Al via oggi ”Grado Giallo”, festival letterario dedicato al genere giallo-noir

Giallo e media. I Generi del Mistero e i Mezzi di Comunicazione. E' questo il tema di ''Grado Giallo 2013'', festival letterario dedicato al genere giallo-noir...
Inizierà oggi la VI edizione del festival letterario, il cui filo conduttore  saranno i generi del mistero nello sfaccettato rapporto con i mass media

MILANO – “Giallo e media. I Generi del Mistero e i Mezzi di Comunicazione”. E’ questo il tema di “Grado Giallo 2013”, festival letterario dedicato al genere giallo-noir in programma da oggi al domenica sull’isola di Grado.

GRADO GIALLO ALLA SUA SESTA EDIZIONE – Tre giorni punteggiati da numerosi appuntamenti, tra letture, incontri con gli autori, spettacoli, ospiti d’eccezione, mostre e spettacoli, cene con delitto e laboratori, trasformeranno questa rinomata località dell’Alto Adriatico nella capitale di uno fra i generi letterari più amati. Dopo il successo della passata edizione, dedicata ai “Misteri d’Italia”, tra trame oscure, vicende inquietanti e scandali, quest’anno “Grado Giallo” metterà al centro gli scrittori, i giornalisti, gli storici, ma anche le forze dell’ordine, per indagare lo sfaccettato e complesso rapporto tra i generi del mistero e i mezzi di comunicazione di massa. Sotto la lente d’ ingrandimento ci sarà tutto l’universo della comunicazione, dal web alla TV, ma anche le pubblicazioni su carta patinata, in una ricca cornice di approfondimenti che comprendono cinema e teatro. Protagonisti della rassegna saranno autori di primo piano, che incontreranno il grande pubblico per affrontare il delicato intreccio di relazioni tra giallo e media. Nel frattempo la giuria ha selezionato la rosa dei cinque finalisti tra i racconti inediti che hanno partecipato alla II edizione del Premio letterario Grado Giallo: tra questi verrà scelto il vincitore la cui opera verrà pubblicata nella collana italiana più famosa, Gialli Mondadori.

GLI OSPITI
– Tra i personaggi di spicco degli interventi vi saranno Federico Zampaglione, sceneggiatore e regista, e l’attore Cesare Bocci, volto della ficition “Il Commissario Montalbano”. Ritorneranno il colonnello Roberto Riccardi, l’ing. Roberto Costantini e lo scrittore tedesco “naturalizzato triestino” Veit Heinichen con i nuovi libri in uscita, mentre sul versante della settima musa il festival ospiterà Biagio Proietti. che parlerà de “Il mistero nei media, ieri e oggi”, mentre il matematico/filosofo Paolo Zellini incontrerà i ragazzi per affrontare “Il Giallo dei Numeri”. Con la figlia Cecilia, si ricorderà il maestro di scrittura del crimine Giorgio Scerbanenco.

LE NOVITA’ DELL’ EDIZIONE 2013
– Tante sono le novità della sesta edizione del festival, come un Workshop di Crime Writing, ovvero un laboratorio su come si scrive una “crime story” sia dal punto di vista narrativo, sia da quello criminologico, per dare ai partecipanti tutti gli elementi per impostare al meglio un “romanzo criminale”. Tra i docenti, vi sarà un pool composto dai più quotati esperti italiani, ovvero i criminologi Simone Montaldo, Armando Palmegiani e  Alessandro Gamba. Un workshop di altissimo profilo, unico in Italia a unire le tecniche narrative a quelle criminologiche. E poi tante altre sorprese.

 

FESTIVAL E PREMIO LETTERARIO – Il festival è abbinato alla II edizione del Premio Letterario nazionale “Grado Giallo” lanciato dall’editrice Mondadori e dal festival dell’Isola d’oro per gli autori di inediti thriller, polizieschi e noir, la cui cerimonia di consegna è prevista nel corso della manifestazione. Oltre a mantenere i tradizionali appuntamenti con il cinema, il teatro, l’editoria del Giallo e a declinare il tema in ogni possibile contesto per farne occasione di spettacolo, gioco e intrattenimento per adulti e bambini, questa sesta edizione riserverà una particolare attenzione ai più piccoli, per i quali è stata ideata una “sezione speciale”.

4 ottobre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti