Alicia Giménez-Bartlett conquista la vetta della classifica italiana delle vendite seguita da Andrea Camilleri

Dal secondo al primo gradino del podio della classifica settimanale italiana delle vendite: Alicia Giménez Bartlet con il suo ''Gli onori di casa'' guadagna la vetta e scalza Jeff Kinney con il suo ''Si salvi chi può'', della fortunatissima serie ''Diario di una schiappa'', che arretra al terzo posto. In seconda posizione, in salita, ''Il tuttomio'' di Camilleri, che guadagna due posizioni a scapito di John Grisham...

Jeff Kinney, in discesa, scivola al terzo posto. Nella top ten fa il suo ingresso Tracy Chevalier con “L’ultima fuggitiva” e tornano le “Cinquanta Sfumature” di E.L. James

MILANO – Dal secondo al primo gradino del podio della classifica settimanale italiana delle vendite: Alicia Giménez Bartlet con il suo “Gli onori di casa” guadagna la vetta e scalza Jeff Kinney con il suo “Si salvi chi può”, della fortunatissima serie “Diario di una schiappa”, che arretra al terzo posto. In seconda posizione, in salita, “Il tuttomio” di Camilleri, che guadagna due posizioni a scapito di John Grisham e del suo “L’ex avvocato”, sceso dal terzo al quarto posto. Nuovo titolo in entrata nella top ten, “L’ultima fuggitiva” di Tracy Chavalier, al quinto posto. Rientra nella top ten la trilogia delle sfumature di E.L James, occupando gli ultimi tre posti della classifica.

La spagnola Giménez Bartlett ne “Gli onori di casa” riporta alla luce le indagini sull’omicidio dell’imprenditore tessile Adolfo Siguán, ucciso nell’appartamentino dove usava intrattenersi con prostitute prese per lo più dal marciapiede. Il caso, che era stato chiuso troppo sbrigativamente, con una sentenza che riconosceva colpevole un protettore, viene riaperto grazie alle indagini di Petra e Firmin. Quando viene riavviata la macchina investigativa emergono diverse incongruenze, a quel punto le piste conducono a Roma: l’omicidio di Siguán, si scopre, è connesso agli affari di lui e ai legami che questi aveva con la criminalità italiana.

L’americana Tracy Chevalier con “L’ultima fuggitiva” dà vita a un romanzo che conduce il lettore nel cuore dell’America schiavista, affrontando i grandi temi della crudeltà e dell’eroismo, dell’onore e della passione, della viltà e del coraggio. Nel 1850 l’irrequieta Grace, giovane ragazza originaria di Bridport, parte alla volta dell’Ohio, dove l’attenderà Adam Cox per prenderla in sposa. L’irrequieta Grace ha allacciato infatti una corrispondenza epistolare con lui, culminata con la proposta di matrimonio, con l’intento di lasciarsi alle spalle l’angusta vita della piccola comunità di quaccheri in cui è cresciuta e abbracciare così nuove avventure. Ad accompagnarla al di là dell’oceano, la scettica sorella Honour. Proprio lei si troverà, per una serie di imprevedibili e drammatiche circostanze, a fare i conti con la nuova vita del villaggio americano e con la schiettezza dei suoi abitanti. A turbarla tuttavia qualcosa di più grande che riguarda l’America della metà del XIX secolo, il Paese in cui i neri sono ancora ridotti in schiavitù. La giovane protagonista sceglie di lottare, in bilico tra saldi principi morali e un sentimento che rischierà di travolgerla.

1.    Alicia Giménez-Bartlett – Gli onori di casa – Sellerio – € 15,00
2.    Andrea Camilleri – Il tuttomio – Mondadori – € 16,00
3.    Jeff Kinney – Diario di una Schiappa. Si salvi chi può! – Il Castoro – € 12,00
4.    John Grisham – L’ex avvocato – Mondadori – € 20,00
5.    Tracy Chevalier – L’ultima fuggitiva – Neri Pozza, € 18,00
6.    Massimo Gramellini – Fai bei sogni – Longanesi – € 14,90
7.    Anna Premoli – Ti prego, lasciati odiare – Newton Compton – € 9,90
8.    E. L. James – Cinquanta sfumature di grigio – Mondadori, € 14,90
9.    E. L. James – Cinquanta sfumature di rosso – Mondadori, € 14,90
10.  E. L. James – Cinquanta sfumature di nero – Mondadori, € 14,90

© Riproduzione Riservata
Commenti