Sei qui: Home » Istruzione » Scrittura » Come si scrive un best seller

Come si scrive un best seller

Il sogno di tutti gli aspiranti scrittori? Vedere il proprio romanzo in vendita sugli gli scaffali di una libreria. E dunque qual è il segreto per raggiungere il sudato obiettivo? La risposta a questa e a molte altre domande ce la dà Irene Goodman...
Irene Goodman, agente letterario da più di trent’anni, spiega nel suo seminario on line “An Agent’s Secret to Selling Your First Novel” le regole d’oro per scrivere un libro di successo
 
MILANO – Il sogno di tutti gli aspiranti scrittori? Vedere il proprio romanzo in vendita sugli gli scaffali di una libreria. E dunque qual è il segreto per raggiungere il sudato obiettivo? La risposta a questa e a molte altre domande ce la dà Irene Goodman, agente letterario di successo con più di 30 anni di esperienza, nel suo suo seminario on line “An Agent’s Secret to Selling Your First Novel” (che tradotto sarebbe “I segreti di un agente letterario per vendere il tuo primo romanzo”). Ne riassumiamo qui gli aspetti fondamentali. 
 
LE REGOLE AUREE – Vediamo dunque quali sono le regole auree indicate da Irene Gooodman.
 
1. Conoscere bene i generi letterari. È necessario per stabilire che tipo di libro si vuol scrivere. Sarà un romanzo, un’avventura, un giallo o altro?  
 
2. Conoscere le convenzioni di ciascun genere. Se si vuol scrivere un urban-fantasy, per esempio, la buona riuscita del romanzo dipenderà dalla cosiddetta “worldbuilding”, cioè la capacità di costruire un intero mondo immaginario che risulti coerente e credibile. Se si scrive un giallo, sarà invece bene conoscere le procedure dell’indagine poliziesca, e via dicendo. 
 
3. Sviluppare un istinto commerciale. Ci sono libri/argomenti interessanti e «vendibili» e altri che lo sono meno. Cosa può piacere al pubblico, quali sono le tendenze del periodo? 
 
4. Conoscere i punti deboli di ciascun genere. Se si sceglie ad esempio di cimentarsi nella narrativa per ragazzi, scegliere una voce narrante giovane è fondamentale, altrimenti il libro non venderà. 
 
5. Conoscere il panorama editoriale prima di mettersi a scrivere. Quali altri titoli là fuori somigliano a questo? Cos’ha da offrire il tuo libro che gli altri non hanno? 
 
6. Scegliere il soggetto giusto. Vuoi parlare di un argomento che sia abbastanza commerciale? Il tuo libro deve allo stesso tempo essere originale, nuovo, ma anche farsi vendere. È indispensabile allora chiedersi: quali sono gli argomenti che fanno presa sui lettori? Se invece decidi di fare qualcosa di completamente diverso dal resto, allora non aver paura di osare, fai le cose in grande. 
 
7. Farsi una scaletta. È fondamentale per non perdersi per strada e per scrivere qualcosa che abbia un senso. 
 
8. Comportarsi come uno scrittore professionista. Se vuoi diventare un autore professionale, comportati come tale! Immagina di avere un contratto e una scadenza. Impegnati a scrivere un determinato numero di pagine al giorno o a rispettare un orario fisso in cui scrivere. 
 
Ecco, in sintesi, le basi del mestiere dello scrittore secondo Irene Goodman. Non possiamo che consigliarvi di seguirle e augurarvi buona fortuna!
 
4 agosto 2013
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
© Riproduzione Riservata