LIBRI - Editoria per ragazzi

Bologna Ragazzi Award, ecco i vincitori dell’importante concorso internazionale dedicato all’editoria per ragazzi

“BolognaRagazzi Award” è, dal 1966, l’ambitissima competizione cui aderiscono, ogni anno, gli editori di tutto il mondo. Il premio, che intende riconoscere i libri migliori dal punto di vista del progetto grafico-editoriale...

Assegnato l’ambito riconoscimento ai progetti grafico-editoriali più interessanti a livello internazionale.

 
BOLOGNA – “BolognaRagazzi Award” è, dal 1966, l’ambitissima competizione cui aderiscono, ogni anno, gli editori di tutto il mondo. Il premio, che intende riconoscere i libri migliori dal punto di vista del progetto grafico-editoriale, si colloca fra i più ambiti riconoscimenti del settore grazie al fondamentale ruolo degli editori che inviano in ogni edizione le loro migliori produzioni, garantendo un’eccezionale qualità delle candidature. Una lunga storia di collaborazioni internazionali, di spirito di comunità culturale ed economica che guarda avanti, perché i bambini incarnano il futuro. 1250 titoli  da 42 Paesi, suddivisi in quattro categorie – “Fiction”, “Non Fiction”, “New Horizons” e “Opera Prima” – e giudicati da una prestigiosa giuria internazionale e specializzata, che si è riunita venerdì 13 e sabato 14 febbraio a BolognaFiere.
 
FICTION – La sezione più ricca di presenze del premio tratta il genere del picture-book, il re dei libri per bambini che vede grandi illustratori e autori dedicare la loro arte ai più piccoli. La grande novità di questa sezione è la ripresa degli alfabetieri. In ogni lingua, in ogni cultura, si registra il ritorno alle lettere, fondamento della parola scritta. Vincitore della sezione Fiction 2015 è “The Flashlight” di Lizi Boyd, edito da Chronicle Books (USA).
 
NON FICTION – 200 titoli da tanti Paesi sottolineano come la divulgazione, un tempo più prettamente scientifica, abbracci oggi le scienze umane, le arti, la storia, la filosofia. Da lavori che raccontano i bambini nei quadri di Picasso, alla storia del filosofo tedesco Carl Marx, passando per l’astronomia, l’architettura e la natura. Vincitore della sezione Non Fiction 2015 è “Avant Après” di Anne-Margot Ramstein / Matthias Aregui, edito da Albin Michel Jeunesse, Francia.
 
NEW HORIZONS – Sezione dedicata a Paesi dalle editorie emergenti, accoglie 100 opere provenienti da Cile, Indonesia, Libano, Emirati etc. Vincitore della sezione New Horizons 2015 è “Abecedario” di Ruth Kaufman & Raquel Franco / Diego Bianki, edito da Pequeño Editor (Diego Bianchi), Argentina.

OPERA PRIMA – Sezione istituita da un lustro per accendere le luci sulla creatività giovanile, si arricchisce di anno in anno di proposte e riscontra una straordinaria qualità grazie al lavoro delle scuole di illustrazione più note al mondo e all’attenzione degli editori sempre in cerca di nuovi talenti. Vincitore della sezione Opera Prima 2015 è “Là Fora-Guia para Descobrir a Natureza” di Maria Ana Peixe Dias & Inês Teixeira do Rosário/Bernardo P. Carvalho, edito da Planeta Tangerina, Portogallo.
 
CINQUANT’ANNI – Quest’anno il “BolognaRagazzi Award” festeggerà i 50 anni e, per l’importante anniversario, la Fiera e l’Università di Bologna – con il suo Centro di Ricerca in Letteratura per l’Infanzia – renderanno pubblico il risultato dell’indagine sui vincitori di questo primo mezzo secolo del Premio, offrendo una lettura dell’evoluzione del libro per ragazzi degli ultimi 50 anni; a corredo sarà organizzata in Fiera una mostra dei libri più significativi accompagnati da una carrellata di tutti i vincitori e i menzionati.
 
LIBRI & SEMI – Il 2015 è anche l’anno di Expo e del suo tema “Nutrire il Pianeta”. Per questa occasione il “BolognaRagazzi Award” presenterà una speciale sezione del premio: “Books & Seeds/Libri & Semi”. 205 titoli dal mondo che concorrono ad aprire un proficuo confronto fra culture e problematiche diverse. Books&Seeds è dedicato ai temi dell’agricoltura, della coltivazione biologica, della biodiversità, dell’abbondanza e del deficit alimentare, della nutrizione, della sicurezza e della cucina. Questi temi sono particolarmente vicini a BolognaFiere, che da oltre 25 anni organizza SANA, uno dei principali eventi internazionali dedicato ai prodotti biologici e naturali. Grazie a questa esperienza BolognaFiere è divenuto official partner di Expo 2015 e curerà il Parco della Biodiversità. La scrittrice italiana Susanna Tamaro è il presidente onorario della giuria internazionale che, insieme alla giuria del BolognaRagazzi Award, si è occupata nei giorni scorsi di scegliere i migliori lavori. Il risultato dell’iniziativa sarà una mostra dei libri più belli partecipanti al premio, presentata in anteprima a Bologna e quindi all’Expo nel Parco della Biodiversità realizzato da BolognaFiere.  Il vincitore di Books & Seeds è “Frigo Vide” di Gaëtan Dorémus, edito da Seuil Jeunesse. Francia.
 
DIGITALE – Accanto a queste sezioni, da alcuni anni il Premio si è arricchito di una nuova categoria dedicata al libro digitale, al fine di incoraggiare le produzioni eccellenti ed innovative degli ultimi mesi nell’ambito delle app derivate dai libri. I vincitori del “BolognaRagazzi Digital Award” saranno resi noti nelle prossime settimane.
 

 

 

18 febbraio 2015
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti