraq (quando scoprirete perché diamine si è arruolato nell’esercito rimarrete di stucco. E gli vorrete ancora più bene). Non so voi, ma io alla fine di ogni capitolo chiudevo il libro e pensavo: ‘Questo Ben Fountain è un genio!’. Non vedo l’ora di rileggerlo.

RAGAZZE DI CAMPAGNA di Edna O’Brien (Elliot)
Consigliato…per chi passerà le ferie spaparanzato in campagna
Nei mesi scorsi si è parlato molto di questo romanzo irlandese pubblicato nel 1960 e ritenuto scandaloso all’epoca. Oggi risulta forse un po’ datato, ma comunque godibile. Adoro la parte in cui le due protagoniste si ingegnano per lasciare il collegio di suore. P.S. Leggete anche l’autobiografia di Edna O’Brien, Country Girl.

IL BUIO DIETRO DI ME di Damien Echols (Einaudi)
L’ideale…per chi passerà le ferie in perfetta solitudine
Un libro uscito da noi l’anno scorso, nell’indifferenza generale. Ce l’avevo sulla scrivania da mesi, ho iniziato a leggerlo dopo aver visto Devil’s Knot, film (brutto) dedicato alla storia di Damien Echols, vent’anni da innocente nel braccio della morte con l’accusa di aver ucciso tre bambini. Come ha fatto a resistere? Nel libro ne parla diffusamente, ma ancora più sconvolgente è apprendere tutti gli errori umani e gli scherzi del destino che l’hanno portato fino a lì.

SVEGLIAMOCI PURE, MA A UN’ORA DECENTE di Joshua Ferris (Neri Pozza)
Consigliato…da leggere a bordo piscina
Non ho ancora finito di leggerlo ma mi sento già di consigliarlo. A chi ha paura del dentista (è il mestiere del protagonista, si parla continuamente di gengive, filo interdentale ecc). A chi cerca una storia scritta come Dio comanda. A chi piace leggere libri che ti portano a dire ‘Ma l’autore è un pazzo!’. Titolo geniale.

NOSTRA SIGNORA DEL NILO di Scholastique Mukasonga (66thand2nd)
L’ideale…da leggere in vacanza studio
Vado pazza per i romanzi ambientati nelle scuole o nei college. Questo parla del liceo femminile Nostra signora del Nilo di Nyaminomberg, Ruanda, frequentato negli anni Settanta da figlie di ministri e di ricchi uomini d’affari. Di lì dovrebbe uscire la futura élite femminile del paese, ma riescono a malapena a integrare ragazze tutsi e hutu. Bellissimo e agghiacciante.

TUTTE LE VOLTE CHE VUOI di Armando Prieto Perez, Rizzoli
Consigliato…per un viaggio in treno di un paio d’ore/un pomeriggio in spiaggia
Le scene di sesso sono tutte uguali, i personaggi stereotipati, il finale è ridicolo: sta tutto qui ‘il romanzo erotico dell’estate’? Ma sì, lo consiglio a chi cerca una lettura bollente ma non stupida: pur con i suoi difetti, lo preferisco 50mila volte alle 50 sfumature e a tutte le ancor più orrende imitazioni che sono uscite nei mesi scorsi. Se non altro è scritto in maniera più che decente. E l’autore è veramente un bel tipo.

A CHI VUOLE BENE di Lisa Gardner (Marcos y Marcos)
L’ideale…per un viaggio in famiglia
Lisa Gardner è un’autrice di gialli che piace anche a chi di solito non legge gialli (io). Sarà perché la protagonista, la detective D.D. Warren, non è la solita donna tutta d’un pezzo in cui è impossibile identificarsi. Tutt’altro: è imperfetta come tutte noi. E poi le domande che l’autrice pone (compresa quella del titolo) toccano tutti da vicino, altroché.

25 luglio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti