Fino al 28 settembre a Urbino

Al via oggi la 12esima edizione delle Giornate della Traduzione Letteraria

Urbino, la capitale del Rinascimento italiano, si trasformerà per tre giorni in un agorà brulicante di alcuni dei maggiori rappresentanti dell’Editoria nazionale e internazionale, di studiosi, traduttori professionisti e nuove leve della traduzione...

Tre giorni di incontri, seminari, premi, alla presenza di illustri esponenti del mondo dell’editoria e della traduzione. A Urbino, dal 26 al 28 settembre 2014

MILANO – Urbino, la capitale del Rinascimento italiano, si trasformerà per tre giorni in un agorà brulicante di alcuni dei maggiori rappresentanti dell’Editoria nazionale e internazionale, di studiosi, traduttori professionisti e nuove leve della traduzione, che animeranno seminari e dibattiti per analizzare problematiche e orizzonti di un mestiere che, come scrisse Susan Sontag: “È il sistema circolatorio delle letterature del mondo”. L’iniziativa è promossa dal Dipartimento di Studi Internazionali, Storia, Lingue, Culture – Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, in collaborazione con la Fondazione Universitaria San Pellegrino, sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura e con il patrocinio delle Biblioteche di Roma.

OGGI, L’INAUGURAZIONE – Dopo i saluti di autorità e organizzatori, seguiti dalla presentazione dell’ultimo libro di Gian Arturo Ferrari, si svolgerà alle 15,30 la tavola rotonda coordinata da Ilide Carmignani sul tema “Editoria in crisi: cause e soluzioni” alla quale prenderanno parte Luca Formenton (Il Saggiatore), Mariagrazia Mazzitelli (Salani), Paolo Repetti (Einaudi Stile Libero). La giornata proseguirà con la lectio magistralis di Giuseppe Antonelli dal titolo ‘Hai parlato come un libro stampato! Tracce di oralità nella storia dell’italiano scritto”. Nelle tre giornate della manifestazione interverranno numerosi traduttori, tra i quali Bruno Berni (AITI), Giovanni Giri, Norman Gobetti, Yasmina Melaouah, Anna Mioni, Franco Nasi, Fabio Pedone, Daniele Petruccioli (STRADE), Davide Rondoni, Chiara Spallino, Martina Testa.  Partecipano, inoltre, Karlijn Waterman di PETRA (Piattaforma Europea per la Traduzione Letteraria), Romano Montroni (Centro per il Libro e la Lettura), Simona Cives (Casa delle Traduzioni).

ANNA RAVANO VINCE IL PREMIO ZANICHELLI – Quest’anno il Premio Zanichelli – Giornate della traduzione letteraria verrà consegnato ad Anna Ravano, docente d’inglese, traduttrice, collaboratrice dei Meridiani Mondadori. Ha tradotto opere di narrativa (tra cui Mervyn Peake, Isaac B. Singer e Bernard Malamud), saggistica e poesia (le poesie di Sylvia Plath per il Meridiano Mondadori da lei curato, e alcune raccolte di Ted Hughes, tra cui ‘Lettere di compleanno’) ed è autrice, insieme con Monica Slowikowska, di ‘WOW, Grande dizionario di inglese colloquiale e gergale’ (Zanichelli). Nell’ambito delle Giornate sarà assegnato il Premio Harlequin Mondadori, concorso che offre ai partecipanti la possibilità di misurarsi con la traduzione di un breve testo dall’inglese tratto da un romance contemporaneo.

I CURATORI – Curatori appassionati della manifestazione sono Stefano Arduini, professore di Linguistica Generale all’Università di Urbino, e Ilide Carmignani, apprezzata traduttrice italiana dei maggiori scrittori della letteratura spagnola e ispanoamericana (da Gabriel García Márquez a Jorge Luis Borges, da Roberto Bolaño a Luis Sepúlveda).

 

26 settembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti