Sei qui: Home » Intrattenimento » “Concerto d’Estate”, a Firenze un viaggio musicale nell’Est Europa

“Concerto d’Estate”, a Firenze un viaggio musicale nell’Est Europa

Il "Concerto d'Estate: Musica dall'Est" non è solo un evento musicale, ma un viaggio attraverso le tradizioni e le culture dell'Europa orientale.

Il 5 luglio 2024, alle ore 21.00, presso la suggestiva Chiesa di San Donato in Polverosa a Firenze, si terrà il “Concerto d’Estate: Musica dall’Est”.

Questo evento promette di essere un’esperienza musicale e non solo indimenticabile, grazie alla partecipazione del rinomato Coro Città di Firenze sotto la direzione della Maestra Concetta Anastasi, accompagnata al pianoforte dal talentuoso Francesco Romano.

Concerto d’Estate: Musica dall’Est

Il “Concerto d’Estate: Musica dall’Est” non è solo un evento musicale, ma un viaggio attraverso le tradizioni e le culture dell’Europa orientale.

Il pubblico avrà l’opportunità di immergersi in un mondo sonoro ricco di storia, emozioni e spiritualità, grazie alle interpretazioni magistrali del Coro Città di Firenze e dei suoi eccezionali direttori e musicisti.

Non perdete l’occasione di partecipare a questo evento straordinario, che promette di essere una serata indimenticabile all’insegna della grande musica corale, nella splendida cornice della Chiesa di San Donato in Polverosa per celebrare insieme la bellezza della musica dall’Est Europa.

Il Coro Città di Firenze: un coro di eccellenza

Il Coro Città di Firenze, originariamente noto come “Coro Cassa di Risparmio di Firenze” e rinominato nel 2013, ha una lunga storia di dedizione e professionalità.

Nato nel 1996, il coro ha saputo conquistare un posto di rilievo nel panorama musicale italiano.

Dalla sua fondazione, il coro è stato diretto da vari illustri maestri, tra cui Fabio del Cioppo e Ennio Clari, che hanno contribuito a plasmare il suo stile e il suo repertorio.

Il coro è composto attualmente da circa 30 elementi, ma la qualità delle loro performance è paragonabile a quella di ensemble professionisti.

Negli anni, il repertorio del Coro Città di Firenze si è arricchito di musiche di epoche e generi diversi.

Tra le principali composizioni eseguite spiccano il “Te Deum” di Charpentier, il “Credo” e la “Gloria” di Vivaldi, le “Krönungsmesse” e il “Requiem” di Mozart, il “Requiem” di Verdi, la “Messa di Gloria” di Puccini, il “Requiem” di Fauré, la “Misa Criolla” di Ariel Ramirez, le “Danze Polovesiane” di Borodin, il “Carmina Burana” di Orff, e diverse composizioni di Anton Bruckner.

Il coro ha collaborato con numerose orchestre e istituzioni musicali di primo piano, tra cui i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra del Conservatorio Cherubini, l’Orchestra Sinfonica di Roma, l’Orchestra da Camera Fiorentina, la Florence Symphonietta, l’Orchestra Sinfonica dei Filarmonici di Firenze, l’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, il Centro Studi Musicali “Ferruccio Busoni”, e molti altri.

Queste collaborazioni hanno permesso al coro di esibirsi in alcuni dei festival più prestigiosi d’Italia e di intraprendere occasionalmente anche trasferte internazionali.

Concetta Anastasi: Una Maestra d’ eccezione

Dal 2015, il coro è diretto dalla Maestra Concetta Anastasi, una figura di spicco nel panorama musicale italiano. Laureata in Filosofia e con una formazione musicale di altissimo livello, la Maestra Anastasi ha studiato Direzione di Coro al Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli e ha proseguito gli studi a Roma presso il Conservatorio S. Cecilia sotto la guida del Maestro Bruno Aprea.

Concetta Anastasi è anche titolare della cattedra di “Direzione di coro e Composizione corale” presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze.

Ha una carriera ricca e variegata, avendo fondato e diretto il Coro da Camera “Leonard Bernstein” a Caserta e guidato numerosi cori, tra cui il “Santa Cecilia” a Castiglione della Pescaia. Dal 2016 dirige il Coro Città di Firenze, portando avanti una tradizione di eccellenza e innovazione.

Francesco Romano: Pianista di classe

Francesco Romano, formatosi alla scuola pianistica del Maestro Marcella Crudeli e dell’Accademia Pianistica di Imola, è un pianista di grande talento.

Ha frequentato il corso di formazione per concertisti presso l’École Normale de Musique “A. Cortot” di Parigi e si è diplomato in Pianoforte in Italia con il massimo dei voti.

Romano ha vinto numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali, tra cui il “Roma 1997”, il “Mandello del Lario”, il concorso di Pescara del Rotary Club e il concorso europeo “Città del Vasto”.

La sua carriera concertistica lo ha portato a esibirsi in Italia e all’estero con grande successo di pubblico e critica. Attualmente, oltre alla sua attività di concertista, insegna presso l’Accademia Angelica Costantiniana di Roma, l’Accademia Europea di Firenze e l’Associazione culturale EPTA-Italy (European Piano Teachers Association).

Il programma

Il programma del concerto include opere di compositori illustri come Zoltán Kodály, Miklós Kocsár, Igor Stravinskij, Henryk Górecki, Arvo Pärt e Hildegard von Bingen.

Ogni pezzo è stato scelto con cura per offrire al pubblico un viaggio musicale attraverso l’Europa dell’Est, esplorando la ricca tradizione corale e strumentale di questa regione.

Tra i brani in programma:

“Pange Lingua” di Zoltán Kodály
– “Missa Tertia – Kyrie” di Miklós Kocsár
– “Pater Noster” e “Ave Maria” di Igor F. Stravinskij
– “Amen” di Henryk Górecki
– “The Deer’s Cry” di Arvo Pärt
– “Adoramus Te” di Miklós Kocsár
– “Stabat Mater” di Zoltán Kodály
– “O Frondens Virga” di Hildegard von Bingen
– “Veni Veni Emmanuel” di Zoltán Kodály
– “Magnificat” e “Da Pacem Domine” di Arvo Pärt

© Riproduzione Riservata