Capalbio Libri 2013, il festival sul piacere di leggere

È stata presentata oggi a Roma, presso la libreria Feltrinelli, Galleria Colonna, la settima edizione di Capalbio Libri, dedicata al tema dell'amicizia...
È stata presentata oggi a Roma la settima edizione della kermesse. Alla conferenza sono intervenuti il direttore del festival Andrea Zagami, il sindaco di Capalbio Luigi Bellumori e Carlo Alberto Pratesi, professore di Economia all’Università Roma Tre
MILANO – È stata presentata oggi a Roma, presso la libreria Feltrinelli, Galleria Colonna, la settima edizione di Capalbio Libri, dedicata al tema dell’amicizia. Il programma completo della manifestazione che prenderà il via sabato 3 agosto a Capalbio, è stato illustrato dall’ideatore e direttore del festival Andrea Zagami. Assieme a lui erano presenti il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori e Carlo Alberto Pratesi, professore di Economia e Gestione delle Imprese alla facoltà di Economia dell’Università Roma Tre e fondatore di InnovAction Lab. 
UN FORMAT INNOVATIVO – “Comunicare il piacere di leggere – ha spiegato Andrea Zagami- è l’obiettivo di Capalbio Libri. La lettura di un libro è un grande spettacolo, non si capisce perché le presentazioni molto spesso siano noiose. A Capalbio Libri abbiamo un format che si basa sul ritmo e che affiniamo in continuazione. Gli elementi fondamentali sono buoni libri e tempi scanditi da una regia che concilia la lettura di brani con performance musicali di ottimo livello, lasciando all’autore e a chi lo intervista lo spazio per farsi conoscere dal pubblico”.
LA SINERGIA CON LE IMPRESE DEL TERRITORIO – Oltre al particolare format e al ricco programma, un altro merito di Capalbio Libri, ha sottolineato Luigi Bellumori, sindaco della cittadina maremmana, è “la capacità di coinvolgere le eccellenze locali in un’importante operazione di marketing territoriale che nel tempo è andata sempre più consolidandosi. A Capalbio Libri ci sono tutti gli attori del sistema Capalbio, dai ristoranti agli alberghi, dagli operatori turistici ai produttori di wine&food , i nostri imprenditori”. 
UN NUOVO APPUNTAMENTO, LEGGODIGITALE – La presentazione è stata anche l’occasione per lanciare un appuntamento in cartellone, la sera del 6 agosto alle 21.30. Dalle costole di Capalbio Libri nasce infatti una nuova iniziativa: “Leggodigitale -Il futuro di libri e giornali”, realizzato in collaborazione con Cubolibri, lo store di Telecom Italia dedicato all’editoria digitale, e con l’Università Roma Tre. Per Carlo Alberto Pratesi “quella dell’e-book è una specie di ‘terra di mezzo’, a metà tra il mondo dei nativi digitali (che il più delle volte hanno troppe distrazioni per trovare il tempo di leggere un libro intero) e quello dei lettori vecchia maniera che vedono nel libro di carta (senza schermo né alimentatore) una delle forme più piacevoli di intrattenimento. Trovare i modi per convincere i primi a dedicare più tempo ai libri, e far capire ai secondi che la tecnologia non toglie nulla (ma anzi aggiunge) all’esperienza della lettura, è l’obiettivo del nostro primo incontro di leggeredigitale”.
GLI OSPITI – Tra gli ospiti della rassegna figurano nomi di primo piano, come il giornalista e scrittore Eugenio Scalfari e il critico letterario Alberto Asor Rosa, lo psichiatra e scrittore Paolo CrepetAntonella BoraleviGiuseppe Di Piazza, Stefano Brusadelli, Luigi Bisignani, Paolo Madron, Carlo Freccero, Nada Malanima, Michele AinisGianluca Nicoletti. Saranno presenti anche Barbara D’Urso e Nicola Sorrentino, il dietologo dei vip, alle prese con benessere del corpo ma anche dello spirito in “Ecco come faccio”. Un posto d’onore nella rassegna ha la musica, con protagonisti come Enrico Rava e Barbara Casini.
LA MADRINA DELLA MANIFESTAZIONE – Madrina della kermesse per la terza stagione consecutiva sarà Marta Mondelli, a Capalbio direttamente da New York, dove vive e lavora come attrice, autrice e drammaturga. Insieme alla sua, un’altra presenza ormai nota al pubblico di Capalbio Libri, quella di Massimo Nunzi, compositore, trombettista, direttore d’orchestra e, da cinque anni, direttore artistico della parte musicale della manifestazione.
29 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti