Le atmosfere noir degli scatti di Brunelli nella mostra ”Eternal London”

In esclusiva per la Photographer’s Gallery di Londra, fino al 27 aprile, Giacomo Brunelli, nella sua nuova mostra ''Eternal London'', presenta i suoi scatti in bianco e nero realizzati nel corso di due anni sulla capitale inglese...

La Photographer’s Gallery di Londra presenta “Eternal London”, il nuovo progetto fotografico dell’artista Giacomo Brunelli in mostra fino al 27 aprile

MILANO – Scatti in bianco e nero realizzati nel corso di due anni nella capitale inglese, in esclusiva per la Photographer’s Gallery di Londra, nella nuova mostra di Giacomo Brunelli intitolata “Eternal London”, che si potrà visitare fino al 27 aprile.

L’ARTISTA – Giacomo Brunelli nasce nel  1977 in Italia, si laurea in Scienze della Comunicazione internazionale nel 2012. Il successo arriva con la sua serie fotografica “The Animals I/II”  realizzata  tra il 2005 e il 2009 dove è riuscito ad immortalare sorprendenti ritratti di animali. I suoi lavori sono stati pubblicati presso The Photographers’ Gallery, UK, The New Art Gallery, UK; Noorderlicht Photofestival, The Netherlands; Galerie Camera Obscura, France; Format Festival, UK; Robert Morat Galerie, Germany; BlueSky Gallery, USA; Athens Photo Festival, Greece; Daegu PhotoBiennal, South Korea; Angkor PhotoFestival, Cambodia; Griffin Museum, USA; StreetLevel, UK; Photofusion, UK; Arden & Anstruther Petworth, UK; Galleria Belvedere, Italia e al Fotofestiwal, Poland.  Inoltre ha vinto dei premi prestigiosi come il Sony World Photography Award, the Gran Prix Fotofestiwal e il the Magenta Foundation Flash Forward nel 2009.

LA MOSTRA – In “Eternal London”  usa il suo istintivo stile da film noir per creare delle visioni uniche e rievocative della capitale inglese e dei suoi monumenti. Le immagini sono incorniciate attorno alle silhouette di persone e animali, troviamo la statua di Winston Churchill raffigurato a fianco del Big Ben, un cane che corre lungo le rive del Tamigi, e una donna di spalle con la St. Paul’s Cathedral sullo sfondo.

LA TECNICA FOTOGRAFICA – Brunelli scatta le sue foto durante le sue quotidiane passeggiate, la mattina presto, scegliendo a caso le persone da seguire dopo aver messo a fuoco su di loro la macchina fotografica. Lavora in modo discreto, spesso usando un mirino removibile, per poter fotografare i suoi soggetti dall’altezza del giro vita o da altre angolazioni insolite, come ad esempio da dietro o in modo estremamente ravvicinate. L’artista protegge l’anonimato coprendo i volti sfruttando la luce, l’ombra e il contrasto infondendo così alle sue immagini un atmosfera drammatica e claustrofobica. Brunelli lavora soltanto in formato analogico e scatta le sue foto con una Miranda Sensomat del 1960 regalatagli dal padre, e meticolosamente stampa le suo foto a mano in edizione limitata. Tutte le immagini di “Eternal London” sono state raccolte in un libro pubblicato da Dewil Lewis che sarà disponibile nel BookShop della galleria.

27 febbraio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti