”Amo chi legge…e gli regalo un libro a Genova”, un lungo weekend di festa nel capoluogo ligure

Fino al 27 maggio si svolgerà ''Amo chi legge…e gli regalo un libro a Genova''. Si tratta di un'edizione speciale dell’omonima rassegna nazionale (“Amo chi legge… e gli regalo un libro”) dedicata al mondo della lettura dei più piccoli
Ha preso il via l’edizione genovese dell’omonima rassegna nazionale. Tra incontri con gli autori nelle scuole, appuntamenti in biblioteca, attività dedicate alla lettura, sono molte le iniziative in programma. Si terrà sabato  l’assegnazione del Premio Andersen

MILANO – Fino al 27 maggio si svolgerà “Amo chi legge…e gli regalo un libro a Genova”. Si tratta di un’edizione speciale dell’omonima rassegna nazionale (“Amo chi legge…e gli regalo un libro”) dedicata al mondo della lettura dei più piccoli, organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE) negli stessi giorni in tutta Italia nell’ambito della più ampia iniziativa di invito alla lettura “Maggio dei libri”, rivolta a tutte le età. L’iniziativa a Genova è promossa dal Comune della città (Assessorato Cultura e Turismo e Assessorato Scuola, Sport e Politiche Giovanili) e dall’Associazione Italiana Editori (AIE) con la collaborazione della rivista Andersen, che si propone di diffondere la lettura tra i bambini e i ragazzi.

UN LUNGO FINE SETTIMANA DI FESTA – “Amo chi legge…e gli regalo un libro a Genova” si preannuncia come un lungo fine settimana di festa: dal 23 al 27 maggio tutta la città, dal centro alle periferie, sarà mobilitata per una serie di incontri, di attività e di laboratori dedicati alla lettura di bambini e ragazzi. Il senso dell’iniziativa è “portare i libri proprio dove i bambini si sentono più a casa”. Moltissimi saranno gli incontri con autori e illustratori di libri per bambini, di volta in volta ospiti di scuole, biblioteche e librerie, in una città che con questa manifestazione conferma il suo interesse per la promozione della lettura dei più piccoli.

L’INVASIONE DEI LIBRI NELLE SCUOLE – L’iniziativa coinvolgerà 29 scuole, 50 classi e 2 mila tra bambini e ragazzi, per ben trentacinque diversi incontri con gli autori. Una vera e propria “invasione” di libri nelle scuole sarà possibile grazie alla disponibilità di tanti editori e degli autori, che arriveranno in città insieme alle loro storie: storie per bambini che non sanno ancora leggere, storie narrate per immagini, storie che rievocano la storia, storie antiche, che invitano a viaggiare lontano, a cavallo tra realtà e fantasia.

LA NOTTE DEI LIBRI INSONNI – Venerdì 24 maggio, libri, pagine e parole prenderanno vita con il sopraggiungere del buio. Sono in programma cinque appuntamenti in biblioteca, fino alle ore piccole, per la “Notte dei libri insonni”. Nelle biblioteche del Porto Antico, di Nervi, di Sestri Ponente, di  Rivarolo e di Molassana si terranno laboratori creativi, incontri con gli autori, esecuzioni musicali e spettacoli.

IL CONCORSO SOGNALIBRO – La creatività dei bambini sarà premiata attraverso un’iniziativa che avrà luogo sabato 25 maggio al Museo Luzzati, a Porta Siberia. Si tratta della conclusione, come di consueto a Genova, della settima edizione del concorso nazionale Sognalibro, che ogni anno vede le scuole primarie e secondarie sfidarsi per realizzazione di quello che per eccellenza è lo strumento compagno di ogni lettura, il segnalibro. Anzi, il sognalibro: colorato, divertente, ispirato a letture o a storie inventate. All’edizione di quest’anno hanno partecipato 33 mila tra bambini e ragazzi.

IL PREMIO ANDERSEN – Sabato pomeriggio, sempre al Museo Luzzati, sarà invece la volta della premiazione del Premio Andersen, il maggiore riconoscimento italiano ai libri per l’infanzia e ai loro autori e editori, attribuito ogni anno dalla rivista Andersen e dai fondatori della storica Libreria dei Ragazzi di Milano.  

GLI APPUNTAMENTI DI DOMENICA – Anche domenica 26 maggio sarà piena di sorprese, nei parchi e nei musei di Nervi, per i  bambini, le mamme e i papà. Ci saranno letture all’aperto e un suggestivo percorso nel verde con “A spasso nel parco”, frutto di una collaborazione tra il CSB della Provincia di Genova, la biblioteca Brocchi, i Servizi Educativi dei Musei di Genova e l’Associazione Setdanza-Dadoblù; pupazzi, atelier con plastilina, libri, incontri con autori e una mostra speciale a Villa Grimaldi Fassio, nel museo delle Raccolte Frugone per “Ateliers, libri e autori”; infine “Storie all’orizzonte”, uno spettacolo alla Galleria d’Arte Moderna con Roberto Piumini e Patrizia Ercole sulle musiche di Andrea Basevi.

24 maggio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti