Sei qui: Home » Libri » Autori » Come incoraggiare i bambini ad amare la lettura
Consigli pratici

Come incoraggiare i bambini ad amare la lettura

Ecco alcuni consigli per i genitori che desiderano avvicinare i propri figli al meraviglioso mondo dei libri

MILANO – La lettura può avere un profondo impatto sulla vita dei bambini, sia tra le mura scolastiche che fuori. Leggere aiuta i giovani studenti a sviluppare un più ricco vocabolario, e facilita i bambini più piccoli nell’apprendimento del linguaggio, rendendogli più facile imparare una lingua straniera. Questo è senza dubbio un vantaggio significativo per tutti i bambini che stanno crescendo in un mondo che è ormai sempre più globale.


LA LETTURA COME FORMA DI SVAGO
– La lettura apporta quindi significativi benefici non solo per quanto concerne la sfera strettamente legata all’apprendimento scolastico. La lettura può fornire una via di fuga dalla routine quotidiana una nuova forma di svago. La lettura è anche un’ottima strada per i bambini per riposarsi e rilassarsi, tendendo comunque sempre allenata la propria mente. Mentre molti genitori riconoscono i benefici apportati dalla lettura ai propri figli, non è certo un segreto che riuscire a far amare ai bambini la lettura sia un’impresa piuttosto ardua. Le distrazioni come i videogiochi, i social media e anche gli svaghi all’aperto sono passatempi molto amati dai bambini, ma che li allontanano progressivamente dalla lettura. I genitori che desiderano infondere amore per la lettura nei propri figli possono ancora adottare misure per far sì che i piccoli lettori riescano a godere dei benefici e  dell’emozione che solo un buon libro può dare. Qui di seguito alcuni consigli proposti dal magazine Leader-Post.

LEGGERE AI PROPRI BAMBINI – Numerosi studi hanno rivelato i vari benefici che la lettura è in grado di apportare ai bambini, già dai primi anni o mesi di vita. La US National Center for Education Statistics ha evidenziato come i bambini i cui genitori leggono loro numerosi libri o racconti diventino dei lettori migliori e possano vantare prestazioni migliori in ambito scolastico. La lettura per i bambini nella fase iniziale è il primo passo verso l’avvicinamento ai libri e allo scoccare dell’amore per la lettura, che si porteranno poi dietro per tutta la vita. Molti genitori leggono ai propri figli la sera, prima di andare a dormire. Ma qualsiasi momento della giornata che venga dedicato alla lettura e ai libri sarà sicuramente ben speso.

NON SCORAGGIARSI SE I BAMBINI NON DIMOSTRANO INTERESSE PER LA LETTURA – Mentre la lettura di alcuni tipo di racconti, magari quelli più prettamente fantastici, può aiutare a sviluppare la fantasia di un bambino, i genitori non dovrebbero scoraggiarsi se i bambini inizialmente non dimostrano interesse per il libri, o addirittura si rifiutano di leggere. Sfogliare giornalini per ragazzi, fumetti e riviste può aiutare senza alcun dubbio i bambini a sviluppare una forte capacità di lettura e ampliare in modo considerevole il proprio vocabolario, e, per quanto riguarda in particolar modo i fumetti, ispirare la loro immaginazione. I giovani appassionati di sport potrebbero essere più propensi a leggere la pagina di sport all’interno del giornale. E’ assolutamente importante lasciarli fare. I bambini invece sono più propensi ad avvicinarsi al mondo dei libri se possono leggere ciò che più loro interessa. Bisogna quindi assecondare assolutamente i loro gusti, anche se non incontrano quelli dei genitori.


DARE AI RAGAZZI LA PROPRIA TESSERA DELLA BIBLIOTECA
– Grazie alla grande popolarità degli e-reader, per molti adulti risulta ormai molto difficile individuare, nella propria città, dove sia la biblioteca più vicina. La visita alla biblioteca è senza alcun dubbio un ottimo modo per avvicinare i bambini alla lettura, soprattutto se viene data a ciascuno di loro la propria tessera della biblioteca. Si tratta di un processo di avvicinamento alla lettura e, parallelamente, di responsabilizzazione, che li porterà infatti dopo un certo periodo a poter visitare da soli la biblioteca e scegliere in piena libertà le proprie letture preferite.

CONDIVIDERE LE PROPRIE ESPERIENZE DI LETTURA CON I BAMBINI – I bambini guardano ai propri genitori e spesso desiderano imitarne il comportamento. Così i genitori dovrebbero essere i primi a dare il buon esempio attraverso la lettura. Visto che risulterebbe difficile discutere con i propri figli delle letture affrontate dagli adulti, risulta invece sicuramente più facile  dialogare riguardo i libri che i bambini hanno scelto. SI tratta di un esercizio molto utile, perché serve innanzitutto come comprensione e poi a rendere i bambini più critici e consapevoli di quanto stanno leggendo.

© Riproduzione Riservata