Da oggi a Como

Al via oggi ParoLario, il festival letterario dal ”gusto ritrovato”

Nuovo appuntamento di fine estate con la cultura, i libri e la lettura di Parolario: la quattordicesima edizione si svolgerà a Como dal 29 agosto al 6 settembre con alcune importanti novità. Villa Gallia è la nuova sede scelta per ospitare gli incontri...

E’ giunto oramai alla sua quattordicesima edizione il festival ParoLario che da oggi, al 6 settembre, sarà ospitato a Como. Tanti gli ospiti presenti. Il tema scelto quest’anno è “Il gusto ritrovato. Nutrire il corpo, coltivare l’anima”, in stretta connessione con Expo 2015

MILANO – Nuovo appuntamento di fine estate con la cultura, i libri e la lettura di Parolario: la quattordicesima edizione si svolgerà a Como dal 29 agosto al 6 settembre con alcune importanti novità. Villa Gallia è la nuova sede scelta per ospitare gli incontri: costruita nel 1615 dall’abate Marco Gallio sulle rovine della villa-museo dell’umanista Paolo Giovio, è una delle ville più antiche della città e da 60 anni è di proprietà della Provincia di Como. In occasione di Parolario verrà eccezionalmente aperto il cancello che si affaccia sulla passeggiata a lago, e il pubblico potrà quindi accedere direttamente dai giardini della Villa.

GLI OSPITI – Tra le novità di questa edizione si segnala anche la collaborazione con la rivista di critica letteraria Satisfiction: sedici incontri che vedranno alternarsi personaggi della cultura e dello spettacolo italiani, tra cui il regista Ferzan Özpetek, Monica Guerritore, Selvaggia Lucarelli, Federico Roncoroni, Giuseppe Sgarbi con Elisabetta Sgarbi e Vittorio Sgarbi, ma anche Giorgio Gherarducci e Marco Santin della Gialappa’s Band che, insieme alla conduttrice Flavia Cercato e al critico letterario Gian Paolo Serino, commenteranno in modo ironico e divertente alcuni capolavori della letteratura coinvolgendo anche il pubblico, e Alain Mességué, che presenterà in anteprima mondiale il suo ultimo libro ‘Anche io so sorridere’ in uscita a maggio 2015. Per la prima volta, inoltre, Parolario organizzerà due incontri in collaborazione con PiazzaParola, festival di letture e incontri con scrittori contemporanei che si tiene a Lugano (Svizzera) nel mese di settembre: saranno infatti presenti Michele Amadò, con il suo libro “Nient’altro che 5 minuti” e Lorenzo Buccella, che parlerà del racconto ‘I democratici’, uscito su Bloc Notes, rivista letteraria della Svizzera italiana.

NUTRIRE IL CORPO, COLTIVARE L’ANIMA – Il tema di questa quattordicesima edizione sarà il gusto, nel senso più ampio del termine: non solo gusto legato ai sapori della tavola ma inteso anche come sensibilità alla bellezza naturale e come capacità di cogliere il bello nell’arte. Un tema scelto in stretta connessione con Expo 2015. Come ogni anno, il tema sarà declinato in molti modi e quindi non mancheranno gli incontri con filosofi e poeti, oltre alla rassegna cinematografica a chiusura di ogni giornata del festival.

GLI INCONTRI – Molti i nomi illustri che si confronteranno sulle varie sfaccettature del gusto: Gualtiero Marchesi, che parlerà dell’attività della sua nuova Accademia, aperta da poco a Milano, Maria Rita Parsi, con il suo ultimo libro “Maladolescenza. Quello che i figli non dicono”, Vladimir Luxuria, con il romanzo “L’Italia Migliore”, Luigi Bisignani e Paolo Madron, che parleranno di come funziona il potere, quello vero, che non ha bisogno di parole e agisce nell’ombra, Lorenzo Beccati, che da 30 anni lavora con Antonio Ricci alla realizzazione di programmi di successo come Striscia la notizia e Drive In ma che è anche scrittore di successo, Giovanni Pacchiano. E poi Mario Capanna, che con il giornalista Armando Torno e Flavio Oreglio discuterà del suo ultimo libro “Scienza bene comune”, la giornalista Camilla Baresani, che per otto anni ha tenuto la rubrica “Diario di una golosa” (nella quale ha raccontato i ristoranti italiani) sull’inserto domenicale de Il Sole 24 ore, il giallista Sandrone Dazieri con il suo libro ‘Uccidi il padre’. E ancora, Mauro Corona con il suo ultimo libro “La voce degli uomini freddi”, Cristina Caboni che presenterà “Il sentiero dei profumi”, Teresa Monestiroli e il suo “Adagio urbano”, Alessandro Rimassa che spiegherà come “È facile cambiare l’Italia, se sai come farlo”, Padre Carlos «Charly» Olivero, “prete di strada” della parrocchia della Virgen de los Milagros de Caacupé di Buenos Aires, amico di Papa Francesco, e Silvina Premat, giornalista del quotidiano La Nación di Buenos Aires, con un incontro dedicato ai “Preti dalla fine del mondo” durante il quale interverrà anche Nello Scavo, autore del libro “La Lista di Bergoglio”.Infine, Andrea Vitali e i Sulutumana, che chiuderanno Parolario con un reading concerto all’Hangar.

SATISFICTION – Una delle novità di questa edizione è la collaborazione tra Parolario e Satisfiction , rivista letteraria diretta dal critico Gian Paolo Serino, che porterà a Como personaggi del panorama culturale e dello spettacolo italiani: Giuseppe Sgarbi racconterà la storia della sua vita insieme ai figli Elisabetta Sgarbi e Vittorio Sgarbi; Maria Giovanna Luini, scrittrice e oncologa, parlerà della bellezza della vita e dell’amore che salva anche nelle condizioni più difficili insieme al regista Ferzan Özpetek e all’attrice Monica Guerritore; Selvaggia Lucarelli e Federico Roncoroni porteranno a Parolario i loro primi romanzi. Alain Mességué presenterà in anteprima mondiale il suo ultimo libro ‘Anche io so sorridere’, in uscita a maggio 2015, mentre Oliviero Ponte di Pino analizzerà il successo del Movimento 5 Stelle seguendo in parallelo il percorso di Beppe Grillo e l’evoluzione della società italiana e dei media.Un incontro particolare sarà quello con Giorgio Gherarducci e Marco Santin della Gialappa’s Band: insieme alla conduttrice Flavia Cercato e a Gian Paolo Serino commenteranno in modo ironico e in pieno stile Gialappa’s i capolavori della letteratura coinvolgendo direttamente il pubblico, invitato a partecipare attivamente al dibattito portando come esempio il proprio libro preferito.

ARTE E DESIGN – A Villa Sucota/FAR l’architetto e designer Riccardo Blumer parlerà di design ispirato al cibo, durante l’incontro “Il cibo è la sua forma”. Blumer, autore della seduta ergonomica Entronauta, nata osservando il guscio di un uovo, oggetto di perfezione e funzionalità della natura, cercherà di spiegare perché un designer vede nel cibo l’immagine migliore della relazione tra i processi fisici e la bellezza. 

PER I PIU’ PICCOLI – Parolario dedica alcuni incontri anche ai più piccoli: letture di fiabe tratte dal libro “Il Missoltino dispettoso e altre storie” (BabyGuide) seguite da laboratori e attività per i bambini insieme a Isabella Boni; la presentazione animata dell’opera “Milo Maya e il giro del mondo” di Matteo Franceschini, opera commissionata da AsLiCo per il progetto Opera Domani e dedicata ai temi di Expo Milano 2015.

IL PROGRAMMA COMPLETO – Il fetival di Como offre molto di più, sono tantissimi infatti gli incontri in calendario. Per leggere l’intero programma e segnarvi gli appuntamenti più interessanti da vedere, visitate il sito ufficiale della manifestazione.

29 agosto 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti