Rembrandt in Iper-Risoluzione

Ronda di Notte, l’opera di Rembrandt nella foto più dettagliata di sempre

Grazie all'Iper-Risoluzione utilizzata per restaurare La Ronda di Notte di Rembrandt, su Internet è possibile scoprire l'opera su Internet
Ronda di Notte di Rembrandt

Il Rijksmuseum di Amsterdam ha pubblicato online la fotografia più dettagliata che sia mai stata scattata dell’opera la Ronda di notte (De Nachtwacht), anche noto come Notte di veglia o La guardia civica in marcia, di Rembrandt, un dipinto a olio su tela (359×438 cm) realizzato nel 1642.

Ronda di Notte, l’Hyper- Resolution

Taco Dibbits, direttore del Rijksmuseum, dichiara che  il team di ricerca di Operation Night Watch utilizza le tecniche più innovativi nel settore della restaurazione delle opere d’arte. L’IPER-RISOLUZIONE è un’importante fonte di conoscenza per i ricercatori per lavorare sul quadro e adesso i visitatori online condividere la qualità dell’opera direttamente da casa, ammirando nei minimi dettagli il capolavoro di Rembrandt.

Per scattare questa foto, il team di imaging del Rijksmuseum guidato dallo scienziato Robert Erdmann ha scattato 528 foto di La Ronda di notte, 24 file di 22 foto. Queste sono state cucite insieme in modo digitale usando le reti neurali. L’immagine è composta da un totale di 44,8 gigapixel (44.804.687.500 pixel). La distanza tra i pixel è di 20 micrometri (0,02 mm). Ciò consente agli scienziati di studiare il dipinto da una distanza molto ravvicinata. La foto viene anche utilizzata per tracciare con precisione tutti i futuri processi di invecchiamento nella pittura.

I lavori sul dipinto sono ripresi dopo due mesi di sosta per i problemi legati al Coronavirus, mercoledì 13 maggio. Nel Rijksmuseum vuoto, i ricercatori continuano a studiare lo stato e la ricerca sul più grande dipinto di Rembrandt. Tuttavia, il team ha continuato ad analizzare i dati di ricerca, grazie a questo lavoro fotografico da casa.

La seconda fase del progetto, la fase di restauro dell’Operazione Night Watch, è stata spostata all’inizio del 2021. Sarebbe iniziata dopo l’estate, ma non è più possibile.

Ronda di Notte, la storia

La Ronda di notte, facente parte di un ciclo di sei grandi tele commissionate a vari artisti di Amsterdam per celebrare in chiave pittorica l’ingresso in città di Maria de’ Medici (1639), fu commissionata a Rembrandt dallo scabino Frans Banning Cocq, che pur svolgendo di professione l’attività medica comandava anche una corporazione di archibugieri, i Kloveniers.

Ricco e ambizioso, grazie ad un vantaggioso matrimonio aveva acquisito denaro, proprietà e titoli, in un’ascesa che lo aveva portato a diventare Borgomastro (nel 1650). Chiese a Rembrandt di ritrarlo insieme a quindici dei suoi ufficiali, in modo tale da risaltare il loro aspetto marziale. Il pagamento fu di 1600 fiorini.

L’opera fu ultimata da Rembrandt nel  1642.

© Riproduzione Riservata
Commenti