Un 2 giugno all’insegna dell’arte e della cultura. Grandissima affluenza di pubblico nei musei e nei siti archeologici italiani

La cultura e l’arte sono state grandi protagoniste del ponte e della Festa della Repubblica: questo è quanto emerge dai dati di affluenza per i musei statali, i monumenti e i siti archeologici. “Segnali positivi per la ripresa economica” il commento del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini...

MILANO – La cultura e l’arte sono state grandi protagoniste del ponte e della Festa della Repubblica: questo è quanto emerge dai dati di affluenza per i musei statali, i monumenti e i siti archeologici. “Segnali positivi per la ripresa economica” il commento del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini. “Gli italiani sono tornati a viaggiare” aggiunge il ministro, “e le città d’arte sono state prese d’assalto dal turismo, anche internazionale.”

 

LE CIFRE – A confermare le parole del ministro i dati relativi alle visite durante la festività nazionale del 2 giugno: 17.439 per i siti archeologici di Pompei, Stabia ed Ercolano, oltre 5.000 visitatori a metà giornata per il Colosseo a Roma. A Firenze le Gallerie dell’Accademia sono state visitate da oltre 5.400 turisti, le cappelle medicee da 1.500, la Galleria Palatina oltre 1.600. 21.000 visitatori ai musei di Firenze, oltre 7.000 solo agli Uffizi e oltre 6.000 per il Cenacolo di Da Vinci a Milano. Quando l’arte e la cultura chiamano, la risposta del pubblico è pronta e importante.

 

4 giugno 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata