“Tanti per Tutti”

Il volontariato italiano raccontato in un progetto fotografico

Un viaggio nel volontariato italiano attraverso la fotografia, un'idea nata e promossa dalla Fiaf
Maria Cristina Germani, Rifugio TOM

MILANO – E’ nato un interessante progetto fotografico interamente dedicato al mondo del volontariato in Italia promosso dalla FIAF – la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche e da CSVnet – Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato. Il progetto “Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano” è la prima iniziativa di documentazione fotografica del Volontariato in Italia che racconta la vita delle associazioni, mostra i luoghi di incontro e i volti dei milioni di volontari attivi nel nostro Paese.

 

IL PROGETTO – Un vero e proprio viaggio da Nord a Sud in molte Regioni, dalle metropoli fino ai più piccoli paesi di provincia. Nessuna distinzione, ma una visione unica, comune e carica di senso delle tante iniziative: dall’aiuto per i disabili all’assistenza ai profughi, dalle iniziative per i poveri alla cura degli animali; dalle attività per l’ambiente al sostegno agli anziani, dalle iniziative fatte dalle donne per le donne alle grandi realtà sociali che connotano il nostro paese, come la Croce Rossa o la Protezione Civile. E molto altro ancora, tra sport, carceri, dipendenza, giovani e tradizione italiane.

 

LE FOTO – Un profondo lavoro di ricerca sul territorio che ha visto la partecipazione di oltre 700 autori per un totale di circa 10 mila scatti300 di questi Autori sono stati selezionati e più di 1400 scatti realizzati da loro verranno presentati in occasione dell’inaugurazione della Mostra Nazionale l’11 Giugno 2016 presso il Centro Italiano della Fotografia d’Autore (CIFA) a Bibbiena (AR). In contemporanea verranno inaugurate oltre 150 Mostre Locali su tutto il territorio nazionale, una trentina in Toscana. Il progetto è anche un libro fotografico che contiene tutti i progetti realizzati e che mostra le immagini degli autori selezionati.

 

 

Credit FIAF: ph Maria Cristina Germani, Rifugio TOM

© Riproduzione Riservata
Commenti