I libri da non guidicare dalla copertina

I libri che non puoi giudicare dalla copertina – Parte II

Scegliere un libro dalla copertina può essere un'avventura divertente. Avete mai provato? Probabilmente sarete d'accordo che scegliere, considerando solo l'immagine, senza leggere le recensioni è un'impresa...

MILANO – Scegliere un libro dalla copertina può essere un’avventura divertente. Avete mai provato? Probabilmente sarete d’accordo che scegliere, considerando solo l’immagine, senza leggere le recensioni è un’impresa. Poco fa abbiamo pubblicato la prima parte della lista dei libri da non giudicare dalla loro copertina. Continuiamo quindi il nostro viaggio nel mondo delle copertine, che molto spesso ci ingannano e invece molte altre ci stupiscono, nascondendo al loro interno dei veri e proprio capolavori.

1. LE CORREZIONI di Jonathan Franzen

franzen

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dalla copertina sembrerebbe che si tratti della storia di un bambino. E invece lo scrittore statunitense ci racconta della famiglia Lambert che vive la crisi del loro matrimonio. La moglie, cercando di riunire tutta la famiglie a Natale, diventa ossessiva in questo suo desiderio. Il marito Alfred malato di Parkinson sprofonda ogni giorno di più nella demenza, visitato dalle allucinazioni e dagli incubi. I tre figli adulti invece vivono ognuno la propria vita con i propri problemi.

 

2. IL SEGRETO di Sebastian Barry

barry

Roseanne McNulty è una donna centenaria chiusa in un manicomio da più di 50 anni dopo essere stata accusata di infanticidio. Il dottor Grene è il suo psichiatra. Entrambi stanno scrivendo: lei, clandestinamente, sta completando la sua autobiografia; lui scrive il suo diario. Roseanne racconta della sua famiglia e della sua vita. Il dottor Grene inizia a fare ricerche sulla sua paziente Roseanne, la cui vita, nei documenti ufficiali, è molto diversa dalla verità che lei racconta. In questo modo emerge la menzogna più grande e scioccante.

3. NON DIRMI CHE HAI PAURA di Giuseppe Catozzella 

catozella
Niente farfalle naturalmente. Il libro parla di una ragazzina della Somalia che adora la corsa e sogna di vincere le Olimpiadi. Dopo tutti gli sforzi e gli allenamenti nascosti, si qualifica alle Olimpiadi di Pechino. Arriva ultima, ma diventa un simbolo per le donne musulmane di tutto il mondo. Samia però non si ferma e decide di partecipare alle Olimpiadi di Londra per vincere.

4. UNDICI MINUTI di Paulo Coelho

coelo

‘Undici minuti’ descrive la storia di una giovane ragazza brasiliana che, seguendo il miraggio di una vita più facile, si trasferisce da Rio de Janeiro a Ginevra. Dove dopo vari tentativi per intraprendere la carriera di modella, diventa una prostituta e, dagli incontri con i suoi clienti, sviluppa la sua particolare conoscenza del mondo. E sarà proprio uno di questi uomini, il pittore Ralf Hart, a darle lo stimolo per cambiare il proprio destino.

5. IL GIOVANE HOLDEN di Jerome D. Salinger

holden_0

Nell’edizione originale è completamente bianca. Questa cosa è voluta dall’autore stesso, affinché il libro venisse scelto per il contenuto, e non per la copertina. Il libro racconta la storia del giovane Holden appunto, un ragazzo che viene cacciato dalla scuola superiore e senza dire niente ai genitori decide di vivere per un certo periodo in vari alberghi di New York.

6. IL GRANDE GATSBY di Francis Scott Fitzgerald

gatsby
Diverse le copertine per questo libro, ma tutte hanno un forte richiamo alla mondanità. Questo libro è il ritratto di un’epoca di jazz in cui il mondo dei contrabbandieri e degli alcolici si mescola con quello dei banchieri; ma l’adolescente James Gatz, non soddisfatto, decide di fuggire dalla famiglia per cercare una vita migliore. L’uscita del film tratto dal libro ha creato una la battaglia ideologica intorno alla veste grafica. Alcune librerie si sono rifiutate di mettere in vendita quella moderna. nonostante questo, il libro è si è confermato uno dei più venduti anche ai giorni nostri, a conferma che pur cambiando l’abito, lo stile di un grande classico non va mai fuori moda.

MIDDLESEX di Jeffrey Eugenides

middlesex
Calliope Stephanides, detta Callie, poi Cal, una rara specie di ermafrodito, ha vissuto i primi quattordici anni della sua vita come bambina, senza che nessuno si accorgesse della sua anomalia, fino a quando l’arrivo della pubertà l’ha sottoposta (sottoposto) a inevitabili trasformazioni. E adesso, uomo adulto, vuole scoprire le origini della mutazione genetica responsabile di questa sua ‘eccentricità biologica’, e per farlo, ripercorre l’intensa, drammatica e a sua volta alquanto ‘eccentrica’ storia della famiglia Stephanides.

 

© Riproduzione Riservata