Blonk inizia il 2013 puntando su scrittura creativa, giornalismo ai tempi di internet e lotta alla mafia

Dopo una annata densa di soddisfazioni e l'inizio del nuovo anno a casa Blonk arriva il 'Manuale di scrittura *abbastanza* creativa' di Cambianica, Crippa, Di Stefano, Panzeri e Rampinelli; 'Cucinare le notizie: la cronaca ai tempi di Internet' di Filiberto Mayda e la traduzione spagnola di 'Antimafia senza divisa' di Luca Rinaldi, uscito come 'Antimafia sin uniforme'...

Due nuovi titoli e una traduzione dall’italiano verso lo spagnolo per Blonk, in uscita in questi giorni negli eBook store

 

MILANO – Dopo una annata densa di soddisfazioni e l’inizio del nuovo anno a casa Blonk arriva il "Manuale di scrittura *abbastanza* creativa" di Cambianica, Crippa, Di Stefano, Panzeri e Rampinelli; "Cucinare le notizie: la cronaca ai tempi di Internet" di Filiberto Mayda e la traduzione spagnola di "Antimafia senza divisa" di Luca Rinaldi, uscito come "Antimafia sin uniforme". Per tutti i titoli è disponibile sul sito la lettura del primo capitolo.

 

SCRITTURA *ABBASTANZA* CREATIVA –  Manuali di scrittura creativa ce ne sono tanti e alcuni pretendono addirittura di trasformare il lettore in uno scrittore provetto con qualche centinaio di pagine. Ma questo non è l’obiettivo degli autori di Manuale di scrittura *abbastanza* creativa. “Noi vogliamo essere sinceri fin da subito: dopo aver letto questo manuale non diventerai un romanziere come per magia, leggere un libro non basta. Quello che faremo qui sarà solo indicarti alcuni problemi che si incontrano quando si scrive e spiegarti come risolverli o almeno come affrontarli al meglio, tenendo presente che scrivere è una necessità per moltissime persone, non una prerogativa di chi pubblica un libro dopo l’altro. Si scrivono relazioni, mail di lavoro, brochure commerciali, moltissime cose che poco hanno a che fare coi best-seller che troviamo in libreria. Noi ci rivolgiamo anche a questi scrittori, che magari non vinceranno mail il premio Pulitzer, ma che tutti i giorni devono fare i conti con la parola scritta”.

 

IL PIACERE DELLA SCRITTURA – L’opera nasce dalla volontà degli scrittori di condividere una grande scoperta: scrivere è piacevole, godibile e appagante. “Di conseguenza l’ansia che si prova ogni volta che si scrive due righe al capufficio o a un professore non ha motivo d’esistere. Scrivere è un piacere, non una tortura; un piacere che possono (e dovrebbero) provare anche ciascun lettore”. L’idea del libro nasce da un corso in università, un corso di "Scrittura *abbastanza* creativa” appunto, nasce dalla voglia di cinque valorosi studenti di passare un’estate a lavorare su un testo, e a sottoporlo ad un noiosissimo professore/editor. Il risultato è un libro godibile, utile ed efficace.

CUCINARE LE NOTIZIE –  Giornalismo e rete è un binomio su cui si sono spesi fiumi di inchiostro. Nel caso di questo libro Filiberto Mayda, un giornalista di lungo corso caposervizio de "La provincia Pavese", si pone il problema di raccontare come si fa il giornalismo. Cosa vuol dire trovare le notizie, come si mettono in pagina e come funziona avere a che fare con un direttore ed un editore. In fondo, per una volta, discutere di contenuti senza pensare ai modelli di business potrebbe essere un buon contributo al dibattito. Dalla prefazione di Paolo Fizzarotti: "Chi mi insegna che sono un professionista e contemporaneamente un artigiano? Che sono un intellettuale e allo stesso tempo uno che rema? Che a fare il giornalista si può imparare a scuola, ma che la teoria non basta? Che ci vuole anche una vocazione, oltre che una tecnica? (mica tutti possono farlo). Chi mi insegna che senza rapporti personali con le fonti non scrivo neppure un incidente stradale con 5 giorni di prognosi? Chi mi mostra i trucchi, i trabocchetti e i pericoli? Un libro come questo, che va bene anche per tutti coloro che vogliono aprire un blog o un sito internet. Basta che non pensino di avere già la Scienza Infusa".

 

AGENDA ANTIMAFIA – Antimafia sin uniforme è la traduzione verso la lingua spagnola dell’eBook di Luca Rinaldi "Antimafia senza divisa", un volume tra interviste e proposte nel senso di dare un contributo per una "agenda antimafia", rivolta anche a chi governa, sia a livello nazionale, sia a livello locale. Non solo, l’eBook è una interessante raccolta di interviste per comunicare con la società civile, il ruolo che nel piccolo, quotidianamente si può svolgere per contrastare la criminalità organizzata, un fenomeno che valica i tradizionali confini e si annida in tutte le parti del mondo. Da qui l’esigenza di una traduzione in lingua spagnola. Con interviste, tra le altre a Giulio Cavalli, Don Aniello Manganiello, al testimone di giustizia Pino Masciari, Christian Abbondanza della Casa della Legalità di Genova e Pino Maniaci.

 

3 gennaio 2013

© Riproduzione Riservata
Commenti