Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » ”Treno di notte per Lisbona”, arriva in tv il film tratto dal celebre romanzo di Pascal Mercier
In onda su Sky Cinema

”Treno di notte per Lisbona”, arriva in tv il film tratto dal celebre romanzo di Pascal Mercier

Un professore di Berna salva una ragazza dal suicidio. Gli rimane in dote la giacca di lei, un biglietto ferroviario e un libro. E’ questa la trama del film “Treno di notte per Lisbona”, in onda in questi giorni su Sky Cinema ed ispirato...

In programma su Sky Cinema il film tratto dal romanzo scritto da Pascal Mercier nel 2004

MILANO – Un professore di Berna salva una ragazza dal suicidio. Gli rimane in dote la giacca di lei, un biglietto ferroviario e un libro. E’ questa la trama del film “Treno di notte per Lisbona”, in onda in questi giorni su Sky Cinema ed ispirato all’omonimo romanzo scritto da Pascal Mercier nel 2004. Diretto da Bille August e con protagonisti Jeremy Irons, Mélanie Laurent, Jack Huston, Martina Gedeck, Bruno Ganz e Christopher Lee, il film è l’ennesima dimostrazione di come un romanzo di successo riesce a riscontrare lo stesso apprezzamento anche nella sua trasposizione cinematografica.

LA TRAMA – Protagonista del romanzo è Raimund Gregorius, un professore svizzero di lingue antiche che insegna al liceo di Berna. Una mattina di pioggia vede una ragazza, in piedi sul parapetto, che sta per buttarsi giù da un ponte. Lui corre lasciando volare l’ombrello nel fiume e riesce a fermarla prima che sia troppo tardi. Lei gli chiede se può andare con lui, si avviano e insieme entrano in classe. Dopo un po’ la ragazza esce dalla classe in punta di piedi,  mentre Gregorius continuando la lezione la segue dalla finestra mentre si allontana. Di corsa prende il soprabito della ragazza, abbandonando la classe, torna sul ponte, ma della ragazza nessuna traccia. Nel soprabito trova un libro: Um ourives das palavras (L’orafo delle parole) di Amadeu Inàcio De Almeida Prado. Sfogliandolo scopre il timbro di una libreria di Berna, dove si reca. Da qui inizia la ricerca del professore alla ricerca dell’autore del libro e della ragazza conosciuta sul ponte.

PERCHE’ VEDERLO –  L’opera rappresenta un ‘giallo dell’anima’ in cui investigazione di un enigma irrisolto e introspezione interiore si intrecciano con risultati sorprendenti. La trama è tutta incentrata sui sentimenti umani, capaci di provocare uno scossone emotivo. Un film di qualità, che ripropone fedelmente le stesse sensazioni ed atmosfere capaci di suscitare nel lettore l’opera originaria di Pascal Mercier, che non è altro che lo pseudonimo con cui Peter Bieri, docente di Filosofia della Freie Universitat di Berlino, firma le sue opere di narrativa. Dal libro allo schermo, le emozioni e le riflessioni suscitate all’interno dello spettatore restano immutate.

2 aprile 2014

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata