Le fiere d'arte: a Londra sta per cominciare la Frieze Art Fair

Tutto pronto per Frieze Art Fair, la maggior fiera di arte contemporanea d’Europa

Al via dal 15 al 18 ottobre Frieze Art Fair, la fiera d'arte contemporanea di Londra. Una fiera diffusa, ospitata in una struttura temporanea a Regent Park e che coinvolgerà numerose gallerie e musei situate in giro per la città; a tal proposito sarebbe infatti...

Da quattro anni a questa parte, Frieze London ospita oltre 60.000 visitatori, posizionandosi tra le fiere d’arte più attese della stagione autunnale. Il suo punto di forza sta nel focalizzarsi esclusivamente sull’arte contemporanea e sugli artisti viventi, con un occhio di riguardo alle performing arts. La Frieze Art Fair però, è solo uno degli appuntamenti più importanti durante un’intera settimana dedicata all’arte contemporanea, che coinvolge tutta la città di Londra

MILANO – Al via dal 15 al 18 ottobre Frieze Art Fair, la fiera d’arte contemporanea di Londra. Una fiera diffusa, ospitata in una struttura temporanea a Regent Park e che coinvolgerà numerose gallerie e musei situate in giro per la città; a tal proposito sarebbe infatti più corretto parlare della Frieze Art Week, al cui interno si svolge anche la Fiera. Numerosi sono gli eventi e le mostre che inaugureranno in questo periodo, con alcune chicche.

LA FIERA – Ogni anno, circa 500 gallerie espongono a Frieze, dopo esser state selezionate addirittura 6 mesi prima. E anche quest’anno ci sono tre sezioni: Main Section, per le gallerie che presentano un programma di artisti internazionali; Focus (cioè l’evoluzione di Frame), la sezione dedicate alle giovani gallerie e agli artisti emergenti con progetti monografici e infine Live, formata da quelle gallerie che presentano lavori partecipativi e quindi live all’interno di un contesto fieristico. Dal 2003, anno della sua costituzione, Frieze Art Fair si completa con un ricco programma di eventi e talks, progetti site-specific o presentati per la prima volta qui a Londra (come ad esempio il “Teatro Disabile” di Jérôme Bel), attività didattiche per avvicinare i più piccoli all’arte contemporanea e con il Frieze Artist Award, assegnato ad un emergente artista internazionale. Vincitrice dell’edizione 2014 è Mélanie Matranga, classe 1985, la prima artista francese a ricevere l’importante Premio. Attorno alla struttura ospitante la Fiera, e aperto gratuitamente al pubblico, va in scena lo Sculpure Park, la cui curatrice (Clare Lilley) è la stessa dello Yorkshire Sculpture Park, il più importante d’Inghilterra.

FRIEZE ART WEEK, I PRINCIPALI APPUNTAMENTI – Per la prima volta durante Frieze, il collezionista londinese Theo Danjuma, esporrà opere della sua collezione privata, focalizzata sull’arte contemporanea africana e sull’arte concettuale (Simon Denny, Matias Faldbakken e Danh Vo tra gli altri); alla Thomas Dane Gallery, per celebrare il decimo anniversario dalla prima mostra, verranno esposti i lavori di Steve McQueen e sarà possibile vedere il suo nuovo film, Ashes (2014). Al Dairy Art Centre è invece in programma la più vasta retrospettiva inglese mai dedicata a Yoshitomo Nara, uno dei più importanti artisti giapponesi contemporanei. La galleria Hauser & Wirth di Londra presenta la personale di Paul McCarthy, uno degli artisti più influenti e provocanti della scena performativa; mentre la galleria Victoria Miro espone un nuovo corpus di opere di Yayoi Kusama, focalizzato sul tema delle zucche. Beware Wet Paint infine, è un progetto condiviso, nato dalla collaborazione tra l’ICA (l’Institute of Contemporary Arts che lo ospita) e la FSRR, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino.

10 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti