Le icone di mezzo secolo di storia immortalate dall’obiettivo di David Bailey

Una mostra storica del lavoro di David Bailey si apre presso la National Portrait Gallery a Londra fino il primo giugno. ''Bailey's Stardust'' è la più grande mostra fotografica della Gallery...

La National Portrait Gallery di Londra ospita la mostra fotografica ‘Bailey’s Stardust’, dedicata al lavoro del grande fotografo britannico, fino al primo giugno

MILANO –  Una mostra storica del lavoro di David Bailey è allestita presso la National Portrait Gallery a Londra fino al primo giugno. “Bailey’s Stardust” è la più grande mostra fotografica della Gallery, con oltre 300 ritratti, selezionati dal fotografo stesso, che occupano la maggior parte del piano terra.

DAVID BAILEY – Uno dei fotografi più illustri e caratteristici del mondo, David Bailey ha dato un contributo eccezionale alle arti visive, creando sempre ritratti fantasiosi e stimolanti. Questa mostra contiene una grande varietà di fotografie di Bailey, di una carriera che ha attraversato più di mezzo secolo, assieme a nuovi lavori inediti.

LE SUE OPERE – I ritratti sono stati personalmente selezionati da Bailey e ritraggono soggetti e gruppi che ha catturato negli ultimi cinque decenni: fotografi, attori, scrittori, musicisti, registi, icone della moda, stilisti, modelle, artisti e persone incontrate nei suoi viaggi, molti di loro famosi, alcuni sconosciuti, tutti incontri coinvolgenti e memorabili. Bailey ha fatto nuove stampe in gelatina d’argento dei suoi ritratti in bianco e nero appositamente per la mostra.

LA MOSTRA – La mostra “Bailey’s Stardust” è strutturata tematicamente, con immagini iconiche presentate insieme a molti ritratti meno noti. Il titolo evoca l’idea che siamo tutti fatti di, e siamo destinati a tornare “stardust” (cioè “polvere di stelle”). Ritratti di una gran varietà di modelli – dal glamour al povero, dal famoso al famigerato – sono presentati in una serie di ambienti contrastanti, tra immagini di teschi e di gravidanze, potenti meditazioni sulla nascita e la morte. Sale dedicate ai suggestivi ritratti dei Rolling Stones e di Catherine Bailey contrastano con notevoli fotografie documentarie, da quelle della spedizione in Papua Nuova Guinea nel 1974 a quelle scattate nell’Africa orientale devastata dalla carestia per sostenere l’attività della Band Aid, il gruppo inglese creato a scopi benefici, nel 1985.

DICONO DI LUI – Sandy Nairne, Direttore National Portrait Gallery, Londra, dice : “Bailey’s Stardust è un evento molto speciale. La mostra offre un’opportunità eccezionale per godere della più ampia gamma dei ritratti mercuriali creati da David Bailey, uno dei più grandi image-maker di tutto il mondo”. Gerd von Podewils, Senior Vice President Global Communication di HUGO BOSS AG, sponsor ufficiale della mostra, afferma: “David Bailey è un maestro nel suo campo. Fotografia e moda sono altamente interconnessi e quindi siamo molto onorati di poter sostenere questa mostra e in generale la sua intera carriera”.

18 febbraio 2014

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti