Ritratti in via d'estinzione

The Beautiful Gene, un progetto antropologico per immagini che racconta le persone dai capelli rossi

The Beautiful Gene è il nuovo progetto editoriale di self-publishing di Fabrica, realizzato dalla fotografa Marina Rosso, sotto la direzione editoriale di Enrico Bossan...

Le persone dai capelli rossi rischiano l’estinzione. L’accurato progetto fotografico di Marina Rosso ne illustra le peculiarità

MILANO – The Beautiful Gene è il nuovo progetto editoriale di self-publishing di Fabrica, realizzato dalla fotografa Marina Rosso, sotto la direzione editoriale di Enrico Bossan, sui possibili effetti della fecondazione artificiale nel genere umano: l’estinzione delle persone con i capelli rossi.

IL PROGETTOThe Beautiful Gene è un progetto editoriale nato nel 2011, e che solo quest’anno, prima alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino e ora al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano è diventato una mostra. Nel 2011 infatti, Marina Rosso ha scoperto che la Cryos International, la più grande banca di sperma del mondo, aveva smesso per un certo periodo di accettare i donatori dai capelli rossi: la domanda era troppo bassa rispetto all’offerta.

Le donne single, che attualmente rappresentano la metà dei clienti, tendono infatti a selezionare i donatori in base al prototipo del ‘principe azzurro’ e pare che non sia contemplato un principe azzurro dai capelli rossi.
Marina Rosso è partita da questa riflessione per elaborare il suo progetto e come fosse una genetista, ha creato una matrice che rappresenta il gene dei capelli rossi attraverso 48 categorie, ognuna combinando in modo univoco la variazione genetica con altri cinque tratti fisici (sesso, altezza, peso, colore degli occhi e tipo di capelli).

Poi si è messa in viaggio alla ricerca di persone reali che potessero letteralmente incarnare queste categorie e in totale ha realizzato 204 ritratti (tra Italia, Regno Unito, Irlanda, Belgio, Germania, Olanda, Svezia, Norvegia e Polonia) di cui 47 sono quelli selezionati per il libro.

BIOGRAFIA – Marina Rosso, classe 1985, ha studiato architettura e poi fotografia a Berlino, prima di approdare a Fabrica, il centro di studi e ricerca fondato nel 1994 dal Gruppo Benetton e dedicato ai giovani creativi da tutto il mondo con borse di studio annuali per sviluppare progetti di ricerca nei settori di design, comunicazione, fotografia, interaction, video, musica e giornalismo. 

Siamo dunque di fronte a un moderno caso di eugenetica?

18 maggio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti