Cortona Mix Festival 2013, la rassegna registra un grande successo

Alla chiusura del Cortona Mix Festival 2013, il bilancio è quello di un successo. La manifestazione ha proposto al pubblico nove indimenticabili giorni tra letteratura, musica, cinema, danza, teatro, attirando oltre 20 mila presenze...
Con 20 mila partecipanti, la manifestazione ha raddoppiato le presenze rispetto allo scorso anno. Soddisfatti il sindaco Andrea Vignini e l’Ad del Gruppo Feltrinelli Dario Giambelli. Jovanotti annuncia la sua partecipazione alle prossime edizioni
 
MILANO – Alla chiusura del Cortona Mix Festival 2013, il bilancio è quello di un successo. La manifestazione ha proposto al pubblico nove indimenticabili giorni tra letteratura, musica, cinema, danza, teatro, attirando oltre 20 mila presenze (il doppio della scorsa edizione), coinvolgendo i cortonesi, i turisti italiani e stranieri, gli appassionati di arte e spettacolo.
 
IL COMMENTO DEL SINDACO – “Dopo il successo della prima edizione, il difficile era ripetersi e magari anche migliorarsi”, commenta Andrea Vignini, Sindaco di Cortona. “Possiamo dire di esserci riusciti e siamo orgogliosi nel vedere come il Cortona Mix Festival, in appena due anni, sia diventato un evento straordinario sotto tutti i profili. Per la partecipazione di big del panorama culturale e artistico nazionale e internazionale e per il legame sempre più stretto che si è creato tra il Festival, il territorio, la città. Quest’anno Cortona ha festeggiato in piazza con uno dei suoi abitanti più famosi, Jovanotti; ha accolto il nuovo cittadino d’eccezione Max Weinberg; ha messo in mostra le sue eccellenze enogastronomiche, culturali e archeologiche; soprattutto, ha dimostrato un entusiasmo incredibile nei confronti del Festival”.
 
UN GRANDE EVENTO DI CULTURA – “E’ stata un’edizione esplosiva”, aggiunge Dario Giambelli, Amministratore Delegato del Gruppo Feltrinelli, “grazie alla presenza dei grandi ospiti e a un’organizzazione che ha affrontato con perizia e attenzione quelli che un giornalista ha definito i giorni d’oro di Cortona. Tutti hanno parlato della straordinaria festa finale con Jovanotti e Saviano, ma a me piace ricordare anche gli altri appuntamenti, quelli che sono il cuore del Festival e lo rendono un’esperienza unica. Penso all’Aida in cui hanno cantato centinaia di bambini di Cortona e dintorni, ai giovani musicisti locali saliti sul palco per suonare con il grande Max Weinberg, ai lettori che hanno affollato incontri inediti e particolari come il racconto di Pompei di Eva Cantarella e Luciana Jacobelli, l’avvincente storia della pubblicazione de “Il dottor Zivag”o, le letture di Amanda Sandrelli dal romanzo di Paolo Di Paolo. E penso agli spettatori delle proiezioni notturne di Visions, il ciclo di film e documentari curato dalla tv laeffe, che ci permetterà nelle settimane e nei mesi futuri di rivederne sul digitale terrestre i momenti migliori. Il Cortona Mix Festival si è riaffermato come un grande evento di cultura – alta e popolare insieme – capace di coinvolgere la città e di sperimentare accostamenti inediti tra le arti”. 
 
JOVANOTTI, UNA COLLABORAZIONE CHE SI RINNOVA – “Ho sostenuto il Cortona Mix Festival dalla sua nascita”, afferma Jovanotti, protagonista del concerto finale di domenica 4 agosto. “Non solo perché è organizzato a Cortona, la mia città, ma anche perché l’idea stessa di contaminazione mi appartiene: credo che ‘mix’ sia la prima parola che ho pronunciato quando ero nella culla! Alla prima edizione non ho potuto partecipare e quando ho visto che c’era l’opportunità di fare qualcosa di speciale quest’anno, non me la sono lasciata scappare. Sarò contentissimo di contribuire anche alle prossime edizioni, magari facendo da tramite con altri artisti e aiutando il Festival ad ampliare ulteriormente i confini del mix, verso le nuove frontiere della musica elettronica, underground, di ricerca”. 
 
MUSICA E LETTERATURA – Fedele allo spirito che lo ha visto nascere – promuovendo la varietà delle arti e la loro contaminazione, anche sperimentale – il Cortona Mix Festival ha proposto un programma molto vario, nel quale si sono alternati musica e letteratura, cinema e teatro, danza e dj set, giornalismo e approfondimento culturale. Piazza Signorelli si è regolarmente riempita per spettacoli tanto diversi quanto coinvolgenti, tra cui il divertente show di Elio e le Storie Tese e il concerto finale a sorpresa di Jovanotti. Il pubblico ha affollato gli incontri con maestri della narrativa come Alessandro BariccoValerio Massimo Manfredi, ma si è lasciato catturare anche da tematiche sociali e drammatiche vicende personali, come quelle affrontate da Gianluca Nicoletti e Simonetta Agnello Hornby. Tra gli appuntamenti più seguiti naturalmente c’è stato anche l’incontro con Roberto Saviano, ospite a sorpresa del festival. 
  
I PIÙ VENDUTI AL BOOKSHOP FELTRINELLI – Confermato anche il successo del Bookshop Feltrinelli, la libreria allestita al pianterreno del MAEC – Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona, nella quale sono stati venduti oltre 2 mila libri nell’arco del Festival. A riscuotere il maggiore successo di vendita sono stati, nell’ordine: “ZeroZeroZero” di Roberto Saviano, “Il male che si deve raccontare” di Simonetta Agnello Hornby (con Marina Calloni), “Una certa idea di mondo” di Alessandro Baricco, “Pompei è viva” di Eva Cantarella e Luciana Jacobelli e “La libertà dell’editore” di Klaus Wagenbach.
  
INCONTRI INATTESI – Il festival è stato connotato da una forte presenza internazionale tra cui il re del noir texano Joe Lansdale, lo scrittore israeliano Etgar Keret, gli editori tedeschi Klaus Wagenbach e Susanne Schüssler. Importante anche la presenza femminile – che ha visto tra gli ospiti la scrittrice Cristina Comencini. La manifestazione è stata teatro di imprevedibili incontri avvenuti tra gli artisti durante il festival stesso, in grado di accendere sorprese per il pubblico – come quando Kasey Lansdale, giovane e talentuosa figlia dello scrittore Joe, ha raggiunto Max Weinberg e la Mix Festival Band sul palco di Piazza Signorelli – e forse anche amicizie e collaborazioni future. Si è visto infatti Jovanotti dialogare con Alessandro Baricco sugli scalini del Centro Sant’Agostino e scherzare con Max Weinberg sulla futura partecipazione di entrambi al Rock In Rio di Rio De Janeiro. 
 
L’EDIZIONE 2014 – L’esperienza di questi giorni continua a vivere con dovizia di immagini, video, link e materiali stampa, sul sito ufficiale e sui diversi social network, sui quali è stata registrata un’attività del pubblico più che doppia rispetto alla prima edizione. L’appuntamento è poi all’anno prossimo: la terza edizione del Cortona Mix Festival si svolgerà da sabato 26 luglio a domenica 3 agosto 2014.
 
5 agosto 2013
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti