Sei qui: Home » Intrattenimento » “Stanotte a Milano”, Natale con Alberto Angela

“Stanotte a Milano”, Natale con Alberto Angela

Milano sarà protagonista del Natale con "Stanotte a Milano", l'imperdibile programma di Alberto Angela che andrà in onda il 25 dicembre in prima serata su Rai 1.

Andrà in onda il 25 dicembre, in prima serata su Rai 1, “Stanotte a Milano”, il programma di Alberto Angela dedicato alle bellezze e ai segreti del capoluogo lombardo. Un modo diverso di trascorrere la sera di Natale, in compagnia di arte e cultura e di uno dei volti più amati della divulgazione televisiva: Alberto Angela.

“Stanotte a Milano”, i dettagli e le riprese

“Stanotte a Milano” arriva dopo il successo di “Stanotte a Napoli”, programma andato in onda lo scorso 25 dicembre e che ha le stesse caratteristiche del format che andrà in onda quest’anno: le città italiane vengono raccontate a partire dal momento più magico del giorno, il tramonto. Così, anche il viaggio alla scoperta di Milano avrà inizio da uno splendido tramonto visto dalla guglia maggiore del Duomo della Madonnina.

“Stanotte a Milano” è il risultato di cinque settimane di riprese. Effettuate con droni e tecnologie 4k, le registrazioni in notturna hanno permesso di mostrare una Milano suggestiva poiché più intima e molto meno affollata rispetto a come siamo abituati a conoscerla di solito. Tanti i luoghi mostrati nelle riprese, dalla Pinacoteca di Brera ai grattacieli per cui il capoluogo meneghino è famoso nel mondo, dai Navigli a Sant’Ambrogio, dalla Biblioteca Ambrosiana alla Scala al Memoriale della Shoah.

Gli ospiti

Insieme ad Alberto Angela, a “Stanotte a Milano” hanno partecipato diversi ospiti che hanno raccontato Milano e la sua anima multiforme, fra cui Javier Zanetti, Zlatan Ibrahimovic e Dolce e Gabbana. I versi di Alda Merini, recitati dalla voce di Sonia Bergamasco, arricchiranno il programma di Alberto Angela insieme alle parole di Alessandro Manzoni, interpretate da Giancarlo Giannini.

Ma gli ospiti di “Stanotte a Milano” non terminano qui. Nicoletta Manni e Timofej Andrijashenko danzeranno, mentre Adriano Celentano racconterà la sua celeberrima “via Gluck”.

Le parole di Giuseppe Sala e Alberto Angela

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala, in occasione della presentazione di “Stanotte a Milano” al Museo del Novecento, ha affermato con orgoglio:

“Questo lavoro permetterà di far vedere Milano nelle sue mille sfaccettature. Io sono molto attento alla comunicazione e so che lo storytelling ha senso quando c’è sostanza. Credo che a Milano di sostanza ce ne sia molta, ha fatto un percorso importante, dobbiamo forse ancora liberarci dallo stereotipo di città perfetta per il lavoro, di città che corre ma che non è così divertente. Invece no. E poi Milano è bella”.

E a proposito del nuovo capitolo dedicato alle città italiane raccontate al tramonto, Alberto Angela ha dichiarato che questa volta si è trattato di una vera e propria sfida:

“Milano di primo acchito non ti si presenta come altre città d’arte, va scoperta, ma poi appare in tutto il suo essere stratificata: Milano è città di storia e cultura, con i piedi nel presente, l’esperienza nel passato e lo sguardo verso il futuro. La sua tradizione più distintiva? Quella di non fermarsi mai e sapere attraversare le epoche: Milano riesce ad adattarsi, può avere Da Vinci e Manzoni e al contempo un look moderno: noi cerchiamo di dirlo in questa puntata”.

Chi è Alberto Angela

Alberto Angela, figlio di Piero Angela e di Margherita Pastore, è nato a Parigi l’8 aprile del 1962. Paleontologo, divulgatore scientifico, conduttore televisivo, giornalista e scrittore italiano, è uno dei volti più importanti della televisione italiana. Con programmi del calibro di “Ulisse, il piacere della scoperta” e “Meraviglie”, ha contribuito a rendere l’arte e la cultura alla portata di tutti.

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento