LIBRI - Tutti gli eventi in programma in occasione del BiblioPride di Roma

Il BiblioPride fa tappa a Roma, ecco gli eventi in programma

Una notte ricca di occasioni culturali per sottolineare l’importanza delle biblioteche per la vita della città. Una festa insieme ad autori, editori ed operatori culturali per richiamare l’attenzione sul ruolo delle biblioteche, luoghi di socializzazione...

Le  Biblioteche di Roma partecipano a Bibliopride 2014 promosso dall’Associazione Italiana Biblioteche, con una notte di incontri, letture, conversazioni all’insegna  di  letteratura, cinema, musica, teatro

MILANO –  Una notte ricca di occasioni culturali per sottolineare l’importanza delle biblioteche per la vita della città. Una festa insieme ad autori, editori ed operatori culturali per richiamare l’attenzione sul ruolo delle biblioteche, luoghi di socializzazione, espressione e confronto. Un’occasione  per proporre ai romani la biblioteca come  luogo centrale della comunità, per spingersi ad  immaginare che  le notti in biblioteca possano diventare una consuetudine, un modo  piacevole e stimolante per passare qualche ora in compagnia.

L’OBIETTIVO – “Potremmo definirla la notte dei desideri”, dichiara Paola Gaglianone, presidente delle Biblioteche di Roma, “in cui finalmente poter  vivere la biblioteca come vorremmo che fosse sempre, luogo accogliente, aperto fino a tardi , dove   ci si può incontrare senza darsi appuntamento, dove si entra con  la stessa naturalezza con cui la sera  ci si affaccia  al bar semplicemente per fare due chiacchiere , vedere che succede e magari fare incontri interessanti e inaspettati”.

BIBLIOPRIDE – Il ruolo delle biblioteche di Roma sarà manifestato, dunque, con le  tante iniziative in programma il 29 ottobre in tredici biblioteche che coinvolgeranno il pubblico con proposte che vanno dalle proiezioni di film, alla musica, dalla presentazione di libri alle letture ad alta voce.

GLI EVENTI IN PROGRAMMA – Quattro ore non stop, dalle 20 fino alle 24, per partecipare alla Notte delle biblioteche,  a cominciare da “Nuova pittura urbana. Street art in biblioteca”, intervento pittorico delle artiste Laura Federici e Pax Paloscia, in collaborazione con la Sovrintendenza capitolina presso la biblioteca Renato Nicolini; proseguire con la serata dedicata al commissario Montalbano, con la partecipazione di Alberto Sironi regista della serie televisiva, presso la biblioteca Franco Basaglia; incontrare Michele Mirabella e   Maria Letizia Compatangelo per la presentazione del libro L’ingegnosa arte del fare teatro. Una guida per autori e registi, presso la Biblioteca Casa dei Teatri o per parlare con Marino Sinibaldi, del suo libro Un millimetro in là. Intervista sulla cultura, presso la biblioteca Elsa Morante; ascoltare le letture di  Blas Roca Rey, nel  Teatro Biblioteca Quarticciolo; partecipare all’incontro con  Elsbert Anthonysamy, cantante malaysiana ascoltando la sua musica presso il BiblioCaffè Letterario; ascoltare Francesca Reggiani che legge brani del suo libro L’angelo nelle nove, presso la biblioteca Villa Mercede. E poi ancora alla Biblioteca Nelson Mandela vedere il documentario di Filippo Soldi Non so perché ti odio, presentato nel corso dell’ultimo Festival Internazionale del Film di Roma, sulla discriminazione verso i gay, domandandosi dove nasce la radice dell’odio e alla Biblioteca Cornelia assistere a Prima del film di Marco Chiarini e Mario Sesti, ovvero l’idea disegnata d’un futuro film, matita alla mano di Marco Bellocchio, Paolo Virzì, Ettore Scola. 

29 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti