Sei qui: Home » Libri » Autori » Chi è Valérie Perrin, l’autrice francese del momento
L'autrice

Chi è Valérie Perrin, l’autrice francese del momento

Valérie Perrin è una delle autrici più lette e in voga nell'ultimo periodo: il suo bestseller “Cambiare l’acqua ai fiori” è ancora in classifica tra i libri più venduti

Oggi vogliamo presentarvi l’autrice del momento, la francese Valérie Perrin, che con i suoi romanzi ha stregato migliaia di persone. Il suo capolavoro “Cambiare l’acqua ai fiori” è ancora in classifica tra i libri più venduti insieme alla sua ultima opera “Tre”, romanzo che, in poco tempo, ha emozionato tantissimi lettori.

Valérie Perrin

Nata a Remiremont, in Francia nel 1967, Valérie Perrin è scrittrice, fotografa cinematografica e sceneggiatrice. Legata a Claude Lelouch, celebre regista e produttore cinematografico, la carriera cinematografica di Perrin è iniziata nel 2006 lavorando prima come fotografa di scena, poi come co-sceneggiatrice nelle pellicole del compagno. Il grande successo, però, arriva quando inizia a dedicarsi alla scrittura. Il primo romano, “Il quaderno dell’amore perduto”, pubblicato in Francia nel 2015, ottenuto ben 13 premi, fra cui il Prix du premier roman de Chambéry 2016, le prix Chronos 2016, le Choix des libraires 2018. Il suo secondo romanzo, “Cambiare l’acqua ai fiori”, è stato pubblicato nel 2018 è le ha assicurato un’enorme fama internazionale. Quest’anno è uscito “Tre”, ed è già un successo.

 

“Il quaderno dell’amore perduto”

“Il quaderno dell’amore perduto”, primo romanzo di Valérie Perrin, racconta la forza dei sentimenti e della memoria, sottolineando come la vita riservi sempre una seconda possibilità per essere felici. Il romanzo parla della storia di Justine, ragazza di 21 anni che ama ascoltare le storie dei vecchi. Lavora in una casa di riposo, le Ortensie, dove rimane spesso per gli straordinari, solo per poter ascoltare le storie dei residenti. Ama ascoltare storie perché in casa storie non se ne raccontano. Vive con i suoi nonni, insieme al fratello/cugino Jules da quando i loro genitori sono morti in un incidente d’auto. Ma ai nonni non può chiedere niente di quell’incidente, i nonni di quel giorno non parlano.

“Cambiare l’acqua ai fiori”

“Cambiare l’acqua ai fiori” è il secondo romanzo di Perrin e quello che l’ha portata alla fama mondiale. Racconta la storia di Violette Touissaint, la guardiana di un cimitero di una piccola cittadina in Borgogna. Tutto cambia quando un poliziotto di Marsiglia arriva da lei per farle una proposta insolita. La madre, che è scomparsa da poco, ha chiesto di essere seppellita in quel cimitero e nella tomba di un uomo sconosciuto. Da quel momento Violette inizierà un viaggio per scoprire i legami fra vivi e morti, cambiando prospettiva al suo mondo sempre immobile. In Italia è diventato un caso editoriale con oltre 9 mila copie vendute in una sola settimana.

“Tre”

“Tre” è l’ultima fatica di Valérie Perrin, pubblicato in Italia lo scorso giugno, è già in testa alle classifiche. Racconta la storia di Nina, Etiénne, Adrien che, nel 1986, a soli dieci anni vivranno insieme un’esperienza sconvolgente che segnerà a lungo le loro vite, Una promessa unisce i tre coetanei: lasciare la provincia in cui vivono, trasferirsi a Parigi e non separarsi mai. Anni dopo, però, nel 2017 un’automobile viene ripescata da un lago nel piccolo paese in cui sono cresciuti. Il caso viene seguito da Virginie, giornalista dal passato enigmatico. Poco alla volta Virginie rivela gli straordinari legami che uniscono i tre amici.

© Riproduzione Riservata