Rivelazione da scrittrice

7 colpi di scena mancati che avremmo potuto trovare nei libri di Harry Potter

J.K. Rowling ha svelato alcuni colpi di scena che voleva includere all'interno della saga di Harry Potter ma a cui poi ha rinunciato per diversi motivi
7 colpi di scena che che avremmo potuto trovare nelle pagine di Harry Potter

MILANO – E se alcune cose nella storia del maghetto più amato di tutti i tempi fossero andate in modo diverso? La scrittrice J.K. Rowling ha lasciato alcune dichiarazioni che hanno permesso di portare alla luce ben 7 eventi che sarebbero dovuti essere presenti nei libri di Harry Potter. Ecco la lista, tratta da cosmopolitan:

1. Arthur Weasley sarebbe dovuto morire 

La Rowling ha dichiarato che originariamente aveva pensato di far morire Arthur Weasley in una pagina del libro “Harry Potter e l’ordine della fenice”. Infatti, l’attacco del serpente Nagini di Lord Voldemort, che appare negli incubi di Harry Potter, avrebbe dovuto uccidere il papà di Ron e Gin ma la scrittrice ha deciso di salvarlo perché, come la stessa Rowling ha dichiarato, Arthur Weasley è la migliore figura paterna descritta nei suoi libri.

2. Neville e Luna sarebbero potuti stare insieme 

Neville e Luna sono due personaggi originali e dolcissimi e sarebbero stati benissimo insieme. Uniti da un passato doloroso e dalla passione per le piante e le creature magiche, nell’adattamento cinematografico i due ragazzi si sarebbero potuti innamorare l’uno dell’altra. La scrittrice sembrava d’accordo ma poi le cose sono andate diversamente, Neville ha infatti sposato Hannah Abbott e Luna con il nipote di Newt Scamander, il cui ruolo verrà interpretato da Eddie Redmayne nel film in uscita “Animali fantastici e dove trovarli”.

3. La storia del passato di Dean Thomas 

Di tutti i compagni grifondoro di Harry, Dean è uno di quelli di cui sappiamo meno cose, ma J.K Rowling originariamente aveva pianificato di raccontare il suo passato. Tutti gli indizi ci fanno supporre che Dean sia figlio di babbani, ma la scrittrice ha rivelato altre informazioni, ovvero che il padre di Dean in realtà era un mago che aveva deciso di lasciare la propria famiglia per proteggerla e che vene poi ucciso dai Mangiamorte quando si rifiutò di unirsi a loro. Dean non sapeva nulla di tutto questo ed il piano originale della Rowling era quello di rivelare il suo passato in “Harry Potter e la camera dei segreti”.

4. Ron Weasley ha quasi rischiato di morire 

Questa rivelazione è scioccante quasi quanto quella per cui Ron ed Hermione avrebbero potuto non stare insieme. Anche se la crittrice aveva pianificato fin dall’inizio del primo libro che nessuno dei tre personaggi principali della saga sarebbe morto, la Rowling arrivò ad un punto della stesura dei suoi libri in cui stava pensando di salutare Ron. Ma non temete, la scrittrice aggiunse poi che questo pensiero l’aveva appena sfiorata e che mai e poi mai avrebbe permesso che Ron lasciasse le sue pagine.

5. Dudley Dursley avrebbe potuto avere un figlio mago 

Parlando di giustizia letteraria, sarebbe stato molto ironico che gli zii babbani di Harry, che non sopportano ed evitano in tutti i modi il mondo magico, avessero scoperto che il loro amato Dudley avesse un figlio mago. La sorella di Petunia, Lily, infatti, era nata da genitori babbani eppure aveva poteri magici. Nulla impediva quindi che anche il figlio di Dudly fosse un mago. All’inizio J.K. Rowling aveva pensato di concludere “I doni della morte” facendo vedere che anche Dudley si presentava davanti alla Piattaforma 9 e 3/4 affiancato da un bambino magico. Il motivo per cui la scrittrice ha cambiato idea? Non le sembrava il caso di far entrare la magia nell’albero genealogico dello zio Vernon, e possiamo facilmente intuirne il motivo.

6.  Tra Harry ed Hermione ci sarebbe potuto essere qualcosa di più 

Un triangolo amoroso avrebbe potuto compromettere l’amicizia dei tre protagonisti della saga, per cui dobbiamo essere grati a J.K. Rowling per aver deciso di lasciare questa idea da parte. Però c’erano moltissimi lettori che credevano che Harry andasse meglio per Hermione rispetto a Ron. La stessa scrittrice ha ammesso che per certi versi Harry ed Hermione stanno molto bene insieme ma alla fine si capisce che è Ron il suo vero amore.

7.  Hagrid si è salvato da una “morte annunciata”

Su internet circolavano molte voci sul finale della saga di Harry Potter, ed in particolare molti lettori erano convinti che Hagrid sarebbe morto prima della fine dell’ultimo libro. La stessa Rowling ha ammesso che non aveva escluso del tutto la vicenda ma che non poteva assolutamente far mancare Hagrid in una delle scene chiavi del suo ultimo libro. Infatti, quando Harry “muore” e Hagrid trasporta il suo corpo senza vita fuori dalla Foresta Proibita, viene rievocata la scena iniziale del libro, in cui il gigante trasporta il piccolo Harry dagli zii babbani.

© Riproduzione Riservata