ARTE - I successi del polo espositivo di Palazzo Strozzi

Palazzo Strozzi a Firenze, un anno di grandi successi all’insegna dell’arte

Dopo avervi raccontato quali sono state le mostre italiane più viste del 2014, oggi facciamo un focus su Palazzo Strozzi, da cui ci arriva comunicazione del bilancio (positivo) dell'anno che sta per finire. Con un'interessante anticipazione per il 2015...

Palazzo Strozzi a Firenze è uno dei più bei palazzi italiani, vero e proprio capolavoro dell’architettura civile fiorentina del Rinascimento. Fu costruito per volere di Filippo Strozzi, un ricco mercante appartenente a una delle famiglie più facoltose di Firenze, per tradizione ostili alla fazione dei Medici. Oggi è tra i principali poli espositivi della regione Toscana

MILANO – Dopo avervi raccontato quali sono state le mostre italiane più viste del 2014, oggi facciamo un focus su Palazzo Strozzi, da cui ci arriva comunicazione del bilancio (positivo) dell’anno che sta per finire. Con un’interessante anticipazione per il 2015.

PONTORMO E ROSSO FIORENTINO – Dal 8 marzo al 20 luglio 2014 Palazzo Strozzi ha ospitato la grande mostra ‘Pontormo e Rosso Fiorentino. Divergenti vie della ‘maniera’ curata da Antonio Natali e da Carlo Falciani, un evento irripetibile e unico, dedicato ai due massimi esponenti della maniera moderna, ha visto riuniti per la prima volta a Palazzo Strozzi a Firenze, i capolavori assoluti dei due artisti, provenienti dall’Italia e dall’estero. La mostra è stata apprezzata da oltre 150.000 persone e recensita su tutte le maggiori testate italiane e straniere e ha vinto il The Apollo Awards per la migliore esposizione del 2014.

PALAZZO STROZZI CONTEMPORANEO – “Palazzo Strozzi contemporaneo” con la mostra ‘Questioni di famiglia. Vivere e rappresentare la famiglia oggi’, curata da Riccardo Lami e Franziska Nori, che attraverso le opere di undici artisti internazionali ha proposto una riflessione sul concetto di famiglia nel mondo contemporaneo, che è stata visitata 35.000 persone, ponendosi in linea con un altro importante risultato, ottenuto nel 2013 con la mostra Francis Bacon e la condizione esistenziale nell’arte contemporanea confermando così la qualità dell’offerta di Palazzo Strozzi per l’arte e la cultura contemporanea in Toscana, in grado di rapportarsi con le più altre realtà culturali nazionali e internazionali.

PROGETTI MUSEALI PER LE PERSONE CON ALZHEIMER – Martedì 18 novembre 2014, la Fondazione Palazzo Strozzi, ha organizzato il Secondo Convegno Internazionale “A più voci”, dedicato a progetti museali per le persone con Alzheimer e chi se ne prende cura, che ha visto la partecipazione di professionisti ed esperti del settore, provenienti da importanti istituzioni nazionali e internazionali tra cui il MoMA di New York, lo Stedelijk Museum di Amsterdam, il Norsk Teknisk Museum di Oslo, il Centro di Gerontologia dell’Università di Zurigo e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, il Museo Marino Marini di Firenze. Il convegno ha costituito l’occasione per riflettere su come l’arte possa aiutare a trovare possibilità efficaci di comunicazione e di relazione con le persone affette da demenza neurodegenerativa.

PICASSO E LA MODERNITÀ SPAGNOLA – Fino al 25 gennaio 2015 Palazzo Strozzi ospita Picasso e la modernità spagnola una straordinaria rassegna dedicata a uno dei più grandi maestri della pittura del XX secolo, che ad oggi ha già superato i 120mila visitatori. La mostra è curata da Eugenio Carmona, uno dei più grandi esperti del genio catalano. Attraverso 90 opere provenienti dalla collezione del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía la rassegna permette di riflettere sull’influenza di Picasso su tutta l’arte del XX secolo mettendolo a confronto con altri pittori spagnoli conosciutissimi come Joan Miró e Salvador Dalí.

ANTICIPAZIONI PER IL 2015 – Dal 14 marzo al 21 giugno 2015 Palazzo Strozzi a Firenze sarà la prima sede della grande mostra “Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico” concepita e realizzata in collaborazione con il J. Paul Getty Museum di Los Angeles, la National Gallery of Art di Washington e la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana. Dopo la tappa fiorentina l’esposizione si sposterà al J. Paul Getty Museum di Los Angeles (dal 28 luglio all’1 novembre 2015) per poi concludersi alla National Gallery of Art di Washington DC (dal 6 dicembre 2015 al 13 marzo 2016).

30 dicembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti