Dimmi come ti senti e ti dirò che libro leggere

A ciascuno la sua lettura. I libri sono ricchi di virtù – non solo intellettuali, ma, pare, addirittura terapeutiche. Ella Berthoud e Susan Elderkin, nel loro “Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno”, hanno creato un vero e proprio dizionario di romanzi e scrittori, da leggere a seconda dei problemi che ci affliggono...

Vi sentite felici? Oppure confusi? Ecco il libro giusto per voi. Dieci proposte per dieci stati d’animo, per dieci momenti. Perché un romanzo può fare molto più che intrattenere

MILANO – A ciascuno la sua lettura. I libri sono ricchi di virtù – non solo intellettuali, ma, pare, addirittura terapeutiche. Ella Berthoud e Susan Elderkin, nel loro “Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno”, hanno creato un vero e proprio dizionario di romanzi e scrittori, da leggere a seconda dei problemi che ci affliggono. Senza mirare così in alto, abbiamo pensato invece di proporvi delle letture ad hoc a seconda del vostro umore. Siete felici e volete leggere qualcosa di adatto? Oppure cercate un libro contro la malinconia? Ecco dieci romanzi per dieci stati d’animo. Come vi sentite oggi?

FELICE: Il caso Jane Eyre – Se oggi è una giornata sì, se vi sentite spensierati e avete voglia di continuare a sorridere, “Il caso Jane Eyre” di Jasper Fforde potrebbe essere proprio quello che fa per voi. In un 1985 molto diverso da quello reale, la detective letteraria Thursday Next si trova a indagare su una misteriosa scomparsa… quella di Jane Eyre dal manoscritto originale che porta il suo nome. Tra super criminali, dodo da compagnia, personaggi strampalati, riuscirà la donna a salvare il personaggio ideato da Charlotte Brontë e a rimettere anche in sesto la sua vita?

INNAMORATO: L’amore ai tempi del colera – L’amore può durare una vita? Il libro di Marquez dimostra non solo che la risposta è sì, ma che un sentimento profondo può resistere anche se non è corrisposto e che un cuore innamorato può perseverare per anni, e chissà, magari arrivare a un lieto fine quando non si sperava più. Dura cinquantun anni, nove mesi e quattro giorni l’attesa di Florentino Ariza, innamorato da sempre di Fermina Daza, la più bella ragazza dei Caraibi. Dura senza mai vacillare davanti a nulla, resistendo alle minacce del padre di lei e anche al matrimonio d’amore della donna. Un eterno incrollabile sentimento che Florentino continua a nutrire contro ogni possibilità fino all’inattesa, incredibile, conclusione.

GIU’ DI MORALE: Zia Mame – Pochi giorni fa su Libreriamo abbiamo pubblicato un articolo relativo ai libri da leggere per tirarsi su di morale. Dei dieci ne riproponiamo uno, il romanzo di Dennis, il più adatto a far tornare il sorriso e a superare il brutto momento. L’undicenne Patrick viene affidato alla zia alla morte del padre. Sarà solo l’inizio di un’avventura che durerà trent’anni, attraverso l’America e le due mode.

MALINCONICO: Gente di Dublino – La raccolta di racconti brevi di James Joyce, ambientati nella foschia della Dublino operaia, è perfetta se il vostro umore è un po’ grigio, fosco. In tutte queste storie, lunghe solo poche pagine, è forte il senso di sospensione, di incertezza. Quindici racconti per comporre un mosaico unitario che rappresenta le tappe fondamentali della vita umana: l’infanzia, l’adolescenza, la maturità, la vecchiaia, la morte.

APPASSIONATO: L’uomo che sussurrava ai cavalli – Le storie d’amore dei romanzi, come quelle reali, non sono sempre a lieto fine, e spesso è proprio per questo che restano. Se avete voglia di un libro che parla di passione, di desiderio vero (e non volete ripiegare su una delle tante trilogie erotiche, oggi di gran moda) prendete in condierazione “L’uomo che sussurrava ai cavalli” di Nicholas Evans. In una mattina d’inverno Grace, unica figlia di Annie, una giovane donna in carriera, e di Robert, un avvocato, viene travolta da un camion mentre è in sella al suo cavallo. La ragazzina, in seguito alla caduta, deve subire l’amputazione della gamba, ma anche Pilgrim, l’amato cavallo di Grace, è gravemente ferito e dovrebbe essere abbattuto. Tornati a casa, i due manifestano i sintomi di un grave trauma psicologico: Grace ha perso completamente la gioia di vivere, Pilgrim sembra in preda a una oscura follia e nessuno lo può avvicinare. Consapevole del legame che unisce sua figlia all’animale, Annie ricorre all’aiuto di un cowboy che ha il ‘dono’ di saper ammansire i cavalli selvaggi.

EROICO: Il signore degli anelli – Se siete in vena di eroismo, se pensate che oggi potreste salvare il mondo, unitevi a Frodo, Aragorn, Legolas e a tutti gli altri componenti della Compagnia dell’anello nella lotta contro il malvagio Sauron. Nella trilogia di Tolkien si affrontano una serie di temi. Non solo coraggio ed eroismo, ma lealtà, amore, amicizia. La Terra di mezzo vi attende, con i suoi pericoli, i suoi paesaggi mozzafiato, la sua magia.

IN CERCA DI AVVENTURE: La bussola d’oro – La trilogia “Queste oscure materie” di Philip Pullman è estremamente sottovalutata dal pubblico adulto. Il mondo creato dallo scrittore britannico, invece, è ricco di fascino e adatto a lettori di tutte le età grazie ai suoi diversi livelli di interpretazione. I più piccoli apprezzeranno la storia di una bambina, Lyra, e del suo daimon, tra streghe, pericoli e orsi corazzati, ma gli adulti potranno cogliere i riferimenti scientifici e fantascientifici, oltre ai rimandi a capolavori come “Il paradiso perduto” di Milton.

RIFLESSIVO: Leggere Lolita a Teheran – Nei due decenni successivi alla rivoluzione di Khomeini, mentre le strade e i campus di Teheran erano teatro di violenze barbare, Azar Nafisi ha dovuto cimentarsi nell’impresa di spiegare a ragazzi e ragazze, esposti in misura crescente alla catechesi islamica, una delle più temibili incarnazioni del Satana occidentale: la letteratura. È stata così costretta ad aggirare qualsiasi idea ricevuta e a inventarsi un intero sistema di accostamenti e immagini che suonassero efficaci per gli studenti e, al tempo stesso, innocui per i loro occhiuti sorveglianti. Se volete scoprire un Iran più vero e profondo di quanto capiti di vedere in TV, se avete voglia di mettere in gioco le vostre certezze per capire che, forse, non tutto quello che ci è stato insegnato a credere su quel mondo corrisponde a realtà, questo è il libro giusto per voi. Un romanzo che è un atto d’amore per la letteratura, ma anche una beffa giocata a chiunque tenti di proibirla.

RIVOLUZIONARIO: I miserabili – Siete pronti per imbracciare le armi e salire sulle barricate parigine? Per crearvi una nuova identità e salvare un’orfanella dalle grinfie di perfidi albergatori? In questo grande romanzo, uno tra i più importanti della letteratura francese, Victor Hugo riversa gran parte della sua esperienza umana e sociale, per costruire una storia di fatica, esilio, amore e povertà. Un’epopea della miseria e un imponente affresco d’epoca che, nella Parigi dell’800, vede protagonisti alcuni indimenticabili personaggi – come Jean Valjean, la solare Cosette, Fantine, il cupo ispettore Javert – anti-eroi ricchi di luci e ombre, capaci di gesti scellerati ma anche di azioni generose e commoventi.

ZEN: L’arte della guerra – Una lettura profonda, per imparare a gestire non solo la strategia militare, ma soprattutto i conflitti interiori. Composto in Cina 500 anni prima della nascita di Cristo, questa ‘Arte della guerra’ rappresenta il più antico trattato di strategia militare. Il suo contenuto ha influenzato ampiamente nei secoli la filosofia orientale, e oggi questo testo viene utilizzato nelle scuole di management in tutto il mondo. Perché? Perché Sun Tzu non si limita a dare precetti per sconfiggere i nemici sul campo di battaglia, ma insegna a gestire i conflitti in modo profondo e non distruttivo. Perché, anche nella nostra vita quotidiana, ‘la miglior battaglia è quella che vinciamo senza combattere’.

Ecco tutti i libri consigliati:

Il caso Jane Eyre di Jasper Fforde

L’amore ai tempi del colera di Gabriel Garcia Marquez

Zia Mame di Patrick Dennis

Gente di Dublino di James Joyce

L’uomo che sussurrava ai cavalli di Nicholas Evans

Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkjen

La bussola d’oro di Philip Pullman

Leggere Lolita a Teheran di Azar Nafisi

I miserabili di Victor Hugo

L’arte della guerra di Sun Tzu

Roberta Turillazzi

13 dicembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti