ARTE - "Made in Italy"

Le 10 opere d’arte italiane più famose al mondo

Eccovi una 'approssimativa' classifica delle 10 opere d'arte italiane più famose al mondo, porta-bandiera artistiche del nostro Paese. Ci rendiamo conto che questa graduatoria non può certamente essere esaustiva né completa, anzi vi chiediamo: chi manca? Chi avremmo dovuto mettere?

Eccovi una ‘approssimativa’ classifica delle 10 opere d’arte italiane più famose al mondo, porta-bandiera artistiche del nostro Paese. Ci rendiamo conto che questa graduatoria non può certamente essere esaustiva né completa, anzi vi chiediamo: chi manca? Chi avremmo dovuto mettere?

 
MILANO – Tra le eccellenze italiane ci sono il cibo, la moda, il design, l’artigianato e soprattutto l’arte, che fin dai tempi più antichi è stata presa a modello per gli artisti stranieri che in Italia passavano anni interi a studiare i grandi Maestri del passato. E proprio a questo proposito, abbiamo pensato di stilare una breve classifica con le 10 opere d’arte italiane più conosciute al mondo. Ci rendiamo conto che questa classifica non può certamente essere esaustiva né completa, anzi vi chiediamo: chi manca? Chi avremmo dovuto mettere?

 

1. LA GIOCONDA – Il genio di Leonardo e l’arcinota ‘Gioconda’ o Monna Lisa. Leonardo ci mise più di dieci anni per dipingerla, dal 1503 al 1514 e dal 1945 l’opera è conservata presso il Musée du Louvre di Parigi. Bizzarro, no?

2. LA CREAZIONE DI ADAMO – Michelangelo e gli affreschi della Cappella Sistina. È più famoso il “Giudizio Universale” (1536-41) o la “Creazione di Adamo” (1511 circa)?


3. LE MUSE INQUIETANTI – Giorgio de Chirico, il pittore metafisico per eccellenza e la sua tela “Le muse inquietanti” (1917-18), ricca di simbolismi e rimandi pittorici.


4. LA NASCITA DI VENERE – La ‘Nascita di Venere’ del Botticelli (1482-85), una delle massime icone del Rinascimento, conservata agli Uffizi di Firenze, è da sempre considerata l’idea perfetta di bellezza femminile nell’arte; così come


5. DAVID – Il ‘David’ di Michelangelo, rappresenta il canone di bellezza maschile. Largamente considerato un capolavoro della scultura mondiale, è uno degli emblemi del Rinascimento, nonché simbolo di Firenze e dell’Italia all’estero.

6. LA CANESTRA DI FRUTTA – La celebre natura morta del Caravaggio, che è anche l’unica opera di questo tipo pervenutaci completa è la “Canestra di frutta” del 1599 conservata presso la Pinacoteca Ambrosiana di Milano.

 
7. LA VENERE DI URBINO – Nella nostra classifica citiamo un’altra Venere, questa volta di Tiziano, comunemente conosciuta come la “Venere di Urbino” (1538) e fonte inesauribile d’ispirazione per i successivi dipinti di nudo femminile (uno su tutti l’Olympia di Manet del 1863).

 
8. LA MERDA D’ARTISTA – E la “Merda d’artista” di Piero Manzoni? Maggio 1961, 90 scatolette da 30 gr ciascuna. La provocazione allo stato puro, forse ancor più di Duchamp.

 

 
9. LA DAMA CON L’ERMELLINO – Un altro Leonardo, un altro ritratto femminile: la “Dama con l’ermellino”, datato 1488-90 e conservato al Castello del Wawel a Cracovia.

 

 

10. I CONCETTI SPAZIALI – Infine, Lucio Fontana, fondatore del movimento spazialista. Prendiamo una tela qualsiasi tra i suoi famosi ‘Concetti spaziali’, le opere tagliate. Rosso, giallo, bianco, nero, verde o blu?

 

 

2 giugno 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata