Home Fotografia

L’inquadratura “sbagliata”, i luoghi più visitati del mondo fotografati da un’altra prospettiva

Il fotografo Oliver Curtis propone e reinterpreta i siti più famosi del mondo immortalandoli da un punto di vista diverso dal solito

MILANO – Chiunque abbia visitato uno dei qualsiasi siti turistici più importanti del mondo avrà scattato qualche foto per la sua personale cartolina o ricordo del luogo. La difficoltà è tutta nello scattare un prodotto di un buon livello: foto non sfocate, ben centrate e con soggetti venuti bene. Insomma non è così semplice. Soprattutto pensare di ottenere un taglio particolare e non banale.

Il fotografo britannico Oliver Curtis per combattere la fotografia main-stream propone un altro modo di guardare i luoghi più celebri e fotografati del nostro pianeta, e li ha fotografati da prospettive decisamente inusuali.

Cristo Redentore, Rio De Janeiro, Brasile

Cristo Redentore, Rio De Janeiro, Brasile

Dietro il Cristo Redentore di Rio de Janeiro, una bellissima terrazza sul mare.

Taj Mahal, Agra, India

Taj Mahal, Agra, India

L’imponenza del Taj Mahal coperta dalla nebbia.

Gioconda, Louvre, Parigi, Francia

Gioconda, Louvre, Parigi, Francia

Ebbene sì, nella stessa stanza dove è conservata la Gioconda di Leonardo Da Vinci al Louvre c’è un altro enorme e splendido dipinto.

Partenone, Atene, Grecia

Partenone, Atene, Grecia

Dietro il Partenone di Atene, una piana brulla e una vista incredibile sulla capitale.

Piramide di Cheope, Giza, Egitto

Piramide di Cheope, Giza, Egitto

Sorprendentemente, dietro alla piramide di Cheope in Egitto si estende un rigoglioso parco urbano.

CLICCA QUI PER VEDERE LA PHOTOGALLERY COMPLETA
© Riproduzione Riservata