SCUOLA - Consigli per i maturandi

Come affrontare l’Esame di Maturità. I consigli di Alex Ballato di ScuolaZoo

Quali sono le principali novità degli Esami di Stato 2015? Come affrontarli al meglio, dalla prima prova fino al giorno dell'orale? Abbiamo chiesto ad Alex Ballato, Head of Media di ScuolaZoo, di darci tutti questi preziosi consigli...

Quali sono le principali novità degli Esami di Stato 2015? Come affrontarli al meglio, dalla prima prova fino al giorno dell’orale? Abbiamo chiesto ad Alex Ballato, Head of Media di ScuolaZoo, di darci tutti questi preziosi consigli

MILANO – Meno di 24 ore ed inizieranno i fatidici Esami di Stato per milioni di studenti italiani. Quali sono le principali novità? Come affrontarli al meglio, dalla prima prova fino al giorno dell’orale? Abbiamo chiesto ad Alex Ballato, Head of Media di ScuolaZoo, di darci tutti questi preziosi consigli…

Maturità 2015. Quali sono le maggiori novità con cui gli studenti avranno a che fare quest’anno?
I cambiamenti sostanziali saranno pochi per l’esame di stato del 2015, come già annunciato dal Presidente del Consiglio Renzi, esistono piccoli ‘ritocchi’ alle prove:
•    Alcuni istituti avviati dalla riforma Gelmini come il liceo musicale e coreutico sono al loro primo anno di maturità, questo comporta l’inserimento di nuove materie (tecniche della danza, design, musica) all’interno dell’esame di stato.
•    Il linguistico avrà nuovo criterio per stabilire la lingua d’esame, non più la preferenza degli studenti ma sarà il monte ore annuale dell’istituto a stabilire quale sarà la prova d’esame. Tradotto: 92% sosterrà la prova di Inglese.
•    Per quanto riguarda la Prima prova, la Terza e gli orali i criteri restano invariati.

 
Quali consigli si sente di dare?
Mantenere la tranquillità è il primo passo per arrivare a svolgere l’esame al meglio, quindi:

 

Stile di vita, ciclo del sonno ed alimentazione equilibrati e regolare. 

 

– Prima prova: ripassare le tecniche di scrittura, controllare gli autori ed i temi degli ultimi cinque anni. Leggere i giornali ed informarsi non è solo un’ottima abitudine ma può aiutare per farsi trovare preparati per il tema di attualità

 

– Seconda prova: fare molta attenzione alle consegne, partire da ciò su cui ci si sente più sicuri

 

– Terza prova: ripassare i collegamenti tra le varie materie

 

Meglio non ripassare dopo cena. Per evitare l’insonnia meglio una passeggiata con gli amici.

 

– Non andare nel panico se non si sa qualcosa

 

Ripassare con i compagni a voce alta. Aumenta la memorizzazione, permette di cristallizzare un pensiero e cogliere lacune o dubbi. Il confronto coi gli amici serve anche a compensare le conoscenze e chiarire concetti fraintendibili.

 

Dopo gli scritti è utile ristudiare le prove. Riproporre ai commissari il procedimento esatto, correggendo gli errori commessi, dimostra impegno e maturità.

 

– Orali: prepararsi a passare da una materia all’altra e mostrarsi capaci di condurre la conversazione. Durante l’orale è importante attestare che si è in grado di fare collegamenti. Farsi trovare pronti con una piccola scaletta di tutti gli argomenti satellite legati alla tesina è un ottimo trucco per incuriosire i commissari

 

– Tesina. La media di ascolto della tesi è di 6minuti e 40 secondi. Puntare ad un approfondimento o esperienza personale, molto specifico, dimostra curiosità e originalità. Spiegare i motivi della scelta e il significato del percorso intrapreso, denota precisione ed interesse.

 
Cosa ha pensato ScuolaZoo per venire incontro alle ansie ed alle paure dei maturandi italiani quest’anno?
ScuolaZoo accompagna gli studenti in tutto il loro percorso scolastico e la maturità è il momento di massima concentrazione per i ragazzi. Non far sentire soli i maturandi è il primo passo per permettere loro di godersi al meglio questo importante momento di passaggio. Oltre ad i nostri canali tradizionali per essere al loro fianco, dalla pagina Facebook Maturità 2015 tocca a me al Blog Maturità ricco di consigli ed approfondimenti su l’esame di stato, abbiamo organizzato anche eventi sul campo per accompagnare i ragazzi verso la prova che li inizierà al mondo adulto.
Cerchiamo di trasmettere l’idea che questa sia la fine di un momento durato cinque anni. L’esame è un importante passo per crescere, sia perché permette a tutti loro di mettersi alla prova ma anche perché rappresenta la somma di tutto il percorso fatto.
Il nostro scopo è far capire che questa non è che la prima delle tante possibilità che avranno di mettersi in gioco, sfruttare praticamente ciò che hanno imparato ed assecondare le proprie passioni.

 
Quale ricordo ha del suo esame di maturità? C’è un particolare aneddoto legato alla vigilia o ad un episodio avvenuto nel corso dell’esame?
Ricordo soprattutto l’emozione di chiudere un ciclo di vita. Sono stato un po’ teso per l’esame, è vero, ma è stato bellissimo stare insieme agli amici a ‘studiare’ nei giorni prima, in realtà poi finivamo sempre a giocare e cazzeggiare! Nonostante la voglia di divertirsi con i compagni abbia dominato i miei momenti di studio, grazie al percorso fatto durante gli anni e a quanto avevo già dimostrato ai professori, sono riuscito a prendere 100!
 
16 giugno 2015
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti