tour 2016

Steve McCurry, il fotografo della “Ragazza afgana” si racconta a Milano

Il grande fotografo americano ha scelto la meravigliosa location in piazza Aulenti come tappa milanese del suo tour italiano del 2016

MILANO – UniCredit Pavilion ospita Steve McCurry. Il grande fotografo americano ha scelto la meravigliosa location in piazza Aulenti come tappa milanese del suo tour 2016.

MC-CURRY – Steve McCurry è ormai considerato uno dei fotografi più importanti del secondo dopoguerra. Insieme a molti altri riconoscimenti, ha ottenuto la Robert Capa Gold Medal, il National Press Photographers Award e, per la prima volta nella storia, quattro primi premi assegnati dal World Press Photo.

“… girare per il pianeta fece di un ragazzino di Filadelfia che aveva detestato la scuola, una persona riflessiva, meno superficialealla fine l’aspetto semplice, solitario, della fotografia mi attrasse … sei solo con te stesso, la tua personalità, la macchina fotografica e il soggetto da inquadrare, l’immagine da costruire … non si tratta di tecnica, ma di attendere, di pazientare, di lasciarsi assorbire dalla scena per poi isolarne un frammento … È la fusione tra etica ed estetica che mi avvince”.

(Steve McCurry)

 

 

L’INCONTRO – Durante la mattinata del 23 ottobre McCurry dialogherà con Roberto Cotroneo in un intenso racconto delle tappe salienti della sua vita: dalla nascita alle esperienze della prima infanzia, dal collegio al liceo, dalla fuga per l’Europa alla scoperta dell’amore per il viaggio, soprattutto quello nel “resto del mondo” dove regna una povertà choc che può profondamente incidere sul provincialismo di un ragazzo dei sobborghi…

 

© Riproduzione Riservata
Commenti