L'European Photo Exhibition Award arriva a Lucca

Al via oggi la seconda edizione dell’European Photo Exhibition Award, dedicata ai new social

Al via oggi la seconda edizione dell'European Photo Exhibition Award centrato sul tema ''The new social'', i cui protagonisti sono stati individuati tra 12 fotografi che vivono e lavorano in Europa con l'obiettivo di promuovere artisti all'inizio della propria carriera...

Inaugura stasera nel Palazzo delle Esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca ”epea02”, seconda edizione di European Photo Exhibition Award, la prestigiosa rassegna della giovane fotografia continentale che intende promuovere gli artisti all’inizio della propria carriera. Epea02 è un progetto europeo, promosso da diverse Fondazioni che hanno sede in Italia, Portogallo, Germania e Norvegia

 
MILANO – Al via oggi la seconda edizione dell’European Photo Exhibition Award centrato sul tema ”The new social”, i cui protagonisti sono stati individuati tra 12 fotografi che vivono e lavorano in Europa con l’obiettivo di promuovere artisti all’inizio della propria carriera. La rassegna è promossa dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca (Italia), dalla Fundação Calouste Gulbenkian (Portogallo), dall’Institusjonen Fritt Ord (Norvegia) e dal Körber-Stiftung (Germania). Dopo esser stata ospitata a Oslo, le prossime tappe di epea02 saranno Parigi (ottobre-dicembre) e Amburgo (marzo-maggio 2015). Gli incontri della giornata sono organizzati da Contrasto.

IL CONCEPT – ‘Nuovi problemi sociali sono sorti nella nostra Europa, quali il livello di disoccupazione insopportabile, l’insufficienza delle retribuzioni del lavoro e del reddito dell’impresa, una pressione fiscale non giustificata da un incremento dei servizi sociali, l’impoverimento delle classi medie, l’aumento delle disuguaglianze, l’insicurezza, la depressione, l’infelicità. Tutto ciò costituisce il “new social”, in cui va ricompresa anche l’esplosione di fenomeni sociali positivi, quali l’opera sussidiaria delle associazioni e delle fondazioni di volontariato e di no profit, il diffondersi di teorie ed esperienze economiche fuori dal coro, innovative e solidali, il sorgere di movimenti di difesa dei diritti, radicali, ma non violenti. Lavorare su questi nuovi scenari sociali e presentarli al grande pubblico declinati attraverso l’occhio sensibile di fotografi giovani e provenienti da backgrounds personali e nazionali diversi, significa sollecitare una riflessione comune e condivisa e stimolare la partecipazione democratica alla soluzione dei problemi”, afferma Alberto Del Carlo, presidente della Fondazione BML, che da parte sua ha scelto Simona Ghizzoni, fotografa dell’Agenzia Contrasto, vincitrice di due World Press Photo; Massimo Berruti, fotografo dell’Agenzia VU, vincitore di un World Press Photo e di altri prestigiosi riconoscimenti internazionali, e sul polacco Jan Brykczynski, giovane professionista facente capo al Collettivo Sputnik.

IL PROGRAMMA – Il programma della giornata inaugurale prevede l’incontro con due fotografi dell’agenzia Contrasto, Tommaso Ausili ed Emiliano Mancuso, accompagnati da una introduzione di Giulia Tornari e Alessandra Mauro, e da un intervento di Tiziana Guerrisi, videogiornalista e co-fondatrice di Next New Media. Nel pomeriggio invece, si terrà una “Conversazione sulla fotografia” con Roberto Koch e Pier Giorgio Branzi e a seguire, l’inaugurazione ufficiale della mostra con un dibattito degli artisti insieme ai curatori.

6 settembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata