Come si legge un libro – Parte terza: i libri di testo

Dopo i suggerimenti su come leggere romanzi, saggi e poesia, ecco il terzo ed ultimo capitolo delle guide per 'lettori professionisti' pensate da WikiHow. Questa volta l'obiettivo è leggere con il massimo del profitto un libro di testo...
Studenti per obbligo o per diletto, WikiHow ha pensato anche a voi. Ecco una guida in 3 semplici passi per rendere più proficua e divertente la lettura degli amati/odiati libri di testo

MILANO – Dopo i suggerimenti su come leggere romanzi, saggi e poesia, ecco il terzo ed ultimo capitolo delle guide per "lettori professionisti" pensate da WikiHow. Questa volta l’obiettivo è leggere con il massimo del profitto un libro di testo.

PRENDERE NOTE – Leggere un libro di testo per diletto non è impossibile, ma ammettiamo che non è il caso più frequente. La maggior parte delle persone leggono questo genere perché hanno bisogno di informarsi e cosa c’è di meglio organizzato e chiaro di un libro di testo?! Per ottenere il massimo dalla lettura, avere un evidenziatore a portata di mano è un’ottima cosa. Mettete in evidenza i concetti più importanti e magari prendete anche nota a margine. Frasi brevi e concise che, a una rilettura successiva, possano aiutarvi a ricordare subito di cosa parla un certo paragrafo.

PROCEDERE PER CAPITOLI
– Nella maggior parte dei casi, leggere un libro di testo dall’inizio alla fine non serve. Ma anche saltare da una pagina all’altra non è molto utile. La strategia migliore è pianificare di leggere tutto il capitolo, se non lo avete già fatto, anche se teoricamente vi servono solo poche pagine. Così facendo riuscitete a contestualizzare meglio le informazioni di cui avete bisogno e, in generale, a capire tutto più a fondo. Se tenete traccia di quello che avete già letto prendendo le note di cui abbiamo già parlato, non servirà rileggere tutto ogni volta.

SEMPRE PIU’ RAPIDI
– Se leggete un libro di testo, molto probabilmente lo state facendo per preparavi a un esame o a un compito in classe. Questo genere di lettura è molto densa, quindi poco scorrevole. La cosa migliore è partire con calma e cercare di diventare più rapidi ogni volta che aprite il libro in questione. Non provate a studiare tutto in pochi giorni, prima del test. Molto meglio farsi un programma e rispettarlo.

Roberta Turillazzi

2 ottobre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti