LIBRI - Fiera del Libro per Ragazzi

Bologna Children Book’s Fair, ecco gli appuntamenti da non perdere

Da lunedì 30 marzo a giovedì 2 aprile 2015 si terrà a BolognaFiere il Bologna Children Book’s Fair. L’edizione di quest’anno si preannuncia di massimo interesse per le molte novità, le attesissime mostre e un’importantissima ricorrenza letteraria...

In arrivo a BolognaFiere uno dei più importanti eventi internazionali dedicati all’editoria per ragazzi. Tantissimi gli eventi organizzati da non perdere, vi segnaliamo i principali

 

MILANO – Da lunedì 30 marzo a giovedì 2 aprile 2015 si terrà a BolognaFiere il Bologna Children Book’s Fair. L’edizione di quest’anno si preannuncia di massimo interesse per le molte novità, le attesissime mostre e un’importantissima ricorrenza letteraria, il 150° compleanno del capolavoro per ragazzi “Alice nel Paese della Meraviglie”. Vi segnaliamo gli eventi più interessanti della Fiera del Libro per Ragazzi.

 

MOSTRA ILLUSTRATORI – Apre per la prima volta al grande pubblico la Mostra Illustratori, da sempre punta di diamante della Fiera del Libro per Ragazzi. Dalle 15.000 tavole inviate da 3000 candidati, provenienti da più di 60 paesi, sono state selezionate oltre 300 illustrazioni, opere di illustratori pubblicati ed emergenti, studenti di rinomate scuole d’arte, artisti di fama consolidata ed eccellenti debuttanti. La selezione è opera di una giuria internazionale di esperti (tra gli altri, quest’anno il grande illustratore Svjetlan Junakovic´ e Charles Kim, associated publisher del MoMA di New York) e offre una straordinaria panoramica sulle nuove tendenze dell’illustrazione mondiale e sulla contaminazione di temi e linguaggi che la caratterizzano.

 

LIVING WATERS, LIVING STORIE – Un evento promosso dal Ministro della Cultura della Repubblica di Croazia, Paese Ospite della Fiera del Libro per Ragazzi 2015. Come l’acqua viva – un richiamo alla mitologia slava – lenisce la stanchezza e ridona la vista, così la letteratura per i bambini è una forma di esperienza artistica che trasforma. I racconti per bambini sono essenziali come l’acqua: senza questo incontro nell’età dell’infanzia, non saremmo in grado di imparare nessuna delle lingue sociali in età adulta. L’articolato programma della Croazia pone l’accento sul punto di contatto della storia con il bambino, verso una costruzione il più ricca possibile del linguaggio e del manufatto illustrativo, e con essa, di tutti gli oggetti interattivi collegati, degli spazi di aggregazione e delle installazioni.

 

ROGER MELLO, MOSTRA PERSONALE – La Fiera del Libro per Ragazzi, come di consueto, dedica una personale all’autore della copertina del catalogo della Mostra Illustratori, il famoso Annual – edito quest’anno da Corraini Edizioni e distribuito in tutto il mondo. Il protagonista del 2015 è Roger Mello, vincitore del prestigioso premio internazionale H.C. Andersen 2014, uno dei rappresentanti più creativi e poliedrici del mondo dell’illustrazione per ragazzi brasiliana, che accompagna l’importante sviluppo della letteratura per l’infanzia del Paese. Mello ha pubblicato più di 100 libri per bambini, oltre ad aver lavorato per il cinema e per il teatro. Le sue illustrazioni, accanto ai temi e ai motivi che compaiono nelle sue storie, sono inconfondibilmente radicate nella ricca cultura brasiliana, dove le influenze indigene, europee e africane si mescolano dando vita a intrecci straordinari e sempre inediti: colori caldi e brillanti, molteplicità di stili e continue sperimentazioni con l’utilizzo di tecniche sempre nuove.

