Tanti appuntamenti e mostre in programma al Festival Fotografia Etica di Lodi

Sarà visitabile sino a domani il Festival della Fotografia Etica. La rassegna nasce da un'idea del Gruppo Fotografico Progetto Immagine, associazione di volontariato culturale...

La manifestazione, nata da un’idea del Gruppo Fotografico Progetto Immagine, racconta attraverso le immagini persone, contesti e storie di grande rilevanza sociale

MILANO – Sino a domani, domenica 20 ottobre, a Lodi sarà visitabile il  Festival della Fotografia Etica. La rassegna nasce da un’idea del Gruppo Fotografico Progetto Immagine, associazione di volontariato culturale, e rappresenta un’iniziativa unica dedicata all’approfondimento della relazione tra etica, comunicazione e fotografia.

FESTIVAL FOTOGRAFIA ETICA – Il Festival si propone come momento d’incontro e discussione, e proposizione di mostre fotografiche internazionali. Un’ampia panoramica di contenuti di grande rilevanza etica attraverso la fotografia, promossa a strumento di conoscenza e di approfondimento. Il Festival valorizza inoltre l’utilizzo di immagini fotografiche di qualità nella comunicazione dell’attività, luoghi e ambiti d’intervento di grandi ONG internazionali. Oltre alle mostre fotografiche, il Festival propone al pubblico videoproiezioni, incontri e dibattiti con gli autori dei reportages ed esperti del settore.

LE MOSTRE – Tante sono le mostre in programma in questa rassegna: Paolo Marchetti presenta “Fever”, primo capitolo di una più ampia ricerca sul sentimento della Rabbia. Brent Stirton, fotografo del National Geographic, propone “The Violation of Eden”, grande affresco fotogiornalistico e ambientale sull’Africa, i suoi animali e i suoi vasti problemi. Mads Nissen, racconta con "Amazonas" un altro territorio nei suoi problemi e mutamenti. Robin Hammond presenta “CONDEMNED – Mental Health in African Countries in Crisis”, un importante lavoro sulla grande sofferenza che spesso accompagna la malattia mentale in Africa. Di Carlo Gianferro è invece "Trieste: storie a parte" un lavoro fotografico sulla malattia in Italia, con uno sguardo di ottimismo e con la prospettiva di un cammino.

LE MOSTRE ONG "CESVI – Libya – OFF the Wall", è un racconto per immagini del fotografo Giovanni Diffidenti, che documenta la primavera araba del febbraio 2011 e prosegue all’insediamento del Governo di Liberazione. "COOPI – Work for Hope" progetto di “cash for work”, oltre ad essere un progetto umanitario che interessa i territori palestinesi è anche una mostra fotografica realizzata da Alessandro Gandolfi, fotoreporter della prestigiosa agenzia Parallelozero. “Nuestros Pequenos Hermanos” è la mostra promossa dalla Fondazione Francesca Rava, che attraverso la fotografa Albertina d’Urso racconta come la fondazione si occupa dei ragazzi orfani ed abbandonati nella spirale di violenza del Centroamerica, Nicaragua, Honduras, El Salvador e Guatemala. Alì 2000 Onlus con la fotografa Elena Givone presentano “I segreti della scatola magica”, i cui protagonisti sono i bambini che  crescono in piena libertà a contatto con la natura più selvaggia.


19 ottobre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti