Buon compleanno – 24 agosto. Tanti auguri a Paulo Coelho

Oggi si festeggia il compleanno dello scrittore e poeta brasiliano Paulo Coelho. Nato a Rio De Janeiro nel 1947, oggi il celebre scrittore compie 71 anni

MILANO – Oggi si festeggia il compleanno dello scrittore e poeta brasiliano Paulo Coelho. Nato a Rio De Janeiro nel 1947, oggi il celebre scrittore compie 71 anni.

 

LA GIOVINEZZA – Coelho sin da giovanissimo mostra una vocazione artistica ed una sensibilità fuori dal comune. Iscritto alla Scuola Gesuita San Ferdinando, mal ne sopporta le regole, soprattutto l’imposizione della preghiera, pur scoprendo qui la propria vocazione letteraria: il suo primo premio letterario lo vinse infatti con un concorso scolastico di poesia. Dopo un breve periodo in cui si dedica agli studi di economia, per assecondare i voleri del padre, nel 1970 li abbandona per poi partire, nei successivi due anni, alla scoperta del mondo per soddisfare il bisogno di esperienze – complice la sua completa immersione nella cultura hippie del periodo – ma soprattutto per evitare il rischio di venire nuovamente internato.

 

LE PRIME OPERE – Successivamente nei Paesi Bassi venne in contatto con una persona, ‘J’, che cambia la sua vita e lo riconduce verso la cristianità. Nel libro Il Cammino di Santiago afferma di essere diventato membro di un gruppo cattolico denominato RAM (Regnus Agnus Mundi), con ‘J’. come suo Maestro. Tuttavia, l’esistenza del gruppo e il nome latino sono incerti poiché i suoi libri ne sono l’unica fonte. Intraprende nel 1986 il Cammino di Santiago, un pellegrinaggio la cui rotta risale al medioevo. Segue nel 1991 la pubblicazione de, Il dono supremo, opera ispirata da un testo di Henry Drummond. L’anno dopo pubblica il suo primo libro su questa esperienza, O diario de um mago, edito in Italia nel 2001 con il titolo Il Cammino di Santiago. In questo libro si trovano le prime tracce di quello che sarà il tema ricorrente della sua produzione: «lo straordinario risiede nel cammino delle persone comuni». Il successo del libro lo spingerà a scrivere L’alchimista, la sua opera di maggior successo. Il libro vende appena 900 copie nella sua prima edizione, per poi esplodere nel 1990; L’alchimista è stato finora il libro di maggior successo mai scritto in lingua portoghese, giungendo anche ad essere inserito nel Guinness dei primati.

 

CITAZIONI E BESTSELLER – Nel 2000 sarà la volta de Le confessioni del pellegrino, a cui seguirà Undici minuti (2003). Il 2005 è l’anno de Lo Zahir, un grande successo editoriale. Il 2006 è l’anno di Sono come il fiume che scorre; Pensieri e riflessioni 1998-2005 (2006) è una raccolta di aneddoti, idee e auto-riflessioni che lo scrittore compie traendo spunto dal suo ricco corpus letterario. Nel 2006 viene anche pubblicato Sfide-Agenda 2007, un’agenda dove all’interno è possibile trovare giorno per giorno le citazioni più belle di Coelho. Le sue opere, pubblicate in più di centocinquanta paesi e tradotte in sessantuno lingue, hanno venduto oltre 130.000.000 di copie. All’inizio di maggio del 2007 viene pubblicato in Italia La strega di Portobello (A bruxa de Portobello). Quest’ultimo libro racconta la storia di Athena, narrata da più voci raccolte dall’autore brasiliano. Il 24 settembre 2008 viene pubblicato in Italia Brida (Brida), risalente in realtà al 1990, ma mai tradotto prima. Il 2009 è l’anno di Il vincitore è solo. Il 2010 è l’anno de Le valchirie, risalente in realtà al 1992, ma anch’esso mai tradotto prima. Il 2011 è l’anno di Aleph e il 2012 di Il manoscritto ritrovato ad Accra.

 

© Riproduzione Riservata