Le regole per delle belle fotografie

Rathika Ramasamy, ecco le regole per realizzare un reportage naturalista perfetto

La fotografia naturalista, per Rathika Ramasamy, non è solo una passione ma un modo bello e creativo per conservare la natura. Ha visitato la maggior parte dei parchi nazionali dell’India ed è stata anche in Africa....

La fotografa naturalista originaria di Nuova Delhi, specializzata nell’immortalare la fauna immersa all’interno di paesaggi incontaminati, ci spiega in diverse tappe le regole per realizzare un reportage naturalista

MILANO – La fotografia naturalista, per Rathika Ramasamy, non è solo una passione ma un modo bello e creativo per conservare la natura. Ha visitato la maggior parte dei parchi nazionali dell’India ed è stata anche in Africa. Ha una predilizione particolare per i volatili, spesso i protagonisti dei suoi magnifici scatti. Ma per fare delle belle foto, oltre alla passione, serve anche tanta esperienza e soprattutto la creatività. E’ questo, infatti, uno dei segreti che ci svela Rathika Ramasamy, necessario per realizzare un reportage naturalista perfetto. Ecco cosa ci ha raccontato e alcuni esempio da cui prendere ispirazione.

CREATIVITA’ – Per scattare una buona fotografia è essenziale essere creativi, pianificare e aprire la propria mente per esplorare prospettive diverse. Nello scatto è bene includere l’habitat circostante per trasmettere più forza ed impatto all’immagino.  

1-    L’isola dei pellicani al Parco Nazionale di Keoladeo. Un habitat nebbioso dà profondità all’immagine che sembra quasi un dipinto.

2-    Un cervo fotografato presso il Kanha national park. La luce del sole che filtra attraverso gli alberi esprime ancora meglio l’atmosfera dorata del mattino.

3-    Un esemplare di Tusker, l’elefante del Galdessa, immortalato su un sentiero all’interno del Jim Corbett National Park mentre cammina solitario. Fondamentale il ruolo giocato dalla foresta intorno a lui, che conferisce allo scatto una dimensione tridimensionale.

4-    Una tigre sorpresa nel suo habitat presso la Riserva della Tigre Tadoba Andhari (TATR). Nonostante possegga numerosi scatti di tigri fotografate a poca distanza, amo molto questa immagine, in quanto la ritrae nel suo ambiente naturale: alberi e rami verdi conferiscono allo scatto un’atmosfera più naturale.

5-    Gabbiani al lago di Pangong, nel Ladakh. Ho scelto di fotografarli mentre prendevano il volo. Nonostante questo possa sembrare uno scatto comune, ho dovuto maneggiare molto la mia fotocamera  con obiettivo 20-70 mm per rendere il lago ed il paesaggio così belli. Stampato sulla tela inoltre è divenuto quasi un dipinto.

23 agosto 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti