Lutto nel mondo del Jazz

Muore Ellis Marsalis, leggenda del jazz mondiale

A causa delle complicazioni dovute al Coronavirus muore a 85 anni Ellis Marsalis. Lo annunciano i figli Brandon e Wynton, grandi protagonisti del jazz anch'essi.

Muore Ellis Marsalis, all’età di  85 anni, leggenda del jazz mondiale. Lo ha annunciato il figlio Branford, anche lui famoso musicista (sassofono), sul suo sito Web.

 

“Con grande tristezza annuncio la morte di mio padre, Ellis Marsalis Jr., a causa delle complicazioni del coronavirus.  Era stato ricoverato in ospedale sabato. Era un gigante della musica e dell’insegnamento, ma un padre ancora più grande e ha messo tutto ciò che aveva per permetterci di sviluppare il meglio di noi stessi”.

 

Branford Marsalis per ricordare il padre utilizza le parole dell’amico e professore di legge  di Harvard David Wilkins

 

“Tutti possiamo meravigliarci della pura audacia di un uomo che credeva di poter insegnare ai suoi ragazzi neri ad essere eccellenti in un mondo che negava quella stessa possibilità, e poi guardarli continuare a ridefinire ciò che l’eccellenza significa per sempre.”

 

Quattro su sei dei figli di Ellis Marsalis hanno seguito le orme del padre. L’altro figlio, il famoso trombettista e compositore Wynton Marsalis, ha pubblicato sui suoi canali social  le foto di se stesso con suo padre, con l’epitaffio “Ellis Marsalis, 1934 – 2020. È morto come viveva: accettando la realtà”.

 

 

,

 

 

 

 

 

Ellis Marsalis nacque a New Orleans, centro del mondo jazz, il 14 novembre 1934. Ellis ha registrato con Cannonball e Nat Adderley, Marcus Roberts e Courtney Pine. Allo stesso tempo come mentore per i suoi figli, Wynton e Branford, che sono diventati due dei più famosi musicisti jazz, è stato coinvolto nel New Orleans Centre for Creative Arts, l’Università di New Orleans e la Xavier University della Louisiana.

© Riproduzione Riservata