Sei qui: Home » Libri » Librerie » Bookcity Milano, le iniziative delle librerie indipendenti

Bookcity Milano, le iniziative delle librerie indipendenti

La LIM, associazione delle Librerie Indipendenti di Milano, presieduta da Guido Duiella, ha presentato ieri il programma relativo alla seconda edizione di Bookcity, di cui sarà partner...

L’associazione delle Librerie Indipendenti Milano ha in programma per la seconda edizione della rassegna letteraria milanese ben 38 manifestazioni. Il 30 novembre sarà anche protagonista della Giornata Internazionale delle Librerie Indipendenti

MILANO – La LIM, associazione delle Librerie Indipendenti di Milano, presieduta da Guido Duiella, ha presentato ieri il programma relativo alla seconda edizione di Bookcity, di cui sarà partner. Ben 38 le iniziative in programma durante la manifestazione, che vedrà coinvolte tutte e 33 le librerie facenti parte dell’associazione.

LIM – La LIM, associazione delle Librerie Indipendenti di Milano, è nata con l’idea di unire tutte le librerie indipendenti per creare la più grande libreria della città. L’obiettivo è quello di offrire servizi e realizzare iniziative comuni, partendo da alcuni capisaldi, tra cui la promozione della lettura, il rilancio del mestiere del libraio, la visibilità quasi perduta di alcuni libri e generi letterari. L’obiettivo attuale della LIM è quello di proseguire nell’ampliamento della propria rete, a due livelli: nella città e in tutta Italia. Ampliando in questo modo la base, sarebbe possibile riuscire a rendere operativi alcuni progetti, tra cui ad esempio la consegna a domicilio di testi ad anziani e malati.

LA LIM E BOOKCITY – Per quanto concerne la manifestazione di Bookcity, la LIM proporrà oltre 38 iniziative, tra cui presentazioni di libri ed incontri con gli autori, workshop, laboratori per avvicinare i bambini alla lettura, proiezioni di film all’interno delle librerie stesse. Ma l’evento di maggior rilievo sarà sicuramente quello in programma i 22 novembre presso Palazzo Reale. Il tema centrale dell’incontro saranno proprio le librerie indipendenti. Nell’ambito infatti della rassegna sui "Mestieri del libro", scrittori, artisti, giornalisti, ma anche clienti, saranno chiamati a rispondere alla domanda "Perché scelgo di andare in una libreria indipendente”. Hanno già confermato la loro presenza alcuni personaggi, tra cui Lella Costa, Gioele Dix, Moni Ovadia, Massimiliano Finazzer Flory.

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE LIBRERIE INDIPENDENTI – Dopo gli appuntamenti di Bookcity, la LIM aderirà, il 30 novembre, alla Giornata Internazionale delle Librerie Indipendenti. Il progetto prevede, oltre alla presenza nelle librerie di scrittori che si improvviseranno “librai per un giorno”, anche un evento in contemporanea con Milano, New York e Venezia, con la prospettiva di rafforzare la rete di operatori alternativi che credono nel libro e nel reciproco scambio di esperienza, sostegno e di vedute.

23 ottobre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti
Precedente

Tutto pronto per FoFu Phot’Art 2013, il Festival Internazionale di fotografia di Fucecchio

Silvana Gandolfi, ”Ecco come nel mio libro ho raccontato ai bambini la realtà della mafia”

Successivo

Lascia un commento