L’arte italiana in mostra a New York

Ha inaugurato ieri l’esposizione 'La luce del Sud Italia'. In via eccezionale sono arrivati a New York 34 capolavori dell’arte italiana e, nello specifico, di pittori meridionali
L’arte italiana in mostra a New York
L’arte italiana in mostra a New York. Fino all'8 novembre all'Istituto Italiano di Cultura di New York 34 opere per la mostra 'La luce del Sud Italia'.

MILANO – Riscoprire la bellezza dell’arte italiana e portarla oltre i confini nazionali. Dopo lo straordinario successo della mostra ‘I Macchiaioli’, ha inaugurato ieri presso l’Istituto Italiano di Cultura di New York (686 Park Avenue New York) la mostra dal titolo emblematico ‘La luce del Sud Italia’, visitabile fino all’8 novembre. 34 opere eccezionalmente in mostra a New York, che vedono come curatore nuovamente Marco Bertoli – profondo conoscitore dell’arte e in particolare della pittura dell’Ottocento e del primo Novecento, che dal 2005 è consulente della Casa d’Aste Christie’s di New York, presso il Rockefeller Center, proprio per la pittura italiana dell’Ottocento.

RISCOPERTA ITALIANA INTERNAZIONALE – ‘La luce del Sud Italia’ si inserisce – così come quella sui pittori Macchiaioli – in un progetto volto alla rivalutazione e riscoperta dello straordinario patrimonio pittorico italiano dell’800, e in particolar modo dell’Italia meridionale ancora poco conosciuta negli Stati Uniti.

(LEGGI ANCHE : Le 10 più belle librerie segrete di New York)

IL RISCATTO DEL SUD – Gli artisti protagonisti della mostra sono tutti provenienti dalle regioni meridionali italiane, tra cui Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, e Sicilia. Maestri di luce ed effetti cromatici, questi pittori hanno creato paesaggi, marine, scene di genere, e ritratti di grande bellezza. L’intensità della luce in queste immagini trasporta lo spettatore al Mediterraneo e trasmette l’aura del meridione d’Italia che è stato caratterizzato dagli scavi di Pompei, la grandezza del Vesuvio, la costa frastagliata, e l’umile fascino della gente del posto.

VARIETÀ ED ELEMENTI COMUNI – Luce e colore restarono elementi alla base delle loro opere, che prendevano forme di volta in volte diverse, da quelle realiste di Antonio Mancini, ai paesaggi ritratti en plein-air di Francesco Lojacono e Gabriele Smargiassi, fino ai pittori della vita quotidiana, come Filippo Palizzi e Marco De Gregorio.

 

© Riproduzione Riservata