 

LA SIRENA E I GIGANTI INNAMORATI – La Mostra personale di Catarina Sobral, illustratrice portoghese che ha conquistato la scena internazionale con “La Sirena y los gigantes enamorados”, le cui illustrazioni sono al centro di questa esposizione. Il libro, frutto dell’adattamento di una leggenda portoghese, narra di due giganti, il mare e la montagna, che si innamorarono di una sirena litigandosi il suo amore. Catarina Sobral è la vincitrice dell’edizione 2014 del Premio Internazionale di Illustrazione Bologna Children’s Book Fair – Fundaciòn SM, un riconoscimento che viene assegnato ogni anno a un artista under 35 tra i selezionati per la Mostra Illustratori. Al vincitore spetta un importante premio che comprende la pubblicazione di un libro da parte della prestigiosissima casa editrice spagnola SM: un’immediata affermazione nel panorama mondiale del libro per ragazzi.

 

LA VETRINA MAGICA – Il BolognaRagazzi Award è, dal 1966, il premio più importante assegnato dalla Fiera del Libro per Ragazzi. Il premio, che intende riconoscere i libri migliori dal punto di vista del progetto grafico-editoriale, si colloca fra i più ambiti riconoscimenti del settore poiché gli editori di tutto il mondo inviano a ogni edizione le loro migliori produzioni, assicurando, così, una vera panoramica dei libri più belli del mondo. Libri che da Bologna decollano verso tantissimi paesi, tradotti nelle lingue più diverse, pronti per raggiungere in pochi mesi i bambini di tutto il globo. La mostra, che è accompagnata da un volume edito da ETS, è il frutto di uno studio del Centro di Ricerca in Letteratura per l’Infanzia dell’Università di Bologna e propone oltre 100 tra i 600 libri premiati in questo mezzo secolo. Il risultato è un vero e proprio viaggio alla riscoperta dei libri per l’infanzia più belli e significativi degli ultimi cinque decenni, e non solo.

 

ALICE NEI LIBRI – “A cosa serve un libro senza figure?” La domanda che Alice porge all’inizio del racconto è legittima e sancisce l’importanza delle figure nella storia della letteratura per l’infanzia. E Alice è una sorta di passaggio obbligato, una speciale occasione di confronto per l’illustrazione di tutti i tempi. La mostra, realizzata con la collaborazione della Cooperativa Culturale Giannino Stoppani, propone una selezione delle più pregevoli edizioni del capolavoro di Carroll, rivisitato da grandi illustratori. Dalle prime edizioni illustrate di Tenniel fino ai contemporanei Anthony Browne, Nicole Claveloux, Helen Oxenbury, Lisbeth Zwerger, Alice è un personaggio con il quale molti illustratori si sono cimentati ed ha così via via assunto tante e diverse fisionomie: bambina, ragazzina elegante e raffinata, ma anche più disinvolta monella, Alice è un’icona di una infanzia che sorprende, che non si fa completamente catturare, che abita il paese delle meraviglie, dove anche il pensiero si prende gioco del tutto.

 

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE, 150° NONCOMPLEANNO – La pubblicazione di Alice nel Paese delle Meraviglie, 150 anni fa, segna non solo l’uscita di uno dei libri più straordinari che siano mai stati scritti, ma anche l’inizio di una letteratura per l’infanzia completamente nuova, diversa, creativa, bizzarra, misteriosa, non legata strettamente al proprio contesto storico-culturale ma tradotta ovunque, continuamente reinterpretata, capace di immortalità. La Fiera del Libro per Ragazzi intende dunque celebrare l’anniversario di questo capolavoro e l’inizio di una letteratura per l’infanzia che affascina, da un secolo e mezzo, bambini e adulti di tutto il mondo. Il Cappellaio matto, il Gatto del Cheshire, il Bianconiglio, il Dodo e mille altre sorprese aspettano i piccoli e grandi lettori alla più bella festa di noncompleanno che Alice abbia mai avuto.

 

IL CIBO – ‘Mangiami!” chiede il pasticcino ad Alice, un pasticcino che porta la scritta EAT ME disegnata con il ribes. Le torte in Alice sono magiche, hanno il potere di far crescere smisuratamente, soprattutto di allungare enormemente il collo. Un grande pasticcere bolognese, Gino Fabbri, campione del mondo 2015 della pasticceria, insieme all’Associazione dei Pasticceri di Bologna e Provincia, decora i dolci di Alice per offrirli a tutti i bambini ospiti alla festa.

 

CHARLES LUTWIDGE DODGSON PHOTOGRAPHER – A cura di Armando Calvelli. La piccola Alice Liddell, destinataria e musa del romanzo, è stata fotografata in varie occasioni da Carroll, un grande appassionato della nuova arte. Ora le foto sono alla portata di tutti. Per l’occasione il Reverendo Dodgson ospita i bambini nel suo studio per una ‘posa’ in compagnia del Bianconiglio. Il ritratto raggiungerà come per magia lo smartphone di mamma e papà.

 

L’ALBUM DI ALICE – A cura di atelieriste Nido-Scuola dell’Infanzia Mast. Attingendo ai personaggi di Lewis Carroll e agli oggetti che arrivano dal mondo di Alice nel paese delle meraviglie, i bambini possono realizzare il loro album di immagini rielaborando disegni in bianco e nero e particolari di grandi illustrazioni.

 

BOOKS & SEEDS/LIBRI & SEMI – Una mostra speciale dedicata a EXPO Milano 2015. Dal suo osservatorio specifico che vede protagonista l’editoria mondiale per i bambini e per i giovani adulti, la Fiera del Libro per Ragazzi dà risalto alla pluralità di voci di scrittori, poeti, divulgatori, illustratori che si sono dedicati ai temi centrali di Expo Milano 2015 con la mostra Books&Seeds, libri e semi, in anteprima in Salaborsa dal 30 marzo al 12 aprile e quindi al Parco della Biodiversità curato da BolognaFiere nell’ambito dell’Expo. Creando la omonima categoria speciale del BolognaRagazzi Award 2015 Books&Seeds, la Fiera ha ricevuto libri da tutto il mondo, che a vario titolo confluiscono nel percorso in questa mostra. Non sono libri didattici, né didascalici, ma vere e proprie opere, come testimoniano presenze di autori-illustratori della scena internazionale. Le “stazioni” del percorso, che rappresenta al tempo stesso un momento educativo e un confronto tra diverse culture attraverso le parole e le illustrazioni della più bella editoria internazionale, si compongono di nove temi: agricoltura; orto; mercato; stagioni; pane; mele; piccoli cuochi; favole; fame. A queste nove stazioni si accostano i cinque titoli premiati, che pongono l’accento ad altri temi ancora, quali la convivialità, la storia, l’arte. Nella Piazza coperta della più importante Biblioteca civica di Bologna questi argomenti e questi libri diventano occasione di conoscenza e di riflessione. La mostra è realizzata con la collaborazione della Cooperativa Culturale Giannino Stoppani.

 

LIBRERIA INTERNAZIONALE – Il padiglione 22 ospita una grande libreria internazionale che presenta un percorso singolare. Le lettere dell’alfabeto sono le protagoniste dello spazio e indicano al lettore stazioni di sosta. La Lettera A è dedicata ad Alice, protagonista di questa edizione di Bologna Children’s Book Fair. Ma non mancano Alfabeti, libri di Architettura e Activity. B indica il meglio del meglio: Best from the World è il settore dedicato ai premi, a cominciare dal BolognaRagazzi Award, il premio più importante del panorama internazionale. La lettera C invita alla conoscenza della Cina attraverso i libri, la D sta per Disabilità, E sta per Expo, F sta per Favole, G per Giallo, H per Haiku, I per Illustrazione, L per Legalità. Seguono nell’ordine Mappe, Matematica, Musica, Natura, Omero, Pippi e Piccolo Principe. Q sta per Quadri, R per Resistenza, di cui si celebra il Settantesimo. E ancora Scienza, Storia, Tesori (i classici). La U chiama Umorismo, V sta per Vite. Anche le lettere più insolite hanno un ruolo importante: K sta per Kamillo Kromo di Altan, Y sta per Young Adult e W per Welcome, area dove stanno i libri che raccontano dei migranti. La J è rimasta sola e si prende la scena per la “Joie par le Livres”, la nota rivista francese che compie 50 anni. La X sta per pareggio, lo Sport. La Z sta per Zuzzurellone, l’ultima parola del dizionario che ci ricorda che si può rimanere sempre anche un po’ bambini, ma Z sta anche per ZeroTre, quell’arco della vita dove si pianta il seme della lettura. Visite guidate Librai altamente specializzati, provenienti da librerie per ragazzi di tutta Italia, accompagnano i visitatori alla scoperta di questa straordinaria libreria.

 

29 marzo 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti