I consigli della scrittrice

6 consigli sulle conoscenze online tratti dai libri di Jane Austen

Jane Austen ha molto da insegnarci sul romanticismo, sulla femminilità e su come essere una donna forte, in gamba, ma dalle sue sagge parole si possono trarre consigli utili sulle conoscenze online

MILANO – La lettura delle storie e  la conoscenza delle eroine tratteggiate da Jane Austem ci possono aiutare molto sull’ormai moderna moda delle conoscenze online. Jane Austen sa bene cosa dire quando parla di appuntamenti e i suoi consigli riguardo gli appuntamenti online sono a prova di proiettile. Nessuno, quindi, può più dire che le sue storie siano antiche o datate. Il sito Bustle.com riporta 6 consigli utili che si possono trarre dai suoi libri.

 

Porta avanti la conoscenza online per un po’ di tempo per capire chi hai davanti…

Molte eroine della Austen hanno avuto dure lezioni sull’innamorarsi velocemente di uno sconosciuto affascinante ed essere altrettanto velocemente messa da parte. Dal momento in cui Marianne Dashwood vide per la prima volta Mr. Willoughby sotto la pioggia, se ne innamorò e la notizia che avesse sprecato tutti i suoi soldi e che avesse abbandonato donne incinta arrivò troppo tardi per salvare il suo cuore infranto. Quindi la Austen sembra quasi sussurrarvi di conoscere la vostra controparte in sicurezza ognuno dietro il proprio computer per un po’ di tempo, così avrete la quasi completa certezza di non incorrere in qualche tranello e potrete buttarvi in un emozionante primo appuntamento!

 

…ma non per troppo tempo! 

Se quel poco di buono di Mr. Wicham è riuscito ad apparire un bravo ragazzo agli occhi della povera Lydia Bennet tanto da convincerla a scappare con lui, allora ognuno può mentire sul proprio conto su internet. Questa piccola storiella della Austen insegna che non dovete mai fidarvi troppo di chi si trova al di là dello schermo, potrebbe fingere di essere qualcun altro. Quindi a un certo punto della conoscenza chiedete di incontrarvi, così potrete scoprire se lui o lei sono davvero chi dicono di essere.

 

Non giudicare mai nessuno dalla sua immagine profilo

Mr. Darcy pensava che Lizzy non fosse così bella da riuscire a conquistarlo e lei alla fine è diventata la donna della sua vita. Jane Austen ci insegna che l’aspetto esteriore non è tutto e che più ti innamori di una persona, più la troverai attraente indipendentemente da tutto.

 

Non giudicate le persone dalle informazioni personali che hanno sul profilo online

Non crearti aspettative troppo alte dopo aver letto le informazioni di profilo della persona che vi interessa. Alcuni volontariamente non mettono informazioni del tutto veritiere per non divulgare troppe informazioni su loro conto, altri vogliono fare di proposito i misteriosi. C’è molto più da conoscere di una persona rispetto alla prima immagine che trasmette. Marianne Dashwood era convinta che nessuno valesse il suo tempo se non fossero ragazzi giovani e passionali, ma ha finito per innamorarsi per un “vecchio scapolo solitario”.

 

Fai tutto da te

Può essere una tentazione scorrere i profili di Tinder con le amiche o con gli amici, perché all’inizio si tratta di un semplice divertimento. Ma, generalmente, il dating online è solitario, si vuole conoscere la persona che più ci piace con calma e tranquillità, senza consigli e pregiudizi altrui. L’Emma della Austen è la prova che bisogna che in questi casi bisogna fare tutto da soli. Se ti piace qualcuno che i tuoi amici pensano non sia abbastanza per te, sempre con il sorriso sulle labbra, rispondetegli che non sono affari loro.

 

Mettiti sul ‘mercato’

Nei libri di Jane Austen i protagonisti incontrano i loro futuri sposi a grandi balli di gala.  Una stanza enorme piena di persone che per la maggior parte non si conoscono. Non vi sembra la stessa situazione che si replica sui social network? A noi si, con la sola differenza che è il contesto è ricostruito online. Pensate, questo contesto non era visto di buon occhio dai tradizionalisti che preferivano che un uomo e una donna si incontrassero casualmente in una chiesa. Le cose non sono cambiate molto, le conoscenze online sono continuamente osteggiate ed indicate, forse a ragione, in alcuni casi come pericolose. Jane Austen ci consegna involontariamente dei consigli utili per le conoscenze online. Voi cosa pensate? Preferite essere invitate a ballare da un gentiluomo o essere aggiunte su un social network qualsiasi?

 

© Riproduzione Riservata
Commenti