Arrivano gli PseudoBook, i libri completamente fatti a mano

Armillaria Edizioni, il nuovo progetto editoriale che lancia gli PseudoBook

Non solo letteratura, ma anche artigianalità. Manlio Della Serra e Mara Bevilacqua hanno dato vita ad Armillaria Edizione, un nuovo progetto editoriale che lancia sul mercato gli Pseudo Book. Armillaria è una collana indipendente e autoprodotta di opere antiche...

Manlio Della Serra e Mara Bevilacqua, sono loro gli ideatori del nuovo progetto editoriale che nasce con l’obiettivo di suggerire ai lettori più appassionati e curiosi una mappatura di universi di saperi e tentazioni letterarie che si manifesta poi anche in un approccio quasi artigianale all’editoria

MILANO – Non solo letteratura, ma anche artigianalità. Manlio Della Serra e Mara Bevilacqua hanno dato vita ad Armillaria Edizione, un nuovo progetto editoriale che lancia sul mercato gli Pseudo Book. Armillaria è una collana indipendente e autoprodotta di opere antiche in nuove traduzioni con testo a fronte e corredate da ricchi apparati (introduzione, note, bibliografie ragionate). Si tratta di un’operazione di recupero che si concentra su argomenti filosofici, teologici, storici, politici, ma anche musicali, letterari, enogastronomici: “Vogliamo riportare sul mercato autori e pensatori del (tra)passato, oramai quasi introvabili in italiano o mai tradotti, convinti che, nonostante i secoli, un certo tipo di cultura e di saperi non perde mai la sua contemporaneità”, spiegano i fondatori.

LA NOVITA’ – Mara Bevilacqua, ideatrice e responsabile dell’ufficio stampa, spiega: “ Ogni libro uscirà in cartaceo e in e-book, ma anche in un’edizione completamente fatta a mano da noi, limitata e numerata, del tutto diversa, che abbiamo chiamato PseudoBook”.

PSEUDOBOOK – E’ frutto di uno studio grafico-artistico in cui la scelta di carte particolari, la ricerca iconografica e un formato originale hanno reso possibile la creazione di un oggetto-libro da collezione, con dimensioni 11×15 chiuso e 74×30 aperto: il testo interno è stampato su due fogli A3 sovrapposti e piegati a mano, mentre l’introduzione, che contiene anche la riproduzione di un’opera originale di artisti contemporanei, si sviluppa in 32×42.

LE PRIME PUBBLICAZIONI – Il primo libro pubblicato è La caparra dell’anima (De arrha animae) di Ugo di San Vittore, breve capolavoro della letteratura teologica, un manuale letteralmente ad ‘uso interno’, dal marcato sapore agostiniano e con innumerevoli risvolti concettuali da leggere in filigrana. Pietà austera, passione e conforto guidano un resoconto sulle sorti dell’anima inquinata da troppe cadute e ignara della caparra avuta in dono dallo sposo celeste. A novembre seguirà il Trattato sul vino (Tractatus de vinis) di Arnaldo Di Villanova. Poiché Armillaria nasce dalla collaborazione tra l’agenzia letteraria MaBeL Agency e RossoRe WineEvents, che si occupa di sperimentazioni multidisciplinari tra il mondo del vino e quello dell’arte, ci sarà un consistente filone di testi antichi di impronta enogastronomica, a cui verranno affiancati eventi ad hoc.

5 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti