Il libro più strano del mondo

Il magico mondo del Codex Seraphinianus, ”il libro più strano del mondo” in mostra a Torino

Nell'ambito de La Milanesiana, la manifestazione in programma dal 23 giugno al 10 luglio tra Milano e Torino, ideata e coordinata da Elisabetta Sgarbi, stasera presso il Circolo dei Lettori di Torino...

Nell’ambito della XV edizione del Festival La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, stasera alle ore 18 sarà inaugurata presso il Circolo dei Lettori di Torino la mostra ”Luigi Serafini. Codex Seraphinianus Anno XXXIII”

MILANO – Nell’ambito de La Milanesiana, la manifestazione in programma dal 23 giugno al 10 luglio tra Milano e Torino, ideata e coordinata da Elisabetta Sgarbi, stasera presso il Circolo dei Lettori di Torino verrà presentata la mostra ”Luigi Serafini. Codex Seraphinianus Anno XXXIII”. Interverranno Vittorio Sgarbi, Luca Beatrice e l’artista, Luigi Serafini.

LA MOSTRA – In mostra un percorso che esplora la fantasia di Luigi Serafini attraverso i disegni originali del Codex Seraphinianus, un’opera unica nella storia dell’arte: enciclopedia immaginaria, atlante di mondi impossibili che riscrive il confine tra arte visiva e scrittura. Saranno in esposizione le tavole originali tratte dall’edizione del Codex del 2006 e quelle dell’introduzione disegnata e scritta appositamente dall’autore per la nuova edizione del 2013. In mostra anche un’installazione inedita del Mezzo-Tonno, vera e propria esplosione tridimensionale dell’invenzione senza uguali di Luigi Serafini.

IL CODEX SERAPHINIANUS – Il Codex Seraphinianus è un libro scritto e illustrato con oltre mille disegni dall’artista italiano Luigi Serafini tra il 1976 e il 1978 e la cui prima edizione è stata realizzata nel 1981 da Franco Maria Ricci. Il libro è costituito da circa 360 pagine, e si presenta come un’enciclopedia scritta in una grafia indecifrabile, un alfabeto interamente asemico, che non trascrive alcuna lingua esistente. Il Codex è una reinterpretazione in chiave fantastica e visionaria di materie quali la zoologia, la botanica, la mineralogia, l’etnografia, la fisica, la tecnologia, l’architettura.

LUIGI SERAFINI – Luigi Serafini è nato a Roma nel 1949. Nel corso delle sue attività, oltre che di arte, si è occupato, di architettura, design, scenografia, scrittura ecc. Ha pubblicato Codex Seraphinianus, Pulcinellopedia (piccola) e Storie Naturali. Calvino l’ha apostrofato come “visionario” ed effettivamente lo è, visto che dopo oltre 30 anni la sua opera principale non ha ancora trovato una classificazione nel mondo dei libri “normali”. Vive e lavora tra Roma e Milano. Nel 2007 proprio il capoluogo lombardo ha organizzato una sua retrospettiva al PAC, “Luna-Pac Serafini” che in poco meno di un mese ha totalizzato oltre 11.000 visitatori.

25 giugno 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata