In mostra a Bari

David Bowie, il Duca Bianco in una mostra fotografica che celebra 40 anni di “Heroes”

Attesa emozionante per l'apertura della mostra dedicata a David Bowie. Al Medimex le immagini del cantante mai viste in Italia e realizzate dal fotografo Masayoshi Sukita
David Bowie, il Duca Bianco in una mostra fotografica che celebra 40 anni di "Heroes"

MILANO – La bravura di uno tra i più grandi fotografi giapponesi fa rivivere in ventitré immagini l’estrosità del Duca Bianco. Le foto saranno esposte nella mostra David Bowie & Masayoshi Sukita: Heroes – 40° anniversario, in programma al Castello Svevo di Bari dal 9 giugno al 2 luglio 2017, insieme ad altre trentasette istantanee per celebrare l’uscita dell’album avvenuta nel 1977. L’omaggio è uno degli appuntamenti di punta del Medimex Internetional Festival & Music Conference, con un fitto programma di eventi. Tutti gli scatti sono stati realizzati durante la sessione fotografica dalla quale venne tratta la copertina dell’album Heroes, di cui quattro ritraggono insieme il Duca Bianco con il cantante statunitense Iggy Pop, racchiudendo alcuni dei momenti cruciali nella storia del Rock.

INCONTRO TRA I DUE ARTISTI –  Nasce da questo momento un rapporto, quello tra i due, a conferma di una relazione non solo professionale ma anche artistica. Lo shooting non fu mai commisionato direttamente a Sukita dalla casa discografica di Bowie, ma fu accordato dai due dopo che il fotografo rimase colpito dalle movenze sul palco di Bowie in occasione del suo concerto nel 1972. Il fotografo, infatti, riuscì ad incontrare Bowie di persona grazie all’aiuto della stilista che aveva diretto le prime sfilate londinesi dell’ideatore dei costumi di scena di Bowie ai tempi di Ziggy Stardust, altro periodo al centro della mostra in programma al Medimex. Il portfolio con i lavori di Sukita,consegnato all’allora manager di Bowie, fu decisivo per accordargli uno shooting. E’ in occasione di questo progetto che successivamente Bowie contattò personalmente il fotografo per chiedergli se poteva utilizzare una delle immagini per la cover del secondo album della trilogia berlinese. Il fotografo Giapponese ebbe modo di ritrarre Bowie anche in altre occasioni, sia negli Stati Uniti che durante il suo Tour in Giappone, ma l’incontro indubbiamente più significativo avvenne nel 1977, quando Bowie tornò a Tokyo con Iggy Pop e realizzò la sessione fotografica che fece nascere l’iconica copertina di Heroes.

Non resta che soddisfare la curiosità di tutti i fans del cantante che, attraverso la mostra, avranno modo di ripercorrere i momenti più significativi della carriera dell’artista a un anno e mezzo dalla sua scompaesa.

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti