LIBRI - Per evitare distrazioni

10 consigli per i lettori che si distraggono facilmente

Sei un lettore che si distrae facilmente? Quando trovi finalmente un minuto per dedicarti alla lettura accadono improvvisamente due milioni di cose che necessitano la tua attenzione immediata? Ti è mai capitato di leggere un libro e ritrovarti improvvisamente...

Trovare il tempo per leggere può essere molto difficile. Se in più, quando infine lo si trova, ci si distrae subito, va a finire che non riusciremo mai a terminare il nostro libro. Ecco 10 utili consigli per rimediare

 

MILANO – Sei un lettore che si distrae facilmente? Quando trovi finalmente un minuto per dedicarti alla lettura accadono improvvisamente due milioni di cose che necessitano la tua attenzione immediata? Ti è mai capitato di leggere un libro e ritrovarti improvvisamente in cucina a cuocere una torta e senza sapere come ci sei arrivato? E di essere nel bel mezzo di un capitolo e ritrovarti all’improvviso nel bel mezzo della cantina, a cercare chissà cosa in quale scatolone? È sufficiente il rumore delle automobili nella strada per distrarti? Hai letto poche righe fa la parola “torta” e all’improvviso ti sei ritrovato su Google a cercare la pasticceria più vicina?

 

Se sei un lettore versatile e multitasking (o meglio, se soffri di deficit di attenzione e ti distrai con estrema facilità) il blog di Barnes & Noble ha stilato 10 consigli per te. Non importa quanto ami la lettura, il fatto è che la tua attenzione è sempre pronta  a recepire nuovi stimoli. Ecco 10 trucchetti che possono aiutarti a diventare un lettore più concentrato.

 

1.Costruisciti un fortino coi cuscini e le coperte. Sicuramente l’avrai fatto decine di volte da bambino. Uno spazio isolato ti separa dall’esterno, limita gli stimoli e attutisce i rumori.

 

2. Tappi per le orecchie o cuffie anti-rumore. Se hai bisogno di silenzio per concentrarti, sappi che il silenzio è merce rarissima, in questo mondo.

 

3. Leggi nella vasca da bagno. L’unico posto in casa tua in cui non controlli lo smartphone o il pc, e dove sei troppo rilassato per volerti muovere. Almeno finché l’acqua non comincia a essere freddina…

 

4. Vai a leggere nei posti più noiosi che possano venirti in mente. Aeroporti, sale di attesa, fermate dell’autobus, in posta…

 

5. Fai tanto esercizio fisico, lunghe passeggiate e quant’altro: magari, un po’ più stanco del solito, troverai la voglia di startene seduto, tranquillo e rilassato a leggere…

 

6. Spegni il cellulare. Se ne hai il coraggio.

 

7. Se la tv è la tua sola debolezza, nascondi il telecomando nei posti più inaccessibili. Se non ti fidi di te stesso, chiedi a qualcuno di farlo per te.

 

8. Appiccica in giro per casa post-it motivazionali: “Ritorna a leggere il libro!”. Ricordati di metterne soprattutto su pc, televisione, frigorifero, porte…

 

9. Imposta un timer e prefiggiti di leggere fino al suono della campanella. E se ti viene proprio voglia di mangiarti un gelato, o lavare l’automobile, puoi farlo, è chiaro. Dopo che è suonata la campanella.

 

10. Fatti un esame di coscienza. Forse il libro che stai leggendo non è adatto a te. Se ti distrai così facilmente, magari è perché non sei dell’umore adatto per leggere quel tipo di storia e preferiresti passare a un altro genere. Non perdere tempo a leggere libri che non ti prendono. Non aver paura di passare oltre.

 

24 aprile 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata