Italia protagonista all'ambito premio fotografico

Sony World Photography Awards, tre fotografi italiani tra i vincitori

Tre fotografi italiani sono stati proclamati vincitori nelle rispettive categorie professionali del Sony World Photography Awards 2014, uno dei più prestigiosi fotografia eventi nel mondo...

I fotografi vincitori Viviana Peretti, Myriam Meloni e Salvatore Di Gregorio sono stati invitati a Londra dalla World Photography Organisation. Sara Naomi Lewkowics ha vinto l’ambito titolo Iris D’Or / Sony World Photography Awards Photographer of the Year

MILANO – Tre fotografi italiani sono stati proclamati vincitori nelle rispettive categorie professionali del Sony World Photography Awards 2014, uno dei più prestigiosi fotografia eventi nel mondo. I vincitori sono Viviana Peretti per la categoria “Art & Culture Photographer of the Year”, Myriam Meloni per la categoria “Lifestyle Photographer of the Year” e Salvatore Di Gregorio nella categoria “Sport Photographer of the Year”. La vincitrice dell’ambito titolo Iris D’Or / Sony World Photography Awards Photographer of the Year è la fotografa americana Sara Naomi Lewkowics.

PROSPETTIVE PENETRANTI – Tutti e tre i fotografi sono stati invitati a Londra dalla World Photography Organisation e presentati con il loro premio durante una cerimonia di gala cui ha partecipato l’elite del settore della fotografia.  Quest’anno al Sony World Photography Awards diversi fotografi provenienti da 166 paesi hanno presentato quasi 140.000 immagini, il più alto numero di opere in sette anni di storia del premio. La Giuria d’Onore, presieduta da W. M Hunt, ha selezionato 14 vincitori di categoria che rappresentano il meglio della fotografia contemporanea internazionale degli ultimi 12 mesi. Parlando dei vincitori Astrid Merget , direttore creativo della World Photography Organisation , commenta: ‘La nostra giuria ha il compito di trovare lavori capaci di lasciare il segno, un ricordo nel tempo. Quest’anno i fotografi vincitori hanno rivelato prospettive penetranti in una grande varietà di soggetti. Siamo estremamente soddisfatti della scelta e siamo lieti di lavorare con questi fotografi nel corso di quest’anno’.

VINCITRICE DELL’IRIS D’OR – La vincitrice dell’ambito titolo Iris D’Or / Sony World Photography Awards Photographer of the Year è Sara Naomi Lewkowics, Stati Uniti d’America. La serie di scatti della Lewkowicz intitolata ‘Shane and Maggie’ è una cruda e intima rappresentazione della violenza domestica. Alla 31enne è andato anche l’Iris d’Or 2014 e il titolo di Fotografo dell’anno ai Sony World Photography Awards. Come premio, la fotografa riceverà un’attrezzatura completa di digital imaging di Sony e 25.000 dollari in denaro

VIVIANA PERETTI – Viviana Peretti, fotografa freelance italiana che lavora a New York, vincitrice nella categoria “Art & Culture Photographer of the Year”, ha presentato al concorso “Dancing like a woman”, splendida serie in bianco e nero che ritrae giovani drag queen alla National Bambuco Gay Pageant 2013 di Bogotà, in Colombia. Durante la manifestazione le drag queen, vestite con tradizionali costumi colombiani, si sfidano nella danza del bambuco, ballo folcloristico regionale caratterizzato dall’eleganza dei movimenti e dalla preziosità degli abiti. ‘E’ stata una sorpresa per me scoprire di essere stata premiata in questa categoria con una serie di scatti così particolari e poco convenzionali – ha commentato viviana Peretti – Spero che questo premio contribuirà a costruire una società più democratica e rispettosa in Colombia, dove la diversità deve essere riconosciuta come un elemento di arricchimento per tutta la nazione e non come qualcosa da temere”.

MYRIAM MELONI – Vincitrice del “Lifestyle Professional Photographer of the Year”, Myriam Meloni ha presentato “Behind the Assence”, opera che rappresenta un duro spaccato della vita di oltre 100.000 bambini nella Repubblica di Moldova. Nel paese più povero in Europa orientale, una generazione di bambini sta crescendo senza i genitori , a causa del fatto che i loro padri e le loro madri sono emigrati in cerca di un lavoro che permetta loro di sopravvivere, spinti dalla speranza di garantire un futuro migliore per le loro famiglie. Meloni ha trascorso del tempo in Moldova per documentare la vita quotidiana di questi bambini. “Dietro quest’opera c’è un progetto a lungo termine che ho iniziato dopo aver ascoltato le storie di alcune donne dell’Europa orientale che sono venute in Europa occidentale per lavoro. Questo particolare progetto è nato dalla volontà di favorire la comprensione delle difficoltà e dei problemi che devono affrontare le famiglie delle donne che utilizziamo nelle nostre case, per curare i nostri bambini e anziani”. Myriam Meloni è una riconosciuta fotografa italiana che lavora a Barcellona. Il suo lavoro è stato incentrato sulla questione sociale contemporanea, con un approccio molto intimo, analizzando la vita quotidiana della nostra società per discutere temi più generali.

SALVATORE DI GREGORIO – Vincitore nella categoria “Sport Photographer of the Year”, Salvatore Di Gregorio ha vinto con una serie chiamata “Red Kushti: an old fight”. Le immagini vibranti mostrano giovani uomini che praticano Kushti, un’antica arte di combattimento che risale al V secolo a. C. e che viene ancora praticata in India, Pakistan e Iran . Le immagini sono state scattate in un ‘ Akhara ‘ (scuola di Kushti) , e ritraggono la durezza e la fisicità affascinante di questo antico sport. ‘E’ un grande onore e privilegio che il progetto “Red Kushti: an old fight” sia stato nominato vincitore tra tante belle foto – ha affermato Di Gregorio – Grazie Sony e la giuria per avermi dato l’opportunità di essere parte di tale entusiasmante evento”. Originario della Sicilia , Di Gregorio ora vive a Londra , dove lavora come fotografo freelance per riviste e agenzie pubblicitarie di tutto il mondo. Le sue immagini sono state pubblicate su Hunger Magazine, Vanity Fair Italia , Grazia Italia , Creative Review , e Il Sole 24 Ore, solo per citarne alcuni.

2 maggio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti