Sei qui: Home » Libri » Autori » Addio a François Cavanna, padre di ”Charlie Hebdo”, il più popolare giornale satirico francese

Addio a François Cavanna, padre di ”Charlie Hebdo”, il più popolare giornale satirico francese

E' morto all'età di 90 anni il giornalista satirico francese. Cavanna era stato ricoverato per una frattura al femore in un ospedale di Créteil, alla periferia di Parigi, ed è poi deceduto per complicazioni polmonari, aggravate dal morbo di Parkinson di cui soffriva...

Muore a 90 anni il grande umorista francese figlio di immigrati italiani e sempre fiero delle sue origini popolari

 

MILANO – E’ morto all’età di 90 anni il giornalista satirico francese. Cavanna era stato ricoverato per una frattura al femore in un ospedale di Créteil, alla periferia di Parigi, ed è poi deceduto per complicazioni polmonari, aggravate dal morbo di Parkinson di cui soffriva. Era di origini italiane e scrisse un libro autobiografico col nome dispregiativo attribuito agli immigrati, ‘Les Ritals’.

 

FIGLIO DI IMMIGRATI – François Cavanna (22 febbraio 1923 – 29 gennaio 2014) è stato un editore e autore del giornale satirico francese Charlie Hebdo. Ha scritto in una varietà di generi, tra cui reportage, satira, saggi, romanzi, autobiografia e umorismo. Ha anche tradotto sei libri su vignettisti famosi. Cavanna anche se cresciuto in Francia, è stato circondato da immigrati italiani, da cui la sua famiglia proveniva. Ha scritto questa vita nei suoi libri ‘Les Ritals’ e ‘L’oeil du lapin’.

 

LA RIVISTA E LE AUTOBIOGRAFIE – Durante l’occupazione nazista della Francia fu imprigionato in Germania dove conobbe diversi oppositori e prigionieri russi, che contribuirono alla sua formazione politica. Rientrato in patria, si iscrisse al partito comunista e negli anni ’60 e ’70 divenne famoso per le sue boutade satiriche, culminate nella fondazione del provocatorio magazine Hara Kiri, che diventerà poi Charlie Hebdo, ‘giornale brutto e cattivo’ – così lo chiamava – di cui divenne caporedattore, autore e disegnatore. 

Nel suo ultimo libro ‘Lune de miel’ pubblicato mentre era ancora in vita, si occupa del morbo di Parkinson di cui soffriva.

 

31 gennaio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata